RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Strumenti per pesare a funzionamento non automatico

La Commissione sottolinea la necessità di norme europee armonizzate nel settore della metrologia al fine di tutelare il pubblico contro la possibilità di risultati scorretti di operazioni di pesatura. A tale scopo, la presente direttiva definisce i requisiti degli strumenti per pesare a funzionamento non automatico.

ATTO

Direttiva 2009/23/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2009, relativa agli strumenti per pesare a funzionamento non automatico (Versione codificata) (Testo rilevante ai fini del SEE).

SINTESI

La presente direttiva intende armonizzare le norme applicabili agli strumenti per pesare * a funzionamento non automatico * per garantirne la libera circolazione nel mercato interno e tutelare il pubblico contro le conseguenze dei risultati scorretti di pesatura.

Campo d’applicazione

Questa direttiva si applica agli strumenti per pesare, utilizzati:

  • per le transazioni commerciali;
  • per il calcolo di un pedaggio, di una tariffa, di una tassa, di un premio, di un’ammenda, di una remunerazione, di un’indennità o di un canone di tipo analogo;
  • per l’applicazione di disposizioni legislative o regolamentari o per perizie giudiziarie;
  • nella prassi medica nel contesto della pesatura di pazienti per ragioni di controllo, diagnosi e cura;
  • per la fabbricazione di medicine su prescrizione in farmacia e in occasione delle analisi effettuate in laboratori medici e farmaceutici;
  • per la determinazione del prezzo in funzione della massa per la vendita diretta al pubblico e la confezione di imballaggi prefabbricati;
  • per tutte le applicazioni diverse da quelle menzionate.

Immissione sul mercato

Gli Stati membri adottano tutte le disposizioni affinché solo gli strumenti che soddisfano i requisiti essenziali definiti nell’allegato I della direttiva e che sono muniti della marcatura «CE» possano essere immessi sul mercato. Gli Stati membri possono ostacolare l’immissione sul mercato di tali strumenti soltanto qualora li ritengano non conformi ai requisiti della direttiva. In tal caso, essi possono vietare o limitare l’immissione sul mercato, informando la Commissione e motivando la loro decisione.

Valutazione della conformità

Per ottenere l’attestato di conformità del proprio prodotto, il fabbricante può scegliere una delle due procedure seguenti di valutazione della conformità:

  • l’esame CE del tipo, seguito dalla dichiarazione CE di conformità al modello, oppure dalla verifica CE;
  • verifica CE dell’unità.

Gli Stati membri sono tenuti a notificare alla Commissione e agli altri Stati membri gli organismi da essi designati per espletare le procedure di valutazione della conformità, i compiti specifici per i quali tali organismi sono stati designati e i numeri di identificazione.

Marcatura «CE » di conformità ed iscrizioni

La marcatura «CE» di conformità deve essere apposta in modo ben visibile, facilmente leggibile ed indelebile sugli strumenti di cui è stata constatata la conformità CE. Sugli strumenti può essere apposto ogni altro marchio purché questo non induca in errore i terzi circa il significato della marcatura «CE» e non limiti la visibilità e la leggibilità della marcatura CE.

La direttiva 2009/23/CE abroga la direttiva 90/384/CEE.

Termini chiave dell’atto
  • Strumento per pesare: strumento di misura che serve per determinare la massa di un corpo utilizzando la forza di gravità che agisce su di esso; uno strumento per pesare, inoltre, può servire per determinare altre grandezze, quantità, parametri o caratteristiche connesse con la massa.
  • Strumento per pesare a funzionamento non automatico: strumento per pesare che necessita l’intervento di un operatore durante la pesatura.
  • Norma armonizzata: una specificazione tecnica (norma europea o documento di armonizzazione) adottata dal Comitato europeo di normalizzazione (CEN), dal Comitato europeo di normalizzazione elettrotecnica (Cenelec), dall’Istituto europeo per le norme di telecomunicazione (ETSI) oppure da altri due o tre dei suddetti organismi, su mandato della Commissione e conformemente alla direttiva 98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 giugno 1998, che prevede una procedura d’informazione nel settore delle norme e delle regolamentazioni tecniche e delle regole relative ai servizi della società dell’informazione, e agli orientamenti generali per la cooperazione fra la Commissione, l’Associazione europea di libero scambio (EFTA) e questi tre organismi, sottoscritti il 28 marzo 2003.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale
Direttiva 2009/23/CE

5.6.2009

-

GU L122 del 16.5.2009

Ultima modifica: 25.08.2009

Vedi anche

  • La banca dati NANDO-IS che consente di trovare gli organismi notificati europei o dei paesi terzi, incaricati di eseguire le procedure di valutazione della conformità.
  • WELMEC _ European Cooperation in Legal Metrology (EN)
  • Il sito «Strumenti di misura» [EN] della DG Imprese e industria della Commissione europea
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina