RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 15 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Diritto d'autore e diritti connessi nella società dell'informazione

La presente direttiva si prefigge di adattare la legislazione relativa al diritto d'autore e ai diritti connessi alle evoluzioni tecnologiche e in particolare alla società dell'informazione.

ATTO

Direttiva 2001/29/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, sull'armonizzazione di taluni aspetti del diritto d'autore e dei diritti connessi nella società dell'informazione.

SINTESI

Se non altrimenti disposto la direttiva si applica fatte salve le disposizioni vigenti relative:

  • alla protezione giuridica dei programmi per elaboratore;
  • al diritto di noleggio, di prestito e a taluni diritti connessi al diritto d'autore in materia di proprietà intellettuale;
  • al diritto d'autore e ai diritti connessi applicabili alla radiodiffusione di programmi via satellite e alla ritrasmissione via cavo;
  • alla durata della protezione del diritto d'autore e di taluni diritti connessi;
  • alla tutela giuridica delle banche di dati.

La direttiva tratta tre importanti temi: il diritto di riproduzione, il diritto di comunicazione e il diritto di distribuzione.

Diritto di riproduzione

Gli Stati membri stabiliscono il diritto esclusivo di autorizzare o di vietare la riproduzione diretta o indiretta, temporanea o permanente, in qualunque modo o forma, totale o parziale:

  • per gli autori, dell'originale e delle copie delle loro opere;
  • per gli artisti interpreti o esecutori, delle fissazioni delle loro prestazioni artistiche;
  • per i produttori di fonogrammi, delle loro riproduzioni fonografiche;
  • per i produttori delle prime fissazioni di una pellicola, dell'originale e delle copie delle loro pellicole;
  • per gli organismi di diffusione radiotelevisiva, delle fissazioni delle loro trasmissioni, siano esse effettuate su filo o via etere, comprese le trasmissioni via cavo o via satellite.

Diritto di comunicazione

Gli Stati membri prevedono per gli autori il diritto esclusivo di autorizzare o vietare qualsiasi comunicazione al pubblico delle loro opere, compresa la messa a disposizione del pubblico delle loro opere in maniera tale che ciascuno possa avervi accesso dal luogo e nel momento scelti individualmente.

Quanto precede vale anche per quanto concerne il diritto di mettere a disposizione del pubblico materiali protetti in modo tale che ciascuno possa avervi accesso dal luogo e nel momento scelti individualmente:

  • per gli artisti interpreti o esecutori, delle fissazioni delle loro prestazioni artistiche;
  • per i produttori di fonogrammi, delle loro riproduzioni fonografiche;
  • per i produttori delle prime fissazioni di una pellicola, dell'originale e delle copie delle loro pellicole;
  • per gli organismi di diffusione radiotelevisiva, delle fissazioni delle loro trasmissioni, indipendentemente dalla forma di diffusione.

Diritto di distribuzione

La direttiva armonizza a favore degli autori il diritto esclusivo di autorizzare qualsiasi forma di distribuzione al pubblico dell'originale delle loro opere o di loro copie. Questo diritto di distribuzione si esaurisce nel caso in cui la prima vendita o il primo altro trasferimento di proprietà nella Comunità europea di detto oggetto sia effettuata dal titolare del diritto o con il suo consenso.

Un'eccezione obbligatoria al diritto di riproduzione

Viene applicata un'eccezione obbligatoria al diritto di riproduzione per taluni atti di riproduzione temporanea, privi di rilievo economico proprio, che formano parte integrante ed essenziale di un procedimento tecnologico e sono eseguiti all'unico scopo di consentire la trasmissione in rete tra terzi con l'intervento di un intermediario o l'utilizzo legittimo di un'opera o di altri materiali.

La direttiva prevede altre eccezioni non obbligatorie al diritto di riproduzione e a quello di comunicazione: esse sono disposte a livello nazionale dallo Stato membro interessato.

Diritto di riproduzione e diritto di comunicazione

Le eccezioni e le limitazioni relative al diritto di riproduzione e al diritto di comunicazione sono facoltative e riguardano in particolare l'interesse del pubblico. In relazione a tre di queste eccezioni, ossia reprografia, copia privata ed emissioni radiotelevisive effettuate da istituzioni sociali pubbliche, i titolari dei diritti devono ricevere un equo compenso.

Le eccezioni o le limitazioni ai diritti di distribuzione sono disposte in funzione dell'eccezione riconosciuta relativamente alla riproduzione o alla comunicazione.

Protezione giuridica

Gli Stati membri devono garantire un'adeguata protezione giuridica contro l'elusione di efficaci misure tecnologiche volte a tutelare un'opera o qualsiasi altro materiale protetto. Tale tutela giuridica riguarda anche "gli atti preparatori" come la fabbricazione, l'importazione, la distribuzione, la vendita o la prestazione di servizi relative a materiali destinati ad uso limitato. Per ciò che concerne tuttavia determinate eccezioni o limitazioni, in mancanza di misure volontarie prese dai titolari del diritto, gli Stati membri devono garantire che venga disposta un'eccezione o una limitazione a favore dei soggetti che possano fruirne. Gli Stati membri possono adottare siffatte misure anche in relazione all'eccezione prevista per l'uso privato, a meno che i titolari non abbiano già consentito la riproduzione.

Protezione delle informazioni sul regime dei diritti

Gli Stati membri devono prevedere un'adeguata protezione giuridica contro chiunque compia consapevolmente senza autorizzazione i seguenti atti:

  • rimozione o alterazione di qualsiasi informazione elettronica sul regime dei diritti;
  • distribuzione, radiodiffusione, comunicazione al pubblico o messa a disposizione di opere o materiali protetti, dai quali siano state rimosse o alterate senza autorizzazione le informazioni elettroniche sul regime dei diritti.

Sanzioni e mezzi di ricorso

Gli Stati membri sono tenuti a prevedere sanzioni e mezzi di ricorso contro le violazioni di quanto disposto dalla direttiva.

Contesto

L'obiettivo è quello di trasporre a livello comunitario i principali obblighi internazionali derivanti dai due trattati sul diritto d'autore e sui diritti connessi, adottati nel quadro dell'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) nel dicembre 1996.

RIFERIMENTI

Atto Data di entrata in vigore Data limite di trasposizione negli Stati membri Gazzetta ufficiale

Direttiva 2001/29/CE

22.6.2001

22.12.2002

GU L 167 del 22.6.2001

ATTI COLLEGATI

Direttive

Direttiva 2010/13/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 10 marzo 2010, relativa al coordinamento di determinate disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti la fornitura di servizi di media audiovisivi (direttiva sui servizi di media audiovisivi) (Testo rilevante ai fini del SEE) [GU L 95 del 15.4.2010].

Direttiva 2004/48/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale [Gazzetta ufficiale L 157 del 30.4.2004].
Questa direttiva riguarda il rispetto dei diritti di proprietà intellettuale. In materia di diritti d'autore, un livello elevato di armonizzazione delle sanzioni e delle misure preventive è previsto dalla direttiva 2001/29/CE.

Direttiva 2003/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 novembre 2003, relativa al riutilizzo dell'informazione del settore pubblico [Gazzetta ufficiale L 345 del 31.12.2003].
La direttiva 2003/98/CE non pregiudica quanto disposto dalla direttiva 2001/29/CE. Essa definisce un quadro che fissa le condizioni di riutilizzo di documenti del settore pubblico, intendendo in tal modo garantire condizioni eque agli editori commerciali nel mercato interno. Tuttavia, gli organismi del settore pubblico che autorizzano un tale riutilizzo, restano i titolari dei diritti d'autore e dei diritti connessi. Essi sono tuttavia invitati ad esercitare tali diritti in modo tale da agevolare il riutilizzo dei documenti.

Decisione

Decisione n. 1639/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 ottobre 2006, che istituisce un programma quadro per la competitività e l'innovazione (2007-2013) [Gazzetta ufficiale L 310 del 9.11.2006].
Questo programma quadro incoraggia in particolare l'uso delle tecnologie dell'informazione, divenuto possibile grazie alle risposte fornite dalla direttiva 2001/29/CE alle questioni sui diritti di proprietà intellettuale dei contenuti digitali.

Raccomandazioni

Raccomandazione della Commissione, del 24 agosto 2006, sulla digitalizzazione e l'accessibilità on line del materiale culturale e sulla conservazione digitale [Gazzetta ufficiale L 236 del 31.8.2006].
La Commissione raccomanda agli Stati membri di promuovere la digitalizzazione e l'accessibilità on-line del materiale culturale nonché la sua conservazione digitale. Tuttavia, il materiale culturale europeo deve essere digitalizzato, messo a disposizione e conservato nel rispetto assoluto della direttiva 2001/29/CE.

Raccomandazione della Commissione, del 18 maggio 2005, relativa alla gestione collettiva transfrontaliera del diritto d'autore e dei diritti connessi, nel settore dei servizi leciti di musica on-line [Gazzetta ufficiale L 276 del 21.10.2005].
La raccomandazione propone pertanto misure volte a migliorare, a livello comunitario, la connessione sotto licenza del diritto d'autore per i servizi on-line. Tali miglioramenti sono necessari in quanto nuovi servizi Internet (webcasting, downloading di musica su richiesta, etc.) richiedono una licenza che copra le loro attività su tutto il territorio dell'UE.

Ultima modifica: 04.07.2011

Vedi anche

  • "Diritto d'autore e diritti connessi (DE) (EN) (FR)" direzione generale del Mercato interno e dei servizi
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina