RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 15 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Cedefop (Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale)

Il Centro ha il compito di fornire il suo apporto alla Commissione in vista di favorire, a livello comunitario, la promozione e lo sviluppo della formazione professionale e della formazione permanente.

ATTO

Regolamento (CEE) n. 337/75 del Consiglio, del 10 febbraio 1975, relativo all'istituzione di un Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale [Cfr atti modificativi].

SINTESI

Il Centro ha il compito di aiutare la Commissione contribuendo con la sua attività scientifica e tecnica alla promozione dell'istruzione e della formazione professionale (IFP) e allo sviluppo e all'attuazione di una politica comune nel campo dell'IFP.. Il Cedefop contribuisce a sensibilizzare e a far meglio comprendere il ruolo dell'IFP nell'apprendimento permanente e il suo contributo ad altre politiche. Il Centro è dotato in tutti gli Stati membri della più ampia capacità giuridica e non ha scopo di lucro. La sede del Centro è Salonicco (Grecia). Il suo compito consiste:

  • nel raccogliere una documentazione relativa agli sviluppi nell'IFP e contribuire allo sviluppo della ricerca sull'IFP, raccogliendo ricerche scientifiche, dati statistici e analisi politiche per aiutare la formulazione delle politiche nel campo dell'IFP;
  • nella divulgazione di tutta la documentazione e di tutte le informazioni utili attraverso il suo sito Web, pubblicazioni, reti, visite di studio, conferenze e seminari;
  • nel favorire e sostenere un approccio concertato al rafforzamento della cooperazione europea nell'ambito dello sviluppo delle politiche sull'IFP e nello stimolare l'interesse nell'evoluzione dei mestieri e delle qualifiche professionali;
  • nel creare un forum che riunisca i vari interessi relativi all'IFP. Ciò comprende il coordinamento, per conto della Commissione, delle visite di studio consolidate per gli esperti e i funzionari, i direttori degli istituti di istruzione e formazione, i servizi di orientamento e di accreditamento dell'esperienza e le parti sociali nell'ambito del programma di apprendimento permanente, in linea con la decisione che istituisce il programma nel campo dell'apprendimento permanente 2008-13.

Per compiere la sua missione il Centro fissa priorità a medio termine e stabilisce programmi di lavoro annuali. Nell'ambito delle sue priorità a medio termine per il periodo 2009-11, l'obiettivo strategico del Centro è "contribuire all'eccellenza nell'IFP e rafforzare la cooperazione europea nella definizione, attuazione e valutazione delle politiche europee nel campo dell'IFP". Questo obiettivo strategico si basa sulle quattro priorità seguenti:

  • informare le politiche europee nel campo dell'IFP;
  • interpretare le tendenze e le sfide riguardanti le capacità, le competenze e l'apprendimento in Europa;
  • valutare i benefici dell'IFP;
  • innalzare il profilo dell'IFP.

I risultati delle attività del Centro sono destinati ai responsabili delle decisioni in seno alle istituzioni europee e agli Stati membri, nonché alle parti sociali, le quali sono le uniche ad essere coinvolte in tutti gli aspetti pratici e politici dell'IFP. Il valore aggiunto del Centro risiede nell'elevata qualità delle sue analisi, delle sue competenze e informazioni atte a sostenere la cooperazione europea nel campo dell'IFP, e consiste nel fornire:

  • un contributo scientifico europeo indipendente, attraverso analisi comparate degli sviluppi, al fine di sensibilizzare sulle questioni inerenti l'IFP e migliorarne la comprensione in tutta l'UE;
  • approfondimenti sulle questioni complesse per identificare approcci e principi comuni a livello europeo atti a migliorare l'IFP e a raggiungere obiettivi comuni;
  • un singolo forum che riunisca i vari interessi dei responsabili politici, delle parti sociali, dei ricercatori e dei professionisti in materia di IFP, al fine di esaminare le proposte nel settore delle politiche e della ricerca;
  • una maggiore consapevolezza sull'evoluzione dell'IFP, sul suo ruolo nell'apprendimento permanente e sui suoi contributi alle altre politiche.

Il consiglio d'amministrazione del Centro adotta tutte le decisioni strategiche quali le priorità a medio termine, il programma di lavoro annuale e lo stato di previsione delle spese e delle entrate del Cedefop. Nel far ciò, esso tiene conto dei bisogni segnalati dalle istituzioni comunitarie. Il consiglio è composto da 89 membri (4 dei quali non hanno diritto di voto) che rappresentano (3) tre gruppi distinti della Commissione - i governi (28 sistema a rotazione per il Belgio), le organizzazioni dei datori di lavoro (27) e le organizzazioni dei lavoratori (27) di ogni Stato membro – nonché i coordinatori dei gruppi dei datori di lavoro e dei lavoratori a livello europeo. Anche la Norvegia e l'Islanda sono rappresentate e partecipano alle riunioni in qualità di osservatori. Il consiglio si riunisce una volta all’anno.

L’ufficio di presidenza controlla l’attuazione delle decisioni del consiglio di amministrazione e la gestione del Centro nei periodi compresi fra le riunioni del consiglio, su delega del consiglio stesso e in linea con il regolamento istitutivo. Tale ufficio è composto dal presidente del consiglio di amministrazione, dai suoi tre vicepresidenti, da un altro rappresentante della Commissione e da un coordinatore designato da ciascuno dei tre gruppi membri del consiglio.

Nominato dalla Commissione sulla base di una lista di candidati presentata dal consiglio di amministrazione, il direttore dà esecuzione alle decisioni adottate dal consiglio di amministrazione, si occupa della gestione del Centro, garantisce la sua rappresentanza giuridica e prepara le riunioni del consiglio di amministrazione e dell’ufficio di presidenza; inoltre, elabora i conti definitivi e li trasmette al Parlamento europeo, al Consiglio dei ministri, alla Commissione ed alla Corte dei conti insieme al parere del consiglio di amministrazione e gestisce il bilancio del Centro.

Il consiglio di amministrazione trasmette alla Commissione, entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno, lo stato preventivo delle entrate e delle spese per l'esercizio successivo. Tale rapporto è trasmesso dalla Commissione al PE e al Consiglio con il progetto preliminare di bilancio dell'UE. L'autorità di bilancio stabilisce gli stanziamenti disponibili per il Centro.

Le regole di bilancio e finanziarie applicabili al Cedefop sono in linea con il regolamento finanziario generale, come da ultimo modificato. Il controllo di tutte le spese e di tutte le entrate del Centro viene svolto dal contabile della Commissione che elabora ogni anno la relazione sulla gestione di bilancio e finanziaria, provvedendo successivamente a trasmetterla alla Corte dei conti, al Parlamento europeo ed al Consiglio dei ministri.

Il personale del Centro è soggetto allo statuto del personale delle Comunità europee. I documenti del Cedefop sono accessibili ad ogni cittadino ovvero ad ogni persona fisica o giuridica dell’Unione, senza che sia necessario motivare tale interesse. L’accesso è garantito dal regolamento (CE) n. 1049/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio del 30 maggio 2001.

RIFERIMENTI

Atto Data di entrata in vigore Data limite di trasposizione negli Stati membri Gazzetta ufficiale

Regolamento (CEE) n. 337/75

16.2.1975

-

GU L 39 del 13.2.1975

Atto(i) modificatore(i) Data di entrata in vigore Data limite di trasposizione negli Stati membri Gazzetta ufficiale

Regolamento (CEE) n. 1946/93

26.7.1993

-

GU L 181 del 23.7.1993

Regolamento (CE) n. 1131/94

1.9.1994

-

GU L 127 del 19.5.1994

Regolamento (CE) n. 251/95

1.3.1995

-

GU L 30 del 9.2.1995

Regolamento (CE) n. 354/95

1.1.1995

-

GU L 41 del 23.2.1995

Regolamento (CE) n. 1655/2003

1.10.2003

-

GU L 245 del 29.9.2003

Regolamento (CE) n. 2051/2004

21.12.2004

-

GU L 335 dell'1.12.2004

ATTI CONNESSI

Relazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento europeo, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni, del 13 giugno 2008, sulla valutazione esterna del Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale [COM(2008) 356 def. – Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].
Il Centro è stato sottoposto a una valutazione esterna (EN ) volta a stabilire la pertinenza, il valore aggiunto, l'efficienza, l'efficacia e gli effetti dell'attività del Cedefop nel periodo 2001-07 (periodo originale 2001-06). La relazione di valutazione presentata dalla Commissione al Parlamento europeo ha dato un giudizio molto positivo.

Da essa emerge che l'attività del Cedefop è pertinente e che il Centro non si limita ad affrontare i problemi politici emergenti nel campo dell'IFP dell'UE ma aiuta anche a indirizzarne lo sviluppo ai più alti livelli. Fin dalla sua fondazione il Cedefop è stato una fonte di informazioni per tutta la comunità dell'IFP e ha acquisito in questo campo una solida reputazione e grande visibilità in tutta Europa. Secondo la relazione, il Cedefop è un'organizzazione con un valore aggiunto molto specifico. Nessun altro organismo è così specializzato nell'IFP e può dedicarle così vaste esperienze e competenze a livello europeo come quelle di cui esso dispone. L'esame nomina i settori in cui il Cedefop ha una risonanza chiaramente positiva e apporta un valore aggiunto. Si tratta di attività che costituiscono i principali punti di forza del Centro: sostenere il programma di lavoro "Istruzione e formazione 2010", verificare i progressi del processo di Copenaghen per potenziare la cooperazione europea nell'IFP e produrre relazioni per le riunioni ministeriali; raccogliere le ricerche in materia di IFP per interpretare tendenze in atto negli Stati membri e colmare lacune di conoscenza, fornendo analisi indispensabili sull'attuale e futuro fabbisogno di competenze in Europa; offrire un luogo di incontro per i soggetti interessati all'IFP per discutere sugli aspetti chiave, e promuovere comprensione e apprendimento reciproco.

Ultima modifica: 29.09.2008

Vedi anche

  • Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito del CedefopCedefop (EN)
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina