RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 11 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


10 domande per il dibattito

Archivi

Nella seconda Relazione sulla coesione economica e sociale, pubblicata alla fine di gennaio 2001, la Commissione europea:

  • fa il punto sulla situazione (castellanodeutschenglishfrançais) della coesione economica e sociale nell'Unione europea dei Quindici nel periodo 1995-1996;
  • presenta un bilancio e le prospettive (castellanodeutschenglishfrançais) circa l'avvenire della politica di coesione di fronte ai grandi mutamenti connessi alla mondializzazione dell'economia ed alle sfide dell'allargamento.

Per rilanciare davvero il dibattito sul futuro della politica regionale dell'Unione europea, la Commissione pone 10 domande fondamentali. Essa invita tutte le parti in causa (Stati membri, collettività territoriali, attori locali, esperti ed organizzazioni europee) a riflettere sulla questione ed a partecipare ai seminari specifici che si terranno nel corso del primo semestre 2002. Le 10 domande sono le seguenti:

  1. Quale sarà il ruolo della politica di coesione in un'Unione allargata con circa 30 Stati in un contesto di rapidi mutamenti economici e sociali? Come si può promuovere la convergenza economica e mantenere il modello europeo di società?
  2. In qual modo si potrebbero rendere più coerenti le politiche comunitarie? Come si potrebbe migliorare il contributo delle altre politiche comunitarie al perseguimento della coesione?
  3. Quali modifiche si dovrebbero apportare alla politica di coesione in vista di un allargamento senza precedenti dell'Unione? La politica di coesione dovrebbe affrontare anche la coesione territoriale per tenere maggior conto dei principali squilibri territoriale nell'Unione?
  4. Come si possono concentrare gli sforzi di coesione sulle misure che presentano un elevato valore aggiunto comunitario?
  5. Quali dovrebbero essere le priorità per favorire uno sviluppo territoriale equilibrato e sostenibile dell'Unione?
  6. Come si dovrebbe incoraggiare la convergenza economica delle regioni in ritardo di sviluppo?
  7. Quale genere di intervento comunitario è necessario per le altre regioni?
  8. Quali metodi si dovrebbero applicare per la ripartizione dei finanziamenti fra Stati membri e fra regioni?
  9. A quali principi ci si dovrebbe attenere per attuare gli interventi comunitari ?
  10. Quale dovrebbe essere la risposta alle maggiori esigenze riguardo alle dimensioni economica, sociale e territoriale della coesione?
Ultima modifica: 20.04.2004

Vedi anche

Per ulteriori informazioni in merito alla seconda Relazione sulla coesione, si prega di consultare:

  • la relazione integrale sul sito INFOREGIO della Commissione europea;
  • la prima relazione intermedia sulla coesione economica e sociale (gennaio 2002) e la scheda SCA+ (castellanodeutschenglishfrançais) corrispondente;
  • il resoconto dei dibattiti tenutisi anteriormente al Forum sulla Coesione;
  • la scheda SCAD+ sulla situazione e le tendenze (castellanodeutschenglishfrançais) della coesione economica e sociale durante il periodo 1995-1999;
  • la scheda SCAD+ sul bilancio e le prospettive (castellanodeutschenglishfrançais) della politica di coesione economica e sociale di fronte alle sfide della mondializzazione e dell'allargamento.
  • la scheda SCAD+ sulla prima relazione intermedia (castellanodeutschenglishfrançais) relativa alla coesione economica e sociale (gennaio 2002);
  • la scheda SCAD+ sulla seconda relazione intermedia (castellanodeutschenglishfrançais) relativa alla coesione economica e sociale (gennaio 2003);
  • la scheda SCAD+ sulla terza relazione intermedia: situazione socioeconomica dell'Unione e impatto delle politiche europee e nazionali, proposte per la politica regionale dopo il 2006.
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina