RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Protezione dei dati personali: una nuova strategia

La Commissione europea esamina le modalità di revisione dell'attuale quadro giuridico relativo alla protezione dei dati personali. L'obiettivo è di modernizzare la legislazione adattandola alla globalizzazione e all'uso delle nuove tecnologie, pur preservando i diritti delle persone.

ATTO

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni, del 4 novembre 2010, intitolata «Un approccio globale alla protezione dei dati personali nell'Unione europea» [COM(2010) 609 def. - Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].

SINTESI

I dati personali comprendono tutte le informazioni concernenti una persona fisica identificata o identificabile, direttamente o indirettamente.

La presente comunicazione propone una nuova strategia relativa alla protezione dei dati personali. Essa intende rivedere l'attuale quadro legislativo, ovvero la direttiva relativa alla protezione dei dati personali, nonché la direttiva relativa alla protezione dei dati nel settore delle comunicazioni elettroniche. Nel quadro di tale revisione, si pone diversi obiettivi.

Obiettivo 1: rafforzare il diritto delle persone

Il diritto alla protezione dei dati personali è un principio sancito dalla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea (UE). Per tutelare tale diritto, la Commissione europea intende sviluppare un quadro legislativo che prenda in considerazione lo sviluppo delle nuove tecnologie e in particolare le reti sociali.

La Commissione prevede di introdurre un principio generale di trasparenza nel trattamento dei dati personali. A tal fine, essa intende sviluppare uno o più modelli europei di avvisi informativi sulla privacy, e attuare un obbligo generale di notifiche di violazione dei dati personali.

Inoltre, è essenziale che gli individui possano esercitare un maggiore controllo sui propri dati, soprattutto quando essi li comunicano on-line. A tal fine, la Commissione intende migliorare le modalità:

  • del diritto di accesso;
  • di rettifica;
  • di cancellazione e di blocco;
  • di "diritto all'oblio".

Obiettivo 2: rafforzare il mercato interno

Attualmente sussistono delle divergenze nell'applicazione da parte degli Stati membri della direttiva relativa alla protezione dei dati personali. La Commissione intende quindi rafforzare l'armonizzazione delle norme di protezione dei dati a livello dell'UE.

Inoltre, sempre al fine di rafforzare il mercato interno, la Commissione intende anche ridurre l'onere amministrativo della protezione dei dati per le imprese. Prevede pertanto di armonizzare l'attuale sistema di notificazione e di introdurre un modulo di registrazione uniforme valido in tutta l'UE. Allo stesso tempo, talune modalità relative al trattamento dei dati devono essere definite più chiaramente, grazie a:

  • la designazione di un responsabile del trattamento dei dati indipendente;
  • una valutazione d'impatto della protezione dei dati;
  • la promozione dell'uso della tecnologia per migliorare la riservatezza (PET).

Obiettivo 3: rivedere le regole di protezione dei dati in materia di cooperazione di polizia e giudiziaria

La Commissione ha sottolineato nel Programma di Stoccolma la necessità di stabilire un regime completo di protezione. Attualmente, la decisione quadro 2008/977/GAI prevede una cooperazione in materia penale relativa alla protezione dei dati personali, che vale solo per lo scambio di tali dati tra i paesi dell'UE. In futuro la Commissione intende estendere l'applicazione di tali norme allo scambio di dati all'interno degli Stati membri.

Obiettivo 4: sviluppare una protezione a livello internazionale

I dati personali provenienti da paesi terzi possono circolare in tutti gli Stati membri se la Commissione ritiene che il livello di protezione dei dati forniti da un paese terzo sia adeguato. Tuttavia, non sono stati ancora definiti con chiarezza i criteri che consentono di definire quando il livello di protezione è adeguato. È pertanto necessario chiarire le procedure esistenti per il trasferimento internazionale dei dati, nonché gli strumenti giuridici applicabili in questo settore.

La Commissione desidera inoltre armonizzare le clausole relative alla protezione dei dati personali contenuti negli accordi internazionali conclusi dall'Unione europea con i paesi terzi. In questo contesto, essa intende rafforzare la propria cooperazione con i paesi terzi e monitorare lo sviluppo di norme tecniche internazionali.

Obiettivo 5: rafforzare il quadro istituzionale

La Commissione intende rafforzare il ruolo e i poteri delle autorità competenti per la protezione dei dati (EN). Tali autorità devono poter godere di uno status di "piena indipendenza". Inoltre è fondamentale che esse migliorino la loro cooperazione e il loro coordinamento.

Inoltre, il Gruppo di lavoro articolo 29 (DE) (EN) (FR) deve contribuire a migliorare l'azione delle autorità nazionali garantendo un'applicazione più coerente delle norme europee in materia di protezione dei dati.

Contesto

La revisione dell'attuale quadro giuridico in materia di protezione dei dati è stata proposta nel corso di una conferenza del maggio 2009 (EN) che ha permesso di lanciare una consultazione pubblica (EN). In seguito a tale consultazione, la Commissione dovrebbe presentare nel 2011 nuove proposte legislative.

Il presente documento di sintesi, diffuso a titolo informativo, non è inteso a interpretare né sostituire il documento di riferimento, che costituisce l'unica base giuridica vincolante.

Ultima modifica: 10.02.2011

Vedi anche

  • Revisione del quadro giuridico della protezione dei dati (EN)
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina