RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Mercato unico: migliorare il suo funzionamento

La Commissione europea ha effettuato un riesame del mercato unico per rimediare ad alcune sue carenze e ha proposto nuove misure affinché le norme comunitarie siano meglio applicate.

ATTO

Raccomandazione 2009/524/CE della Commissione, del 29 giugno 2009, sulle misure per migliorare il funzionamento del mercato unico (Testo rilevante ai fini del SEE).

SINTESI

La presente raccomandazione ha lo scopo di migliorare il funzionamento del mercato unico. Essa presenta un pacchetto di misure volte a garantire l’applicazione delle norme comunitarie e a promuovere le buone pratiche già esistenti in alcuni Stati membri.

Migliorare il coordinamento e la cooperazione

La presente raccomandazione invita gli Stati membri ad attribuire ad un’autorità dell’amministrazione nazionale, nuova o già esistente, la competenza per il coordinamento sulle questioni relative al mercato unico. Anche i ministeri e le agenzie governative devono collaborare fra loro.

La Commissione europea ritiene inoltre opportuno accorpare le competenze su una serie di attività relative al mercato unico in capo ad un’unica autorità.

La cooperazione fra le autorità nazionali è fortemente incoraggiata, da un lato per rendere più operative le reti esistenti (IMI, RAPEX o RASFF), dall’altro, per rendere più efficaci le risposte alle richieste della Commissione di informazioni relative all’applicazione delle norme del mercato unico a livello nazionale. In tale ottica, la presente raccomandazione incoraggia gli Stati membri a seguire l’esempio della cooperazione esistente tra i paesi nordici e i paesi baltici in materia di sorveglianza dei mercati.

Migliorare il recepimento delle norme del mercato unico

Gli Stati membri sono invitati a preparare attivamente il recepimento, l’applicazione e il controllo del rispetto delle direttive del mercato unico a livello nazionale.

È fondamentale che le informazioni utili circolino tra le amministrazioni nazionali e i parlamenti nazionali, regionali e devoluti, affinché i negoziati e il processo di recepimento delle norme comunitarie siano noti a tutti. A tale scopo, alcuni Stati membri preparano valutazioni dell’impatto nazionali quando una direttiva viene messa all’ordine del giorno della Commissione.

Migliorare il monitoraggio del mercato e l’applicazione delle norme

La Commissione consiglia agli Stati membri di adottare misure di monitoraggio del mercato utilizzando analisi effettuate da esperti, consulenti, uffici nazionali di statistica o da organismi incaricati del trattamento dei reclami.

Anche gli attori locali sono fortemente incoraggiati a partecipare alla procedura di monitoraggio dei mercati.

I funzionari responsabili dell’applicazione delle norme del mercato unico dovrebbero inoltre beneficiare di una formazione continua sul diritto comunitario in generale e sulle norme del mercato unico in particolare.

Promuovere i meccanismi di soluzione dei problemi

La presente raccomandazione invita gli Stati membri a sviluppare meccanismi extragiudiziali di soluzione dei problemi e a partecipare ai meccanismi comunitari esistenti quali SOLVIT.

Per quanto riguarda il giudice nazionale, gli Stati membri devono fornire ai giudici una formazione di base sul diritto comunitario e sulle norme del mercato unico, affinché essi possano tenere maggiormente conto delle esigenze del diritto comunitario nelle loro sentenze.

Valutazione della normativa nazionale

È importante che gli Stati membri garantiscano il controllo e la valutazione della legislazione nazionale di attuazione delle norme del mercato unico per rettificare in tempi rapidi le eventuali carenze o gli eventuali errori nell'applicazione delle norme comunitarie.

La Commissione propone che gli Stati membri preparino relazioni sulla valutazione dell’impatto e audit ex post per monitorare l’attuazione delle direttive sul mercato unico.

Informazione ai cittadini e alle imprese sui loro diritti

I cittadini e le imprese possono ottenere informazioni sui loro diritti presso i servizi di informazione comunitari nell’ambito delle amministrazioni nazionali. È dunque fondamentale rafforzare il coordinamento fra i punti di contatto nazionali responsabili di questi servizi di informazione comunitari.

Il portale Your Europe deve essere reso più visibile e fornire informazioni on line più chiare.

Devono essere organizzati campagne e programmi di informazione sui benefici e le opportunità del mercato unico.

Contesto

La comunicazione «Un mercato unico per l'Europa del XXI secolo» ha sottolineato alcune carenze del mercato unico dovute a una cattiva applicazione e al mancato rispetto delle norme comunitarie. La Commissione ha quindi proceduto al riesame del mercato unico allo scopo di proporre misure concrete che diano modo ai cittadini e alle imprese di beneficiare dei vantaggi economici di questo mercato.

Ultima modifica: 22.01.2010
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina