RSS
Indice alfabetico

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Mercato unico dei servizi

Mercato interno

I servizi rappresentano oltre il 70% dell’attività economica degli Stati membri e una percentuale analoga in termini di occupazione. La libertà di prestare servizi e la libertà di stabilimento, di cui agli articoli 49 e 56 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE), sono dunque essenziali per il buon funzionamento del mercato interno: gli operatori economici possono condurre un’attività stabile e continua in uno o più Stati membri e prestare servizi temporanei in un altro Stato membro senza l’obbligo di esservi stabiliti. L’azione dell’Unione mira pertanto a consolidare questi due principi in modo da garantire il funzionamento regolare del mercato unico dei servizi, in particolare di quelli transfrontalieri. L’Unione ha compiuto progressi importanti nell'ambito di alcuni servizi; inoltre, ha adottato nel 2006 la direttiva «servizi» volta ad eliminare gli ostacoli agli scambi di servizi e a facilitare le operazioni transfrontaliere.

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina