RSS
Indice alfabetico

Glossario

Presidenza del Consiglio dell'Unione europea

Il trattato di Lisbona prevede che la presidenza del Consiglio dell'Unione nelle sue varie formazioni sia esercitata da gruppi di tre Stati membri la cui composizione deve tenere conto della loro diversità e degli equilibri geografici dell’Unione europea. Tali gruppi sono predeterminati e composti secondo un sistema di rotazione paritaria degli Stati membri. Ciascun membro del gruppo esercita a turno la presidenza per un periodo di sei mesi.

La presidenza del Consiglio “Affari esteri” è esercitata dall’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, il quale ha anche la funzione di rappresentare l’Unione nel quadro della politica estera e di sicurezza comune.

L'esercizio della Presidenza costituisce un dovere e un contributo di ciascuno Stato membro al buon funzionamento delle istituzioni comunitarie. Le responsabilità della presidenza sono:

  • la presidenza delle riunioni del Coreper e quelle degli altri gruppi di lavoro e altri comitati del Consiglio;
  • l'organizzazione e la direzione dei lavori del Consiglio conformemente al suo regolamento interno;

Si consulti:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina