RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 11 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Gruppo di esperti sulla tratta degli esseri umani

Archivi

La direttiva istituisce un gruppo di esperti per fornire alla Commissione europea perizie nell'ambito della prevenzione e della lotta contro la tratta degli esseri umani.

ATTO

Decisione 2003/209/CE della Commissione, del 25 marzo 2003, che istituisce un gruppo consultivo denominato "Gruppo di esperti sulla tratta degli esseri umani".

SINTESI

La tratta degli esseri umani costituisce una grave violazione dei diritti umani. Fin dal 1996, l'Unione europea (UE) ha inquadrato la lotta contro questo fenomeno in un'impostazione globale e pluridisciplinare, che comprende l'adozione di diversi strumenti giuridici quali la decisione-quadro 2002/629/GAI) e una serie di programmi, in particolare:

  • il programma d'incentivazione e di scambi STOP (I (castellanodeutschenglishfrançais) ed II (castellanodeutschenglishfrançais)) destinato alle persone responsabili dell'azione contro la tratta degli esseri umani e lo sfruttamento sessuale dei bambini;
  • il programma DAPHNE relativo alle misure di lotta contro la violenza nei confronti dei bambini, degli adolescenti e delle donne;
  • il programma-quadro AGIS riguardante la cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale.

Nell'ambito del programma STOP II, la Commissione europea ha organizzato nel settembre 2002, in collaborazione con l'organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM) ed il Parlamento europeo, la conferenza sulla prevenzione e la repressione della tratta degli esseri umani - Una sfida mondiale per XXI secolo.

Il risultato finale della conferenza è la dichiarazione di Bruxelles (pdf ), che definisce la tratta degli esseri umani come "un fenomeno odioso e preoccupante, che comprende lo sfruttamento sessuale forzato, lo sfruttamento del lavoro altrui in condizioni simili alla schiavitù, lo sfruttamento dell'accattonaggio e della delinquenza giovanile, così come la schiavitù domestica".

Nelle raccomandazioni contenute nell'allegato, la dichiarazione prevede la costituzione di un gruppo di esperti per consolidare e rafforzare la validità e l'efficacia delle norme e migliori pratiche utilizzate nell'ambito della politica di lotta contro la tratta degli esseri umani.

Disposizioni relative al gruppo di esperti

Il gruppo di esperti è costituito come gruppo consultivo, analogamente a quanto avviene in altri settori. Lo scopo è quello di fornire alla Commissione europea perizie, sotto forma di pareri o relazioni, in materia di prevenzione e repressione della tratta degli esseri umani. Il gruppo è tenuto a presentare, entro nove mesi dalla sua creazione, una relazione volta a consentire alla Commissione di lanciare nuove iniziative a livello europeo.

Il gruppo sarà composto da esperti in materia di tratta degli esseri umani, i quali devono avere acquisito la loro esperienza a seguito di attività svolte in organismi impegnati nella lotta contro la tratta degli esseri umani. Saranno designati dalla Commissione al termine di una procedura che coinvolge tutti gli operatori interessati. Le funzioni esercitate dagli esperti non danno diritto ad una retribuzione.

Al fine di garantire una composizione equilibrata, il gruppo di esperti è composto di 20 membri, di cui sette provenienti dalle amministrazioni degli Stati membri dell'UE, quattro dalle amministrazioni dei paesi candidati e nove dalle organizzazioni intergovernative, internazionali e non governative che esercitano attività a livello europeo e che possono dimostrare un'esperienza e una competenza in materia di tratta di esseri umani.

Il mandato dei membri è di un anno rinnovabile. La decisione di rinnovo è presa in funzione dei risultati ottenuti dal gruppo.

Attività del gruppo

Allo scopo di adempiere alla sua missione, il gruppo di esperti può istituire gruppi di lavoro ad hoc, composti da un massimo di otto membri.

I pareri e le relazioni degli esperti sono presentati alla Commissione, che può pubblicarli su Internet. Se sono adottati all'unanimità dal gruppo, quest'ultimo stabilisce conclusioni comuni.

Esperti supplementari

La decisione prevede la partecipazione ai lavori del gruppo di rappresentanti ufficiali degli Stati membri, dei paesi candidati, dei paesi terzi o di organizzazioni internazionali, intergovernative e non governative, al fine di instaurare un dialogo precoce tra il gruppo di esperti e gli Stati e le organizzazioni che dovranno attuare le disposizioni future che s'ispireranno alle raccomandazioni del gruppo.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigore - Data di scadenzaTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale
Decisione 2003/209/CE26.3.2003-GU L 79 del 26.3.2003

ATTI COLLEGATI

Decisione 2007/675/CE della Commissione, del 17 ottobre 2007, che istituisce il gruppo di esperti sulla tratta degli esseri umani [Gazzetta ufficiale L 277 del 20.10.2007].
La decisione abroga la decisione 2003/209/CE con decorrenza dal 17 ottobre 2007.

Ultima modifica: 17.03.2008
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina