Istruzione, formazione e giovani


Ogni paese dell'UE elabora la propria politica in materia di istruzione. L'UE ha una funzione di supporto: fissa obiettivi comuni e favorisce lo scambio di buone pratiche. Il futuro successo economico dell'UE dipende dal grado di istruzione della sua popolazione: più è elevato, più consente di competere in modo efficace in un'economia globalizzata basata sulla conoscenza.
L'UE finanzia anche programmi per aiutare le persone a studiare, seguire un corso di formazione, fare un'esperienza lavorativa o di volontariato all'estero, e promuove l'apprendimento delle lingue e l'e-learning.

Scambi per studenti e insegnanti

Per il periodo 2007-2013 l'UE ha stanziato quasi 13 miliardi di euro da destinare alla formazione permanente e agli scambi internazionali. I principali programmi sono:

  • Leonardo da Vinci: formazione professionale, soprattutto attraverso tirocini di giovani lavoratori presso imprese con sede al di fuori del loro paese d’origine e tramite progetti di collaborazione tra istituti di formazione professionale ed imprese.
  • Studi Erasmus all'estero: dal 1987 ben 2,5 milioni di studenti e docenti universitari hanno partecipato ad uno scambio Erasmus. Erasmus Mundus si rivolge a laureati e docenti provenienti da tutto il mondo che desiderano ottenere un master o un dottorato presso un'università europea.
  • Grundtvig: sostiene programmi di apprendimento per gli adulti, in particolare partnership e reti transnazionali.
  • Comenius: cooperazione tra scuole e relativi insegnanti, scambi tra studenti della scuola secondaria e gemellaggi tra scuole via Internet (eTwinning).
  • Azioni Marie Curie: opportunità internazionali di formazione professionale per ricercatori a livello postuniversitario.
Gruppo di tirocinanti © Carofoto

Il riconoscimento delle qualifiche professionali a livello europeo è una priorità.

Molti di questi programmi sono aperti anche a studenti, insegnanti ed istituti di paesi extra UE, in particolare quelli che confinano con l’UE o che intendono aderirvi. L’UE promuove inoltre scambi e corsi sull'integrazione europea con circa 80 paesi di tutto il mondo.

Europass: valorizza le tue qualifiche e competenze

I documenti Europass aiutano i giovani a presentare le loro qualifiche e competenze in un formato standard per permettere ai datori di lavoro di comprendere meglio le qualifiche di candidati di altri paesi e facilitare la ricerca di lavoro all'estero. I documenti Europass sono i seguenti:

Statua di Erasmo © Erasmus University a Rotterdam

Il programma dell’UE per promuovere gli studi all’estero è denominato Erasmus, in omaggio al grande umanista del XVI secolo.

Qualifiche: garantire la comparabilità e agevolare il riconoscimento dei titoli

Oltre ai documenti Europass, il quadro europeo delle qualifiche (EQF) rende i diversi sistemi di istruzione nazionali più comparabili. Ogni nuova qualifica introdotta nell'UE ha un chiaro riferimento ad uno degli otto livelli previsti da tale quadro.

Istruzione e formazione professionale

33 paesi europei (tra cui tutti i paesi dell'UE) discutono tematiche legate all’istruzione e formazione professionale mediante il cosiddetto "processo di Copenaghen", che comprende un sistema europeo di crediti e una rete per garantire la qualità.

Istruzione superiore

L'UE collabora con 20 paesi per creare nell'ambito del cosiddetto "processo di Bologna" lo Spazio europeo dell'istruzione superiore English , che promuove il riconoscimento reciproco dei periodi di studio, qualifiche comparabili e standard qualitativi uniformi.

Comunità della conoscenza e dell'innovazione

L'Istituto europeo di innovazione e tecnologia English (EIT) aiuta a tradurre i risultati della ricerca in applicazioni commerciali riunendo università, centri di ricerca, imprese e fondazioni. Tra le sue priorità figurano i cambiamenti climatici, le fonti energetiche rinnovabili e la nuova generazione di tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Nel periodo 2008-2013 ha ricevuto da parte dell'UE finanziamenti per un valore di 309 milioni di euro.

Opportunità per i giovani

L'iniziativa Youth on the Move English (en) (Gioventù in movimento) punta a migliorare l'istruzione e le prospettive professionali dei giovani attraverso le seguenti misure:

  • introdurre corsi di istruzione e formazione più pertinenti
  • incoraggiare i giovani a utilizzare le borse europee di studio o formazione all'estero
  • incoraggiare i paesi dell'UE a semplificare la transizione dal mondo della scuola/università a quello del lavoro.

La strategia dell'UE per i giovani (2009) promuove le pari opportunità di questi ultimi nel campo dell'istruzione e sul mercato del lavoro e li incoraggia ad essere cittadini attivi e a partecipare alla società.

Gioventù in azione promuove la partecipazione attiva nella comunità e sostiene i progetti che rafforzano il senso di cittadinanza dell'UE tra i giovani, ad esempio attraverso un'esperienza di volontariato all'estero nell'ambito del Servizio volontario europeo. Tra il 2007 e il 2013 l'UE avrà investito circa 900 milioni di euro in queste attività.

Inizio pagina

Inizio pagina



Resta collegato

Facebook

  • Fondazione europea per la formazione professionaleEnglish (en)
  • Sostegno alle opportunità di apprendimento avanzato e di formazione in Europa orientale e nel CaucasoEnglish (en)
  • Rete EurydiceEnglish (en)
  • Erasmus +English (en)

Inizio pagina

PER CONTATTARCI

Richieste d'informazione di carattere generale

Chiama il numero
00 800 6 7 8 9 10 11 Come funziona il servizio telefonico?

Invia le tue domande per e-mail

Contatti e informazioni sulle visite alle istituzioni, contatti con la stampa

Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?