RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 15 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Disegno o modello comunitario

Questo regolamento stabilisce un sistema unificato per ottenere un disegno o un modello comunitario che benefici di una protezione uniforme nel mercato interno. L'obiettivo è quello di rimuovere gli ostacoli e le cause di distorsione della concorrenza a livello comunitario. Si tratta del pari di incoraggiare la creatività e l'innovazione fornendo una protezione affidabile e unificata su tutto il territorio dell'Unione europea.

ATTO

Regolamento (CE) n. 6/2002 del Consiglio, del 12 dicembre 2001, su disegni e modelli comunitari [Cfr atti modificativi].

SINTESI

Il regolamento stabilisce una procedura semplice e poco onerosa che consente di registrare disegni o modelli presso l' Ufficio di armonizzazione nel mercato interno (UAMI), agenzia dell'Unione europea (UE) ubicata ad Alicante.

L'obiettivo è quello di eliminare le cause di distorsione della concorrenza a livello europeo e di porre fine alla situazione di insicurezza giuridica cui deve far fronte l'industria a causa della disparità delle legislazioni nazionali. La realizzazione di un sistema di protezione dei disegni e dei modelli comunitari si prefigge del pari di incoraggiare la creatività e l'innovazione fornendo una protezione sicura e unificata su tutto il territorio dell'UE.

Questo sistema europeo coesiste con i sistemi di protezione nazionali. Tutte le questioni che non rientrano nel campo di applicazione del regolamento sono disciplinate dal diritto nazionale dello Stato membro.

Campo di applicazione

Al fine di beneficiare di una protezione i disegni o modelli devono essere nuovi e presentare una propria individualità (differenziarsi cioè dai prodotti già esistenti). Questo sistema non proteggerà i componenti di prodotti complessi il cui aspetto condiziona i disegni o modelli interessati (ad esempio, i pezzi di ricambio visibili delle automobili). I componenti di altri prodotti, visibili durante il normale impiego del prodotto di cui fanno parte, possono tuttavia beneficiare della protezione garantita dal regolamento.

Diritti conferiti dal disegno o modello comunitario

Il diritto al disegno o al modello spetta all'autore o ai suoi aventi causa. Il regolamento comporta due tipi di protezione dei disegni o modelli direttamente applicabili in ciascuno Stato membro:

  • "disegno o modello comunitario non registrato", senza alcuna formalità;
  • "disegno o modello comunitario registrato", in caso di registrazione presso l'UAMI.

Differenze fra i due tipi di protezione

La protezione concessa a un disegno o a un modello comunitario non registrato è caratterizzata dalla brevità: il disegno o modello viene protetto per tre anni a decorrere dalla data in cui viene reso pubblico per la prima volta all'interno dell'UE (commercializzazione del prodotto con iniziative di marketing o di pubblicazione previa). Tale forma di protezione può risultare utile nei settori in cui appare un numero considerevole di disegni o di modelli destinati a prodotti spesso caratterizzati da una vita commerciale piuttosto breve. Le disposizioni del regolamento consentiranno quindi a tali prodotti di godere di un certo livello di protezione senza doversi sottoporre ad una procedura più lunga.

Il disegno o modello comunitario registrato viene invece protetto per un periodo minimo di cinque e un periodo massimo di venticinque anni.

Inoltre, il grado di protezione offerto ai modelli o disegni registrati differisce da quello accordato ai modelli o disegni non registrati. I disegni o modelli registrati sono protetti nel contempo contro la riproduzione sistematica e lo sviluppo indipendente di disegni o modelli simili, mentre i disegni o modelli non registrati sono protetti solamente contro la riproduzione sistematica.

Un disegno o modello registrato usufruisce quindi di una maggiore e più formale certezza del diritto.

Inoltre, l'UAMI non è competente per i disegni o modelli comunitari non registrati.

Limitazione dei diritti

I diritti conferiti dal disegno o modello comunitario non si applicano agli atti compiuti in ambito privato e a fini non commerciali, agli atti compiuti a fini di sperimentazione e agli atti di riproduzione a fini per esempio didattici.

Il presente regolamento non si applica all'arredo e alle installazioni a bordo di navi o di aeromobili immatricolati in un paese terzo, che entrano temporaneamente nel territorio dell’UE.

Attuazione del regolamento

L'Ufficio si occupa di far applicare il regolamento a livello europeo.

Gli Stati membri designano uno o più tribunali dei disegni o modelli comunitari di prima e seconda istanza, incaricati principalmente di:

  • deliberare sugli atti di contraffazione commessi o, se ammesso dalla legislazione nazionale, che rischiano di essere commessi;
  • azioni di nullità di un disegno o modello comunitario non registrato;
  • domande riconvenzionali di nullità di un disegno o modello comunitario presentate in un procedimento per contraffazione.

Registrazione di un disegno o modello comunitario

La domanda di registrazione di un disegno o modello comunitario può essere presentata all'Ufficio, all'ufficio centrale della proprietà industriale di uno Stato membro oppure, nei paesi del Benelux che già dispongono di un disegno o modello comune, all'Ufficio dei disegni e modelli del Benelux. Qualsiasi domanda viene comunque inviata all'Ufficio, che ne esegue un esame formale concedendo, all'occorrenza, il disegno o modello comunitario al richiedente iscrivendolo nel registro dei disegni o modelli comunitari. La registrazione è successivamente pubblicata dall'Ufficio in un bollettino disponibile al pubblico. Il richiedente può chiedere che la pubblicazione venga rinviata per trenta mesi a partire dalla data del deposito della domanda al fine di proteggere informazioni delicate.

La registrazione presso l'Ufficio è possibile dal 2003.

Licenze

Il disegno o modello comunitario può essere oggetto di licenze, esclusive o no, per l'insieme o per una parte dell’Unione. A tal fine è ovviamente indispensabile il consenso del titolare.

Nullità

Il disegno o modello comunitario registrato può essere dichiarato nullo dall'Ufficio su richiesta diretta inoltrata all'Ufficio o tramite un tribunale dei disegni o modelli comunitari in seguito a una domanda riconvenzionale * nell'ambito di un'azione per contraffazione. L'annullamento può essere richiesto, segnatamente:

  • se non soddisfa le condizioni richieste per un disegno o modello;
  • se il titolare non detiene realmente il diritto al disegno o modello comunitario;
  • se configura un impiego non autorizzato di un'opera protetta dalla legislazione in tema di diritto d'autore di uno Stato membro.

L'Ufficio o i tribunali dei disegni o modelli comunitari possono annullarlo, in funzione delle rispettive competenze, facendo seguito a una valida richiesta debitamente motivata. In alcuni casi il disegno o modello può essere mantenuto in forma modificata.

Rinuncia a un disegno o modello comunitario

Il titolare può rinunciare parzialmente o completamente a un disegno o modello comunitario. L'Ufficio deve esserne informato, alla pari degli eventuali titolari di licenze. La rinuncia viene pubblicata dall'Ufficio.

Ricorsi

Contro le decisioni prese dall'Ufficio in relazione a disegni o modelli comunitari registrati può essere proposto ricorso dinanzi alla Commissione di ricorso le cui decisioni possono a loro volta essere oggetto di ricorso dinanzi alla Corte di giustizia dell’Unione europea. È possibile appellarsi alla Corte di giustizia segnatamente in caso di incompetenza, violazione del trattato o del regolamento.

Sanzioni

Il regolamento precisa le sanzioni da applicare nei casi di contraffazione o serio rischio di contraffazione. Tra queste figurano il divieto di produzione e il sequestro dei prodotti contraffatti. Il tribunale dello Stato membro può inoltre imporre altre sanzioni.

Lingua procedurale

La domanda di registrazione deve essere presentata in una delle lingue ufficiali dell'Unione. Il richiedente deve del pari indicare una seconda lingua, che deve essere una lingua dell'Ufficio, accettandone l'impiego come eventuale lingua di procedura di fronte all'Ufficio.

Contesto

Il processo di armonizzazione delle legislazioni nazionali riguardanti la protezione dei disegni o dei modelli è stato iniziato con la direttiva 98/71/CE. Peraltro, tale direttiva non prevedeva l'introduzione di un disegno o modello comunitario nella misura in cui il disegno o modello continuava a dover essere registrato negli Stati membri. Il presente regolamento consente quindi di introdurre per la prima volta un sistema europeo unico per la protezione dei disegni o modelli.

Termini chiave dell'atto
  • Domanda riconvenzionale: domanda proposta dal convenuto nei confronti dell'attore, ossia della controparte nell'ambito del medesimo processo.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreData limite di trasposizione negli Stati membriGazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 6/2002

6.3.2002

-

GU L 3, 5.1.2002

Atto(i) modificatore(i)Data di entrata in vigoreTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Atto relativo alle condizioni di adesione della Repubblica ceca, della Repubblica di Estonia, della Repubblica di Cipro, della Repubblica di Lettonia, della Repubblica di Lituania, della Repubblica di Ungheria, della Repubblica di Malta, della Repubblica di Polonia, della Repubblica di Slovenia e della Repubblica slovacca e agli adattamenti dei trattati sui quali si fonda l'Unione europea. Allegato II: Elenco di cui all'articolo 20 dell'atto di adesione - 4. Diritto delle società - C. Diritti di proprietà industriale - III. Disegni e modelli comunitari.

1.5.2004

-

GU L 236, 23.9.2003

Atto relativo alle condizioni di adesione della Repubblica di Bulgaria e della Romania e agli adattamenti dei trattati sui quali si fonda l'Unione europea. Allegato III: Elenco di cui all'articolo 19 dell'atto di adesione: adattamenti degli atti adottati dalle istituzioni - 1. Diritto delle società - Diritti di proprietà industriale - III. Disegni e modelli comunitari

1.1.2007

-

GU L 157, 21.6.2005

Regolamento (CE) n. 1891/2006

1.1.2008

-

GU L 386, 29.12.2006

ATTI COLLEGATI

Sistema di registrazione internazionale dei disegni o modelli industriali della WIPO

Regolamento (CE) n. 207/2009 del Consiglio, del 26 febbraio 2009, sul marchio comunitario (Versione codificata) (Testo rilevante ai fini del SEE) [GU L 78 del 24.3.2009].

Decisione 2006/954/CE del Consiglio, del 18 dicembre 2006, che approva l'adesione della Comunità europea all'atto di Ginevra dell'accordo dell'Aia concernente la registrazione internazionale dei disegni e modelli industriali, adottato a Ginevra il 2 luglio 1999 [GU L 386 del 29.12.2006].

Regolamento di applicazione

Regolamento (CE) n. 2245/2002 della Commissione, del 21 ottobre 2002, recante modalità di esecuzione del regolamento (CE) n. 6/2002 del Consiglio su disegni e modelli comunitari [Gazzetta ufficiale L 341 del 17.12.2002].

Tasse da pagare all’Ufficio

Regolamento (CE) n. 2246/2002 della Commissione, del 16 dicembre 2002, sulle tasse da pagare all'Ufficio per l'armonizzazione del mercato interno (marchi, disegni e modelli) per la registrazione di disegni e modelli comunitari [Gazzetta ufficiale L 341 del 17.12.2002].

Ravvicinamento delle legislazioni nazionali

Direttiva 98/71/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 ottobre 1998, sulla protezione giuridica dei disegni e dei modelli [Gazzetta ufficiale L 289 del 28.10.1998].
Questa direttiva sulla protezione giuridica dei disegni o modelli mira a ravvicinare le normative nazionali vigenti in materia di protezione dei disegni o modelli, al fine di favorire l'innovazione e di eliminare gli ostacoli alla libera concorrenza nell'ambito del mercato interno.

Ultima modifica: 04.07.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina