RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Agenzia IT per il settore della libertà, della sicurezza e della giustizia

La presente comunicazione offre una panoramica del pacchetto legislativo proposto per l'istituzione di un'agenzia per lo sviluppo e la gestione operativa dei sistemi di tecnologia dell'informazione (IT) su larga scala del settore della libertà, della sicurezza e della giustizia.

ATTO

Comunicazione della Commissione del 24 giugno 2009 – Pacchetto legislativo che istituisce un'agenzia per la gestione operativa dei sistemi di tecnologia dell'informazione su larga scala del settore della libertà, della sicurezza e della giustizia [COM(2009) 292 def. – Non pubblicata sulla Gazzetta ufficiale].

SINTESI

La comunicazione illustra il pacchetto legislativo che ha come obiettivo l'istituzione di un'agenzia per la gestione operativa dei sistemi di tecnologia dell'informazione (IT) su larga scala del settore della libertà, della sicurezza e della giustizia. L'agenzia sarebbe responsabile dei seguenti sistemi IT:

L'agenzia potrebbe anche essere incaricata della gestione di altri sistemi IT su larga scala in questo settore.

La Commissione sta attualmente sviluppando il SIS II e il VIS. Essa sarà responsabile della loro gestione operativa durante il periodo transitorio prima che l'agenzia assuma le proprie responsabilità. La Commissione ha sviluppato il sistema Eurodac ed è responsabile della gestione dell'unità centrale e della sicurezza della trasmissione dei dati.

L'agenzia

Una nuova agenzia di regolamentazione è l'opzione più efficiente in termini di costi per assicurare a lungo termine la gestione dei tre sistemi IT di cui sopra. L'agenzia sarebbe in grado di raccogliere gradualmente l'esperienza e il know-how per i sistemi IT su larga scala, diventando potenzialmente un centro di eccellenza per la gestione dei sistemi IT nel settore della libertà, della sicurezza e della giustizia.

Il compito essenziale dell'agenzia consisterebbe nell'assicurare la gestione operativa dei sistemi, in modo che funzionino 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, i compiti dell'agenzia includerebbero:

  • l'adozione di misure di sicurezza;
  • la rendicontazione e pubblicazione;
  • il monitoraggio;
  • l'organizzazione di formazioni specifiche.

La struttura di governo e le modalità di voto dell'agenzia dovrebbero riflettere la geometria variabile esistente (Stati membri dell'UE con livelli diversi di partecipazione ai sistemi di informazione). I paesi associati all'attuazione, all'applicazione e allo sviluppo dell'acquis di Schengen e alle misure EURODAC parteciperebbero anch'essi all'agenzia.

Il pacchetto legislativo

Al momento dell'adozione del pacchetto nel giugno 2009, per istituire l'agenzia era necessario adottare strumenti giuridici diversi, data la natura interpilastri di questi sistemi IT. Un regolamento avrebbe disciplinato gli aspetti di primo pilastro del SIS II e del VIS nonché di EURODAC, e una decisione avrebbe disciplinato gli aspetti di terzo pilastro del SIS II e del VIS.

Pertanto, il pacchetto legislativo consisteva di proposte per:

  • un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio per l’istituzione di un'agenzia per la gestione operativa dei sistemi di tecnologia dell'informazione su larga scala del settore della libertà, della sicurezza e della giustizia (che descrive la struttura, i compiti e le modalità di voto dell'agenzia);
  • una decisione del Consiglio per conferire all'agenzia istituita con regolamento XX i compiti di gestione operativa del SIS II e del VIS in applicazione del titolo VI del trattato UE.

Con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona il 1º dicembre 2009, la precedente struttura a pilastri è sparita. Di conseguenza, il 19 marzo 2010 è stata adottata un'unica proposta modificata [COM(2010) 93 def.] che tiene conto dei cambiamenti introdotti dal nuovo trattato e riprende le disposizioni di fondo della suddetta proposta di decisione del Consiglio.

Ultima modifica: 29.10.2010
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina