RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 14 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Programma d'azione «Prevenzione e informazione in materia di droga» (2007-2013)

L’Unione europea (UE) istituisce il programma «Prevenzione e informazione in materia di droga» per il periodo dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2013, che s'inscerisce nell'ambito del programma generale "Diritti fondamentali e giustizia" e mira a sostenere progetti volti a prevenire il consumo di droga.

ATTO

Decisione n. 1150/2007/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 settembre 2007, che istituisce per il periodo 2007-2013 il programma specifico "Prevenzione e informazione in materia di droga" nell'ambito del programma generale "Diritti fondamentali e giustizia".

SINTESI

Il tasso di mortalità legato alla tossicodipendenza è elevato in Europa. È assolutamente necessario misurare le conseguenze immediate e a lungo termine della droga sulla salute, sullo sviluppo sociale e psicologico e sulle pari opportunità delle persone interessate.

Il programma «Prevenzione e informazione in materia di droga» istituito dall'Unione europea (UE) ha tre obiettivi:

  • prevenire e ridurre il consumo di droga, la tossicodipendenza e gli effetti nocivi inerenti;
  • migliorare l'informazione sul consumo di droga;
  • sostenere la corretta attuazione della strategia antidroga dell'UE.

A tale scopo il programma sostiene azioni transnazionali volte a:

  • creare reti multidisciplinari;
  • garantire lo sviluppo di una base di conoscenze nonché lo scambio di informazioni e di buone pratiche;
  • sensibilizzare il pubblico ai problemi sanitari e sociali legati al consumo di droga;
  • prevenire il consumo di droghe.

Campo di applicazione

Le azioni finanziate dal programma sono:

  • le azioni specifiche della Commissione (studi e ricerche, sondaggi, conferenze, organizzazione di campagne ed eventi pubblici, attività di analisi, sviluppo di siti web, ecc.);
  • i progetti transnazionali d'interesse europeo presentati dagli Stati membri o dai paesi candidati all’adesione all’UE;
  • le attività di organizzazioni non governative o di altri enti che perseguono un obiettivo di interesse europeo generale.

Le azioni intraprese sono aperte agli organismi, pubblici o privati, attivi in materia di prevenzione e d’informazione sul consumo della droga.

I destinatari del programma sono tutti i gruppi interessati dal fenomeno della droga, e in particolare, i gruppi a rischio ossia i giovani, le donne, i gruppi vulnerabili e le persone che vivono in aree socialmente svantaggiate.

Gli altri gruppi destinatari comprendono i genitori, gli insegnanti, gli educatori e gli assistenti sociali, le autorità locali e nazionali, il personale medico e paramedico, il personale giudiziario, le autorità incaricate dell'applicazione della legge e le autorità penitenziarie,le organizzazioni non governative, i sindacati e le comunità religiose.

Finanziamento

La dotazione finanziaria per il periodo 2007-2013 è di 21,35 milioni di euro e le sovvenzioni comunitarie sono concesse in seguito ad inviti a presentare proposte. Tra i criteri di attribuzione figurano:

  • la conformità dell'azione proposta al programma di lavoro annuale;
  • la coerenza dei risultati attesi con gli obiettivi del programma;
  • l'importo del finanziamento comunitario richiesto e la sua adeguatezza rispetto ai risultati attesi;
  • l'impatto delle attività svolte sul pubblico nonché l'incidenza di carattere geografico e sociale;
  • il coinvolgimento dei cittadini nelle strutture degli organismi interessati.

Contesto

L'Unione europea ha intrapreso molteplici iniziative in materia di lotta alla droga. Oltre alla strategia antidroga attuata per il periodo 2005-2012, è stato adottato un piano d’azione al fine di tradurre la strategia in azioni concrete.

Il programma «Prevenzione e informazione in materia di droga» fa parte del programma generale «Diritti fondamentali e giustizia» 2007-2013, volto a promuovere la libertà, la sicurezza e la giustizia nell’UE. Quest’ultimo comprende anche i programmi specifici «Giustizia penale», «Giustizia civile», «Diritti fondamentali e cittadinanza» e il programma «Daphne III» sulla lotta alla violenza.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale
Decisione 1150/2007/CE

23.10.2007

-

GU L 257, 3.10.2007

ATTI COLLEGATI

Relazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo, del 5 maggio 2011 – Relazione di valutazione intermedia del programma specifico «Prevenzione e informazione in materia di droga» (DPIP) 2007-2013 [COM(2011) 246 def. - Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].
La valutazione del programma mette in evidenza i buoni risultati ottenuti nei primi tre anni di attuazione nonché i vari obiettivi raggiunti. La Commissione si rammarica, tuttavia, della dotazione finanziaria insufficiente che impedisce al programma di avere un reale impatto su scala europea. La Commissione propone quindi di accrescere le risorse finanziarie del programma, di privilegiare i progetti di dimensione europea, di semplificare le procedure amministrative e di migliorare la diffusione dei risultati ottenuti.

Il presente documento di sintesi, diffuso a titolo informativo, non è inteso a interpretare né sostituire il documento di riferimento, che costituisce l'unica base giuridica vincolante.

Ultima modifica: 07.11.2011

Vedi anche

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina