RSS
Indice alfabetico

Glossario

Politica economica

L'Unione economica e monetaria (UEM) comporta uno stretto coordinamento delle politiche economiche nazionali, le quali ormai sono diventate una questione di interesse comune. Per dare concreta attuazione a tale coordinamento, il Consiglio dei ministri, deliberando a maggioranza qualificata su raccomandazione della Commissione, elabora un progetto di indirizzi di massima, che viene trasmesso al Consiglio europeo. Sulla base delle conclusioni di quest'ultimo, il Consiglio dei ministri, deliberando a maggioranza qualificata, adotta una raccomandazione che fissa gli indirizzi di massima per le politiche economiche degli Stati membri e dell’Unione e ne informa il Parlamento europeo (articolo 121 TFUE). Gli indirizzi di massima annuali rappresentano un elemento fondamentale del coordinamento delle politiche economiche dell'Unione.

Oltre agli indirizzi di massima, il titolo VIII del TFUE prevede altre disposizioni sulla politica economica, in particolare:

  • sorveglianza multilaterale: gli Stati membri, riuniti in seno al Consiglio, sorvegliano l'evoluzione economica e l'applicazione degli indirizzi di massima per le politiche economiche. Essi possono rivolgere raccomandazioni al governo di uno Stato membro che non si attenga agli indirizzi di massima;
  • procedura per i disavanzi eccessivi: gli Stati membri devono evitare disavanzi pubblici eccessivi; spetta alla Commissione vigilare sul rispetto di tale principio;
  • assistenza finanziaria: quando uno Stato membro si trovi a dover far fronte a gravi difficoltà, il Consiglio può concedere, a determinate condizioni, un'assistenza finanziaria;
  • divieto di subentrare agli impegni di altri Stati membri;
  • divieto di accesso privilegiato: è vietato concedere agli organi, alle amministrazioni o alle imprese pubbliche un accesso privilegiato ai finanziamenti.

Si consulti:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina