RSS
Indice alfabetico

Glossario

Proprietà intellettuale

Come avviene per i beni materiali, le creazioni intellettuali possono essere oggetto di proprietà, detta «proprietà intellettuale». La proprietà intellettuale è tradizionalmente composta da due insiemi:

  • la proprietà intellettuale che comprende principalmente i brevetti di invenzione, i disegni e i modelli, i marchi di fabbrica e di servizio, nonché le denominazioni di origine protetta;
  • i diritti di autore e i diritti connessi che si applicano a tutte le opere dell'ingegno, cioè le opere letterarie e artistiche.

Questo settore riguarda aspetti culturali, sociali e tecnologici importanti di cui si deve tener conto nell'elaborazione di una politica coerente in materia. Per questi motivi, in tema di proprietà intellettuale la regolamentazione comunitaria mira a armonizzare le condizioni di registrazione dei marchi e a far beneficiare il detentore di regole uniche di tutela. Nel dicembre 2001, inoltre, è stato adottato un regolamento che istituisce un disegno o modello comunitario. Al fine di incentivare l'innovazione, l'Unione sta preparando anche l'istituzione di un brevetto comunitario.

In materia di diritti di autore e di diritti connessi, la Comunità ha elaborato una legislazione europea armonizzata nei settori in cui le situazioni di incertezza giuridica avrebbero potuto scoraggiare lo sfruttamento dei diritti su alcuni territori (programmi per elaboratore e basi di dati, radiodiffusione via satellite e ritrasmissione via cavo, diritto di noleggio e prestito e alcuni diritti connessi). In seguito, la legislazione europea è stata adattata al fine di tener conto delle nuove poste in gioco legate alle evoluzioni tecnologiche e alla società dell'informazione. Nello stesso tempo sono state avviate, a livello europeo, delle azioni contro la contraffazione e la pirateria.

Cfr.:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina