RSS
Indice alfabetico

Glossario

Armonizzazione fiscale

L'armonizzazione fiscale consiste nel coordinare i regimi fiscali dei paesi europei in modo da evitare l'introduzione di modifiche non concertate che mettano in concorrenza le politiche fiscali nazionali, il che potrebbe rivelarsi nocivo per il mercato interno.

La realizzazione di una vera e propria armonizzazione fiscale che interessi tutti i 27 paesi è un processo difficile poiché sono gli Stati membri a mantenere per l'essenziale la competenza primaria in tale ambito. Si è raggiunto però un grado minimo di armonizzazione, ad esempio con le forchette comuni delle aliquote d'imposta sul valore aggiunto (IVA) che impongono un'aliquota minima di IVA del 15% su tutti i prodotti (salvo esoneri e autorizzazioni speciali).

L'ultimo allargamento ha ampliato notevolmente i divari fiscali all'interno dell'Unione. Parallelamente, l'adozione della moneta unica in 17 paesi europei ha reso necessaria la definizione di vere e proprie aliquote IVA comuni e di regole comuni per l'imposizione delle imprese nell'Unione europea.

Con dcorrenza dal 1997 gli Stati membri hanno avviato un ampio dibattito sulle possibilità di un'azione coordinata per tentare di contenere gli effetti nocivi della concorrenza fiscale. Sono stati affrontati in particolare tre ambiti: l'imposta sulle società, l'imposizione sui redditi da risparmio e l'imposizione sui canoni tra società.

Nel quadro del "pacchetto fiscale" volto a lottare contro la concorrenza fiscale nociva, il Consiglio ha adottato:

  • un codice di comportamento sulla fiscalità delle imprese (dicembre 1997);
  • uno strumento normativo per ovviare alle distorsioni esistenti nell'imposizione effettiva dei redditi da risparmio in forma di pagamento di interessi ("direttiva sulla fiscalità del risparmio transfrontaliero" - giugno 2003);
  • una misura legislativa per eliminare le ritenute alla fonte sui pagamenti transfrontalieri di interessi e di canoni effettuati tra società associate ("direttiva sui pagamenti di interessi e canoni" - giugno 2003).

Si consulti:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina