RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 15 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Distribuzione e servizio di assistenza post-vendita di autoveicoli

Il presente regolamento si applica agli accordi verticali relativi alla distribuzione o alla fornitura di servizi di riparazione e manutenzione di autoveicoli, in modo da continuare a garantire un’adeguata tutela della concorrenza sui mercati dell'Unione europea (UE) dei servizi di assistenza post-vendita per autoveicoli, successivamente alla scadenza del regolamento n. 1400/2002.

ATTO

Regolamento (UE) n. 461/2010 della Commissione, del 27 maggio 2010, relativo all’applicazione dell’articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell’Unione europea a categorie di accordi verticali e pratiche concordate nel settore automobilistico.

SINTESI

L'articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE) esenta gli accordi verticali * che conferiscono benefici sufficienti a controbilanciare gli effetti anticoncorrenziali. Il regolamento (CE) n. 1400/2002, scaduto il 31 maggio 2010, stabiliva per il settore automobilistico una specifica esenzione per categoria per gli accordi verticali concernenti l'acquisto, la vendita o la rivendita di autoveicoli nuovi. Prevedeva altresì accordi verticali per la fornitura di servizi di riparazione e manutenzione per tali veicoli e per la distribuzione di pezzi di ricambio. Il regolamento 461/2010 sostituisce il regolamento 1400/2002.

Accordi verticali concernenti l'acquisto, la vendita o la rivendita di autoveicoli nuovi

Il regolamento 461/2010 applica il regolamento n. 330/2010 agli accordi verticali concernenti l'acquisto, la vendita o la rivendita di autoveicoli nuovi. Tuttavia, per concedere agli operatori il tempo necessario per adeguarsi al regime generale, le disposizioni del regolamento n. 1400/2002 che si riferiscono a tali accordi sono prorogate fino al 31 maggio 2013.

Accordi verticali relativi al mercato dei servizi di assistenza post-vendita di autoveicoli

Il regolamento 461/2010 applica il regolamento n. 330/2010 anche agli accordi verticali che riguardano le condizioni per l'acquisto, la vendita o la rivendita di pezzi di ricambio per autoveicoli, o per la fornitura di servizi di riparazione e manutenzione per autoveicoli, a condizione che questi soddisfino i requisiti per l'esenzione ai sensi del regolamento n. 330/2010, e non contengano nessuna delle restrizioni fondamentali di cui al regolamento 461/2010:

  • la restrizione delle vendite di pezzi di ricambio per autoveicoli da parte dei membri di un sistema di distribuzione selettiva;
  • la restrizione, concordata tra un fornitore di pezzi di ricambio, di attrezzature di riparazione ed un produttore di autoveicoli, della facoltà del fornitore di vendere tali beni a distributori o riparatori autorizzati o indipendenti o ad utilizzatori finali;
  • la restrizione, concordata tra un costruttore di autoveicoli che utilizza componenti per l’assemblaggio iniziale di autoveicoli ed il fornitore di detti componenti, della facoltà del fornitore di apporre in maniera efficace e chiaramente visibile il proprio marchio o logo sui componenti forniti o sui pezzi di ricambio.

Conformemente al regolamento n. 19/65/CEE, la Commissione può dichiarare mediante regolamento che, nei casi in cui reti parallele di restrizioni verticali simili coprano più del 50 % di un mercato rilevante, il presente regolamento non si applica agli accordi verticali contenenti specifiche restrizioni relative a tale mercato.

Termini chiave dell'atto
  • Accordi verticali: accordi o pratiche concordate conclusi tra due o più imprese, operanti ciascuna, ai fini dell’accordo o della pratica concordata, ad un livello differente della catena di produzione o di distribuzione, e che si riferiscono alle condizioni in base alle quali le parti possono acquistare, vendere o rivendere determinati beni o servizi.

RIFERIMENTI

AttoEntrata in vigore - Data di scadenzaTermine ultimo di recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale
Regolamento n. 461/2010

1.6.2010 – 31.5.2023

-

GU L 129 del 28.5.2010

Ultima modifica: 06.12.2010
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina