RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 15 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Direzione generale per gli Aiuti umanitari e la protezione civile (ECHO)

La direzione generale per gli Aiuti umanitari e la protezione civile (ECHO) (EN) (FR) della Commissione europea è responsabile dell’aiuto fornito alle vittime di crisi e di catastrofi naturali o di origine umana, anche oltre i confini dell'Unione europea (UE).

Dall’entrata in vigore del trattato di Lisbona, l’UE dispone di una competenza condivisa derogatoria in materia di azione umanitaria, ciò significa che essa può condurre operazioni e una politica europea, a complemento di quelle degli Stati membri. La Commissione verifica il corretto coordinamento delle azioni europee e nazionali.

Aiuti umanitari

Gli aiuti umanitari sono destinati specificatamente ai paesi in via di sviluppo e vengono forniti attraverso lo strumento di aiuto umanitario che finanzia le operazioni di emergenza, in particolare allo scopo di:

  • assistere, soccorrere e proteggere le popolazioni;
  • fornire aiuti alimentari e sostegno agli sfollati;
  • sostenere le azioni di preparazione alle catastrofi e di ripresa in seguito a una crisi.

Queste operazioni sono condotte in funzione delle esigenze e degli interessi delle vittime, nel rispetto del diritto internazionale, dei principi di imparzialità, neutralità e non discriminazione, enunciati dal consenso europeo sugli aiuti umanitari.

Gli interventi di ECHO si svolgono in collaborazione con organizzazioni che hanno firmato un contratto quadro di partenariato con la Commissione, come le agenzie specializzate delle Nazioni Unite, la Croce Rossa e la Mezzaluna rossa, nonché numerose organizzazioni non governative.

Protezione civile

ECHO interviene anche in caso di catastrofi naturali o provocate dall’uomo (terremoti, alluvioni, incidenti industriali, ecc.) che si verificano nell’UE. La sua azione viene espletata grazie allo strumento finanziario di protezione civile in risposta alle domande di assistenza dei paesi colpiti.

L’azione dell’UE consiste nell’incoraggiare la cooperazione tra i servizi di protezione civile nazionali, principalmente al fine di:

  • integrare e sostenere le attività di prevenzione, preparazione e intervento degli Stati membri;
  • agevolare la cooperazione operativa rapida tra gli Stati membri.

L’UE può inoltre condurre operazioni di protezione civile nei paesi terzi, in particolare con i paesi candidati all’adesione e i paesi partner mediterranei.

Contesto

L’UE è uno dei maggiori finanziatori di aiuti umanitari al mondo. Dal 1992 le operazioni gestite da ECHO hanno permesso di inoltrare aiuti nelle regioni in crisi di oltre 85 paesi.

Ultima modifica: 06.07.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina