RSS
Indice alfabetico

Glossario

Strategia coordinata ai fini dell'occupazione (SEO)

In seguito alla firma del Trattato di Lisbona, il glossario è corso di aggiornamento.

Il trattato di Amsterdam ha introdotto nel trattato che istituisce la Comunità europea il nuovo titolo VIII "Occupazione" trasformando in tal modo in una priorità comunitaria il coordinamento delle politiche per l'occupazione condotte dagli Stati membri.

È sulla base di tali nuove disposizioni che il Consiglio europeo di Lussemburgo ha lanciato, nel novembre 1997, la strategia europea per l'occupazione (SEO), ugualmente chiamata "processo di Lussemburgo".

La SEO costituisce un programma annuale di pianificazione, monitoraggio, esame e riaggiustamento delle politiche attuate dagli Stati membri in modo da coordinare i loro strumenti di lotta contro la disoccupazione. A tal fine si serve di quattro strumenti:

  • orientamenti per l'occupazione: priorità comuni delle politiche per l'occupazione degli Stati membri elaborate dalla Commissione;
  • piani d'azione nazionali per l'occupazione (PANO): attuazione a livello nazionale degli orientamenti comuni;
  • relazione congiunta sull'occupazione: sintesi dei piani d'azione nazionali che serve da base all'elaborazione degli orientamenti dell'anno successivo;
  • raccomandazioni: adozione da parte del Consiglio a maggioranza qualificata delle specifiche raccomandazioni nazionali.

Nel 2005, la strategia di Lisbona è stata riveduta per concentrare gli sforzi sullo sviluppo di una crescita forte e sostenibile e sulla creazione di un'occupazione piena e di migliore qualità.

Questo rilancio della strategia di Lisbona ha portato ad una revisione completa della SEE il cui nuovo processo è stato messo in pratica nel luglio del 2005 con l'approvazione da parte del Consiglio europeo degli orientamenti integrati per la crescita e l'occupazione.

La strategia europea per l'occupazione si serve di quattro strumenti:

  • orientamenti integrati per la crescita e l'occupazione (gli orientamenti saranno presentati d'ora in poi insieme agli orientamenti per la politica macroeconomica e microeconomica dell'Unione europea per un periodo di tre anni);
  • i programmi nazionali di riforma per paese;
  • la relazione annuale della Commissione sulla crescita e l'occupazione che analizza i 25 nuovi programmi nazionali di riforma presentati dagli Stati membri;
  • eventuali raccomandazioni adottate dal Consiglio.

Gli orientamenti integrati per la crescita e l'occupazione serviranno da base al programma comunitario di Lisbona e ai programmi d'azione nazionali.

Si consulti:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina