RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Sicurezza dei pazienti e prevenzione delle infezioni associate all’assistenza sanitaria

Ogni anno una quota compresa tra l’8 % e il 12 % dei pazienti ricoverati presso gli ospedali dell’Unione europea (UE) soffre di complicazioni legate all’assistenza sanitaria ricevuta. Tali complicazioni, sovente riconducibili a fattori sistemici, sono fonte di sofferenza per pazienti e famiglie, e generano notevoli costi sanitari. Per evitare tali eventi sfavorevoli, la Commissione europea propone di migliorare il quadro giuridico della sicurezza del paziente.

ATTO

Raccomandazione 2009/C 151/01 del Consiglio, del 9 giugno 2009, sulla sicurezza dei pazienti, comprese la prevenzione e il controllo delle infezioni associate all’assistenza sanitaria.

SINTESI

La scarsa sicurezza dei pazienti, nel quadro dell’assistenza sanitaria, rappresenta un grave problema per la sanità pubblica ed un elevato onere economico. La presente raccomandazione propone di creare un quadro volto a migliorare la sicurezza dei pazienti e a prevenire gli eventi sfavorevoli, in particolare le infezioni associate all’assistenza sanitaria * che possono essere contratte nelle strutture sanitarie.

Sicurezza dei pazienti

Creazione ed elaborazione di politiche e programmi nazionali in materia di sicurezza dei pazienti

Occorre nominare un’autorità competente responsabile per la sicurezza dei pazienti sul territorio. Tale misura contribuirebbe fra l’altro a inserire la sicurezza dei pazienti tra i temi prioritari nelle politiche e nei programmi sanitari a livello nazionale, regionale e locale.

Occorre sviluppare sistemi, procedure e strumenti più efficaci nel campo della sicurezza dell’assistenza sanitaria per migliorare la sicurezza dei pazienti. Le norme e le pratiche di sicurezza applicabili all’assistenza sanitaria dovrebbero essere oggetto di regolari revisioni.

Le organizzazioni professionali del settore sanitario dovrebbero essere inoltre incoraggiate a svolgere un ruolo più attivo nel quadro della sicurezza dei pazienti.

Occorre adottare un approccio specifico volto a promuovere pratiche di sicurezza sicure per la prevenzione degli eventi sfavorevoli più frequenti, quali gli eventi correlati alle medicazioni, le infezioni associate all’assistenza sanitaria e le complicazioni legate a un intervento chirurgico.

Coinvolgere i pazienti nel processo

I pazienti dovrebbero essere coinvolti nell’elaborazione delle politiche per la loro sicurezza attraverso le organizzazioni che li rappresentano. Dovrebbero inoltre ricevere informazioni sulle norme in vigore in materia di sicurezza dei pazienti, sulle procedure di reclamo e i mezzi di ricorso disponibili. Sarebbe inoltre opportuno dotare i pazienti di conoscenze di base in materia di sicurezza dei pazienti.

Migliorare l’informazione e istituire sistemi di segnalazione

L’istituzione di sistemi di segnalazione o il rafforzamento di quelli esistenti dovrebbe consentire di fornire informazioni sulla portata, i tipi e le cause degli incidenti legati all’assistenza sanitaria. Tali sistemi dovrebbero essere concepiti in modo tale da incoraggiare il personale sanitario a segnalare attivamente gli eventi sfavorevoli * e dovrebbero offrire ai pazienti e ai loro parenti l’opportunità di condividere le loro esperienze.

Tali sistemi permetterebbero inoltre di integrare altri sistemi di gestione dei rischi in materia di sicurezza sanitaria, come quelli relativi alla farmacovigilanza (EN).

Istruzione e formazione del personale sanitario

Il personale sanitario svolge un ruolo fondamentale nel miglioramento della sicurezza dei pazienti. È dunque importante che esso riceva un’istruzione e una formazione multidisciplinare in tale campo. Il tema della sicurezza dei pazienti dovrebbe pertanto essere integrato nei programmi di studio universitari e post-universitari, nella formazione impartita sul posto di lavoro e nello sviluppo professionale continuo del personale sanitario.

Tutto il personale sanitario deve essere debitamente informato sui rischi e le misure esistenti in materia di sicurezza.

Condividere le conoscenze, le esperienze e le migliori pratiche a livello comunitario

Sarebbe opportuno sviluppare un sistema che consenta di classificare e misurare la sicurezza dei pazienti a livello europeo. A tale scopo occorre sviluppare definizioni e una terminologia comuni, nonché indicatori comparabili, che consentano agli Stati membri di condividere informazioni ed esperienze acquisite a livello nazionale. Tale scambio di conoscenze e di migliori pratiche permetterebbe inoltre di migliorare le politiche di sicurezza dei pazienti e di orientare meglio la ricerca in questo campo.

Prevenzione delle infezioni associate all’assistenza sanitaria

Occorre adottare una strategia di prevenzione e di controllo delle infezioni associate all’assistenza sanitaria, con i seguenti obiettivi:

  • attuare misure di prevenzione e controllo a livello nazionale o regionale;
  • rafforzare la prevenzione e il controllo delle infezioni nelle strutture sanitarie;
  • istituire sistemi di sorveglianza attiva;
  • favorire l’istruzione e la formazione del personale sanitario;
  • migliorare l’informazione fornita ai pazienti.

Contesto

Le infezioni associate all’assistenza sanitaria colpiscono in media un paziente ricoverato su venti, ossia 4,1 milioni di pazienti all’anno nell’UE, e provocano 37 000 decessi. Tali decessi sono in larga misura prevenibili. La presente raccomandazione si basa sul lavoro svolto dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e mira a proporre un quadro che consenta di salvaguardare la sicurezza dei pazienti.

Termini chiave dell'atto
  • Infezioni associate all’assistenza sanitaria: affezioni o patologie correlate alla presenza di un agente infettivo o dei suoi prodotti in connessione con l’esposizione a strutture o procedure sanitarie o a trattamenti sanitari.
  • Evento sfavorevole: un incidente con conseguenze negative per un paziente.
  • Sicurezza dei pazienti: il fatto che un paziente non subisca conseguenze negative non necessarie o non sia esposto a potenziali conseguenze negative associate all’assistenza sanitaria.
Ultima modifica: 27.08.2009
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina