RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 11 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Combattere la violenza contro i bambini, gli adolescenti e le donne: programma Daphne II (2004-2008)

Archivi

Il programma costituisce la seconda fase del programma Daphne. L'obiettivo è prevenire e combattere tutte le forme di violenza contro i bambini, i giovani e le donne mediante misure preventive e sostegno alle vittime. Il programma è inteso inoltre a assistere le organizzazioni attive nel settore e a rafforzarne la cooperazione.

ATTO

Decisione 803/2004/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 aprile 2004, che istituisce un programma di azione comunitaria (2004-2008) per prevenire e combattere la violenza contro i bambini, i giovani e le donne e per proteggere le vittime e i gruppi a rischio [Gazzetta ufficiale L 143 del 30.04.2004].

SINTESI

Grazie al programma Daphne l'Unione apporta un valore aggiunto alle azioni che devono essere prevalentemente intraprese dagli Stati membri per prevenire la violenza, attraverso la divulgazione e lo scambio di informazioni ed esperienze, la promozione di un approccio innovativo, la fissazione congiunta di priorità, lo sviluppo di eventuali reti e la motivazione e mobilitazione di tutti i soggetti interessati.

Ambito d'applicazione

Tre sono le categorie identificate: i bambini (fino a 18 anni), gli adolescenti (dai 12 ai 25 anni) e le donne.

Sono prese di mira tutte le forme di violenza, che si verifichino nella sfera pubblica o privata: violenza familiare, violenza a scuola o in altri contesti sociali, violenza sul lavoro, sfruttamento sessuale a fini commerciali, mutilazione degli organi genitali e tratta degli esseri umani.

Possono partecipare al programma i paesi dell'Unione europea, dello Spazio economico europeo (SEE), la Turchia, la Romania e la Bulgaria (nel rispetto di alcune condizioni per questi tre paesi).

Accesso al programma

Il programma è aperto alla partecipazione di organizzazioni pubbliche e private senza fini di lucro e di istituzioni (autorità locali di livello competente, dipartimenti universitari e centri di ricerca) che operino al fine di prevenire e combattere la violenza contro i bambini, gli adolescenti e le donne, fornire sostegno alle vittime, promuovere il rifiuto di tali violenze o incoraggiare un'evoluzione degli atteggiamenti e dei comportamenti verso i gruppi vulnerabili e le vittime della violenza.

Obiettivi del programma

L'allegato alla decisione 803/2004/CE descrive le azioni transnazionali ammissibili al finanziamento, ossia quelle dirette alla costituzione di reti multidisciplinari, allo scambio di informazioni e divulgazione delle buone pratiche e alla promozione della sensibilizzazione. Il programma Daphne comporta i seguenti tipi d'azione raggruppati nell'invito a presentare proposte specifiche cofinanziate (cosiddetto "Invito I"):

  • individuazione e scambio di migliori pratiche e esperienze operative;
  • indagini analitiche per categoria, studi e ricerche;
  • attività settoriali con la partecipazione dei beneficiari, in tutte le fasi dell'ideazione, esecuzione e valutazione del progetto;
  • costituzione di reti multidisciplinari durature;
  • formazione e ideazione di strumenti didattici;
  • programmi di trattamento e sostegno alle vittime e agli autori di atti di violenza;
  • elaborazione e attuazione di azioni di sensibilizzazione rivolte a un pubblico specifico;
  • identificazione e valorizzazione di azioni volte a contribuire a un trattamento positivo delle persone vulnerabili alla violenza.

In parallelo, sono previste azioni complementari, su iniziativa della Commissione, per colmare le lacune del programma e garantire la copertura anche di quei settori di cui non tengano adeguatamente conto le azioni proposte. Tali attività sono raggruppate nell'invito a presentare proposte per il trasferimento, l'adattamento e l'utilizzazione dei risultati disponibili (cosiddetto "Invito II"). Rientrano fra queste attività gli studi, l'elaborazione di indicatori e statistiche o altre iniziative dirette a garantire l'espansione della base di conoscenze.

Progetti ammissibili

Per ottenere il finanziamento, i progetti dovranno associare almeno due Stati membri e avere, per l'invito I, una durata di 12 o 24 mesi, nel qual caso il sostegno comunitario non potrà superare l'80 % del costo totale; per l'invito II, la durata dovrà essere di 12 mesi contro una sovvenzione a concorrenza del 100 % del costo totale.

Attuazione e follow-up

La Commissione è responsabile della gestione e dell'attuazione del programma e provvede affinché tutti i risultati o prodotti finanziati siano accessibili gratuitamente e in forma elettronica. Garantisce inoltre un approccio equilibrato, che rispetti i tre gruppi destinatari, bambini, giovani e donne. Un comitato l'assiste nello svolgimento dei diversi compiti.
È previsto che la Commissione presenti al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al Comitato delle regioni una relazione di attuazione entro il 1° giugno 2006 e una relazione finale al termine del programma.

Contesto

Daphne II costituisce il seguito di Daphne I, conclusosi a fine 2003, dopo aver conseguito un grande successo e risposto a esigenze effettive nell'ambito della strategia di lotta contro la violenza.
Per questa seconda fase del programma (2004-2008), la dotazione di bilancio sale a 50 milioni di euro, contro i 20 milioni della prima fase. Il programma permette di finanziare progetti diretti a sostenere le vittime di atti di violenza e a prevenire l'esposizione futura alla violenza. Tali progetti devono servire ad accrescere la consapevolezza del danno, sociale e personale, che la violenza reca ai singoli, alle famiglie e alla collettività in generale.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreData limite di trasposizione negli Stati membriGazzetta ufficiale
Decisione 803/2004/CE30.04.2004-GU L143 del 30.04.2004
Ultima modifica: 28.01.2005

Vedi anche

  • Per ulteriori informazioni, consultare il sito Internet del programma Daphne (DE) (EN) (FR)
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina