RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Lotta contro il finanziamento del terrorismo

Dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, la lotta contro il terrorismo rappresenta una vera sfida per il mondo e un obiettivo prioritario per l'Unione europea (UE). Con il regolamento si intende contribuire alla lotta contro il terrorismo combattendo qualsiasi forma di finanziamento delle attività terroristiche.

ATTO

Regolamento (CE) n. 2580/2001 del Consiglio, del 27 dicembre 2001, relativo a misure restrittive specifiche, contro determinate persone e entità, destinate a combattere il terrorismo [Cfr. atti modificativi].

SINTESI

Il presente regolamento è una misura complementare alle procedure amministrative e giudiziarie applicate alle organizzazioni terroristiche nell'Unione europea (UE) e nei paesi terzi. È volto a prevenire e impedire il finanziamento di atti terroristici, vale a dire reati volontari che per la loro natura o contesto possano recare danno ad un paese se commessi con l'intenzione di intimidire la sua popolazione, destabilizzare il paese, ecc. Tuttavia, il regolamento non si applica alle persone o ai gruppi contemplati dalle risoluzioni 1267(1999) e 1390(2002) del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, attuate dal regolamento (CE) n. 881/2002 che impone specifiche misure restrittive nei confronti di determinate persone ed entità associate alla rete Al-Qaeda.

Il regolamento riguarda le seguenti attività finanziarie:

  • capitali;
  • risorse economiche;
  • attività finanziarie di qualsiasi tipo;
  • assicurazioni;
  • prestiti di qualsiasi tipo;
  • garanzie e impegni.

Tali attività finanziarie non devono essere direttamente o indirettamente disponibili o usate a vantaggio di determinate persone fisiche o giuridiche figuranti nell'elenco basato sulla posizione comune 2001/931/PESC. Sarà altresì congelata qualsiasi attività finanziaria delle stesse. Le banche e le altre istituzioni finanziarie, nonché tutte le persone fisiche o giuridiche negli Stati membri, dovranno fornire immediatamente tutte le informazioni atte ad agevolare l'osservanza del presente regolamento, nel rispetto della riservatezza e del segreto professionale.

In via derogativa,il presente regolamento non si applica agli interessi versati sui conti congelati. Tali interessi saranno tuttavia anch'essi congelati. Le autorità competenti degli Stati membri elencate nell'allegato II possono rilasciare autorizzazioni per quanto riguarda:

  • l'uso dei capitali congelati per soddisfare, all'interno della Comunità, un fabbisogno umano fondamentale di una persona fisica compresa nell'elenco o di un suo familiare;
  • l'uso dei conti congelati per effettuare il pagamento di tasse, premi di assicurazioni obbligatorie e canoni per servizi di pubblica utilità come gas e acqua;
  • scongelare i capitali o le altre attività finanziarie o risorse economiche a una persona tenendo debitamente conto degli interessi della Comunità, tra cui gli interessi dei suoi cittadini e residenti.

Gli Stati membri dovrebbero determinare le sanzioni da imporre in caso di violazione delle disposizioni del presente regolamento. Il presente regolamento si applica non soltanto nel territorio della Comunità, ma anche a bordo di tutti gli aeromobili e di tutti i natanti sotto la giurisdizione di uno Stato membro, a tutti i cittadini di uno Stato membro e a tutte le persone giuridiche, gruppi o entità registrati o costituiti secondo la legislazione di uno Stato membro o che svolgono attività commerciali nella Comunità.

RIFERIMENTI

AttoEntrata in vigoreTermine ultimo di recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 2580/2001

28.12.2001

-

GU L 344 del 28.12.2001

Atto/i modificatore/iEntrata in vigoreTermine ultimo di recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 745/2003

30.4.2003

-

GU L 106 del 29.4.2003

Regolamento (CE) n. 1207/2005

29.7.2005

-

GU L 197 del 28.7.2005

Regolamento (CE) n 1957/2005

1.12.2005

-

GU L 314 del 30.11.2005

Regolamento (CE) n 1461/2006

4.10.2006

-

GU L 272 del 3.10.2006

Regolamento (CE) n. 1791/20061.1.2007-GU L 363 del 20.12.2006

Le modifiche e le correzioni successive del regolamento (CE) 2580/2001 sono state integrate nel testo di base. La versione consolidata ha valore puramente documentale.

MODIFICA DEGLI ALLEGATI

Allegato – Elenco delle autorità competenti degli Stati membri:
Regolamento (CE) n. 745/2003 [Gazzetta ufficiale L 106 del 29.4.2003];
Regolamento (CE) n. 1207/2005 [Gazzetta ufficiale L 197 del 28.7.2005];
Regolamento (CE) n. 1957/2005 [Gazzetta ufficiale L 314 del 30.11.2005];
Regolamento (CE) n. 1461/2006 [Gazzetta ufficiale L 272 del 3.10.2006];
Regolamento (CE) n. 1791/2006 [Gazzetta ufficiale L 363 del 20.12.2006].

Ultima modifica: 29.03.2010

Vedi anche

Direzione generale delle Relazioni esterne della Commissione europea:

  • Elenco consolidato di persone, gruppi ed entità (EN) soggetti alle sanzioni finanziarie comunitarie
  • Elenco delle sanzioni in vigore (EN )

Direzione generale Giustizia, libertà e sicurezza della Commissione europea:

  • Lotta contro il terrorismo (EN)

Consiglio dell'Unione europea:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina