RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Targhe d’immatricolazione posteriori dei veicoli a motore

Il presente regolamento enuncia le disposizioni relative all’alloggiamento per il montaggio delle targhe d’immatricolazione posteriori dei veicoli a motore e dei loro rimorchi. L’obiettivo è modificare gli attuali requisiti per adeguarli all’evoluzione delle conoscenze scientifiche e tecniche.

ATTO

Regolamento (UE) n. 1003/2010 della Commissione, dell’8 novembre 2010, relativo ai requisiti di omologazione dell’alloggiamento per il montaggio delle targhe d’immatricolazione posteriori dei veicoli a motore e dei loro rimorchi e che attua il regolamento (CE) n. 661/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio sui requisiti dell’omologazione per la sicurezza generale dei veicoli a motore, dei loro rimorchi e sistemi, componenti ed entità tecniche ad essi destinati (Testo rilevante ai fini del SEE).

SINTESI

Il presente regolamento fissa le regole relative all’omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi per quanto concerne l’alloggiamento per il montaggio delle targhe d’immatricolazione posteriori. Il regolamento rientra nel quadro di attuazione del regolamento sulla sicurezza generale dei veicoli a motore.

Requisiti relativi all’alloggiamento per il montaggio delle targhe d’immatricolazione posteriori

L’alloggiamento di una targa d’immatricolazione posteriore presenta una superficie rettangolare piana, o approssimativamente piana, con le seguenti dimensioni, a seconda dei casi:

  • una larghezza di 520 mm e un’altezza di 120 mm oppure
  • una larghezza di 340 mm e un’altezza di 240 mm.

Il montaggio di una targa d’immatricolazione posteriore deve soddisfare determinati requisiti:

  • la targa deve essere perpendicolare al piano longitudinale del veicolo;
  • l'altezza del bordo inferiore della targa dal suolo non deve essere inferiore a 0,30 m;
  • la targa deve essere visibile in tutto lo spazio.

Il regolamento stabilisce inoltre delle procedure di prova per testare il materiale.

Disposizioni relative all’omologazione CE

Il costruttore del veicolo è tenuto a presentare all’autorità competente una domanda di omologazione CE. Tale domanda deve contenere determinate informazioni, nello specifico:

  • la marca del veicolo e il tipo di veicolo;
  • il campo di dimensioni dell’alloggiamento per le targhe d’immatricolazione posteriori;
  • l’altezza dal suolo dei bordi.

Qualora l’autorità competente ritenga che il veicolo soddisfi tutti i requisiti relativi all’alloggiamento per il montaggio della targa d’immatricolazione posteriore, essa concede l’omologazione CE per tipo e rilascia un numero di omologazione in conformità della direttiva 2007/46/CE.

RIFERIMENTO

AttoEntrata in vigoreTermine ultimo per il recepimentoGazzetta ufficiale
Regolamento (UE) n. 1003/2010

29.11.2010

-

GU L 291 del 9.11.2010

Ultima modifica: 07.02.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina