RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Luci di stazionamento dei veicoli a motore (fino al 2014)

La presente direttiva si propone di fissare prescrizioni tecniche armonizzate relative alle luci di stazionamento per consentire l'attuazione della procedura di omologazione CE.

ATTO

Direttiva 77/540/CEE del Consiglio, del 28 giugno 1977, per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alle luci di stazionamento dei veicoli a motore [Cfr. atti modificativi].

SINTESI

La presente direttiva riguarda ogni veicolo a motore destinato a circolare su strada, con o senza carrozzeria, che abbia almeno quattro ruote e una velocità massima per costruzione superiore a 25 chilometri orari, nonché i suoi rimorchi.

Sono esclusi dall'applicazione della direttiva i veicoli che si spostano su rotaie, le trattrici e le macchine agricole o forestali e tutto il macchinario mobile.

Ogni Stato membro procede all'omologazione CE di qualunque tipo di luce di stazionamento conforme alle prescrizioni di costruzione e di collaudo di cui agli allegati della direttiva. Gli Stati membri rilasciano al fabbricante un marchio di omologazione CE conforme al modello previsto nell'allegato per ogni tipo di luce di stazionamento da essi omologato. Lo Stato membro che ha rilasciato l'omologazione CE adotta le misure necessarie per controllare la conformità della fabbricazione al tipo omologato.

Il sistema di omologazione istituito dalla direttiva prevede una serie di divieti:

  • gli Stati membri non possono vietare la commercializzazione di luci di stazionamento per motivi concernenti la costruzione o il funzionamento, se queste recano il marchio di omologazione CE;
  • gli Stati membri non possono rifiutare l'omologazione CE né l'omologazione di portata nazionale di un veicolo per motivi concernenti le luci di stazionamento, se queste recano il marchio d'omologazione CE e sono montate in conformità alle prescrizioni della direttiva 76/756/CEE;
  • gli Stati membri non possono rifiutare o vietare la vendita, l'immatricolazione, la messa in circolazione o l'utilizzazione dei veicoli per motivi concernenti le luci di stazionamento, se queste recano il marchio d'omologazione CE e sono montate in conformità alle prescrizioni della direttiva 76/756/CEE.

Tuttavia, uno Stato membro può vietare la commercializzazione di luci di stazionamento recanti il marchio di omologazione CE che, sistematicamente, non siano conformi al tipo omologato.

La presente direttiva è abrogata dal regolamento (CE) n. 661/2009 con decorrenza 1° novembre 2014.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreData limite di trasposizione negli Stati membriGazzetta ufficiale

Direttiva 77/540/CEE

29.6.1977

29.6.1978

GU L 220 del 29.8.1977

Atto(i) modificatore(i)Data di entrata in vigoreData limite di trasposizione negli Stati membriGazzetta ufficiale

Direttiva 1999/16/CE

2.5.1999

1.10.1999

GU L 97 del 12.4.1999

Le modifiche e correzioni successive della direttiva 77/540/CEE sono state integrate nel testo di base. Questa versione consolidata ha solo valore documentale.

Ultima modifica: 08.11.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina