RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Azione volta a contrastare il commercio illecito di armi leggere

Per contribuire alla lotta contro il traffico di armi di piccolo calibro e leggere (SALW) per via aerea, la presente decisione prevede lo sviluppo di software, prototipi di sistemi attuativi e programmi di formazione per il monitoraggio e la divulgazione delle informazioni relative agli operatori di trasporto aereo di merci sospetti.

ATTO

Decisione 2010/765/PESC del Consiglio, del 2 dicembre 2010, sull'azione dell'UE volta a contrastare il commercio illecito di armi leggere e di piccolo calibro (SALW) per via aerea.

SINTESI

La presente decisione definisce i progetti dell'Unione europea (UE) volti a contrastare il commercio illecito di armi di piccolo calibro e leggere (SALW) per via aerea, nel quadro dell'attuazione della strategia dell'UE sulle SALW. Questi progetti mirano a rafforzare:

  • gli strumenti e le tecniche utilizzati per effettuare controlli mirati sugli aeromobili di trasporto merci sospettati di essere coinvolti nel commercio illecito di SALW;
  • le competenze tecniche nel campo del monitoraggio, dell’individuazione e dell’analisi della gestione del rischio nei confronti di vettori aerei di merci sospettati di traffico di SALW.

Progetto 1: Pacchetto software e sistema informatico per la gestione del rischio di traffico per via aerea

Il progetto intende migliorare il monitoraggio degli operatori di trasporto aereo di merci sospetti da parte delle missioni di gestione delle crisi, delle autorità internazionali e nazionali di paesi terzi e paesi dell'UE, il divieto di spedizioni sospette di SALW per via aerea e lo scambio sicuro di informazioni tra i paesi dell'UE sugli operatori di trasporto aereo di merci. Esso consisterà:

  • nello sviluppo di un software di gestione del rischio di traffico per via aerea e di un prototipo di sistema sicuro di gestione del rischio e divulgazione di informazioni;
  • nel test di funzionamento pratico del prototipo di software e del sistema di divulgazione di informazioni;
  • nell'elaborazione e pubblicazione di un manuale e relativo materiale formativo sul prototipo di software e sul sistema di divulgazione delle informazioni;
  • nella presentazione del software, del relativo manuale e materiale formativo nell'ambito di seminari rivolti ai soggetti pertinenti.

Progetto 2: Pubblicazioni e formazione nelle pratiche di gestione del rischio di traffico aereo

Questo progetto accrescerà la sensibilizzazione del personale pertinente sulle migliori prassi nel settore del monitoraggio, dell'individuazione e dell'analisi della gestione del rischio nei confronti dei vettori aerei di trasporto merci sospettati, contribuirà a uniformare le migliori prassi in questo campo, nonché all'istituzione di migliori prassi nel coordinamento delle informazioni. Le attività da perseguire nell'ambito del progetto consistono:

  • nell'elaborazione e diffusione di un manuale e relativo materiale formativo al personale interessato nelle organizzazioni multilaterali, nelle missioni e agli Stati;
  • nella formazione del pertinente personale delle missioni di gestione delle crisi e delle autorità internazionali e nazionali di paesi terzi attraverso l'organizzazione di seminari regionali;
  • nello sviluppo di un modello per le migliori prassi in materia di scambio di informazioni tra il personale pertinente sulla base dei risultati delle attività di formazione e nella presentazione di questo modello in un seminario rivolto ai soggetti interessati.

Attuazione del progetto

Sotto la responsabilità dell'alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza (AR), l'Istituto internazionale di ricerca sulla pace di Stoccolma (SIPRI) è incaricato dell'attuazione tecnica dei progetti. La Commissione concluderà un accordo di finanziamento con il SIPRI, al fine di controllare efficacemente la gestione delle spese destinate all'attuazione dei progetti (9 000 000 EUR).

La presente decisione cessa di produrre effetti 24 mesi dopo la data di conclusione dell’accordo di finanziamento, o sei mesi dopo la data della sua adozione qualora non sia stato concluso un accordo di finanziamento entro tale termine.

RIFERIMENTI

AttoEntrata in vigoreTermine ultimo di recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale
Decisione 2010/765/PESC

2.12.2010

-

GU L 327 dell’11.12.2010

Il presente documento di sintesi, diffuso a titolo informativo, non è inteso ad interpretare né a sostituire il documento di riferimento, che costituisce l'unica base giuridica vincolante.

Ultima modifica: 22.02.2011

Vedi anche

  • Sito del Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) sulle armi leggere e di piccolo calibro (SALW) (EN)
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina