RSS
Indice alfabetico

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Cooperazione giudiziaria in materia penale

Giustizia, libertà e sicurezza

La lotta contro la criminalità implica un rafforzamento del dialogo e dell'azione tra le autorità giudiziarie degli Stati membri in materia penale. L'Unione europea (UE) ha pertanto istituito organi specifici per facilitare la collaborazione. In particolare, Eurojust e la rete giudiziaria europea sostengono la collaborazione fra le autorità giudiziarie.
La cooperazione giudiziaria in materia penale è fondata sul principio di riconoscimento reciproco delle sentenze e delle decisioni giudiziarie da parte degli Stati membri e include il ravvicinamento delle disposizioni legislative nazionali nonché l’applicazione di norme minime comuni. Le norme minime riguardano principalmente l’ammissibilità delle prove, i diritti delle vittime della criminalità e i diritti della persona nella procedura penale.
La cooperazione giudiziaria in materia penale, introdotta dal trattato di Maastricht nel 1993, rientra nel titolo V del trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina