RSS
Indice alfabetico

Glossario

Coreper

Il Comitato dei rappresentanti permanenti o Coreper (articolo 240 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea – TFUE) è responsabile della preparazione dei lavori del Consiglio dell’Unione europea. È composto da rappresentanti degli Stati membri aventi il rango di ambasciatori degli Stati membri presso l’Unione europea ed è presieduto dallo Stato membro che esercita la presidenza del Consiglio.

Detiene un ruolo centrale nel sistema decisionale comunitario in quanto è al tempo stesso organo di dialogo (dialogo tra i rappresentanti permanenti e di ciascuno di essi con la rispettiva capitale), e un'istanza di controllo politico (orientamento e supervisione dei lavori dei gruppi di esperti).

Esso è responsabile dell’esame preliminare dei dossier iscritti all’ordine del giorno del Consiglio (proposte e progetti di atti presentati dalla Commissione). Il Coreper cerca di trovare un accordo su ciascun dossier al proprio livello; in mancanza di un accordo, esso può sottoporre orientamenti al Consiglio.

Inoltre, l’ordine del giorno delle riunioni del Consiglio è elaborato in funzione dell’avanzamento dei lavori del Coreper. L’ordine del giorno è suddiviso in una parte A, in cui sono iscritti i punti che possono essere approvati senza dibattito grazie a un accordo raggiunto in seno al Coreper, e in una parte B, dove sono iscritti i punti da sottoporre a dibattito.

È articolato in due formazioni al fine di far fronte all'insieme dei compiti ad esso affidati:

  • il Coreper I, composto dai rappresentanti permanenti aggiunti, copre i dossier a carattere specificamente tecnico;
  • il Coreper II, composto dagli ambasciatori, tratta soggetti a carattere politico, commerciale, economico o istituzionale.

Le competenze del Coreper si applicano a tutti i settori d’intervento del Consiglio, fatta eccezione per le questioni agricole, per le quali il Comitato speciale Agricoltura (CSA) prepara i dossier del Consiglio “Agricoltura”. Quando il Consiglio prevede l’istituzione di un comitato speciale, come il Comitato politico e di sicurezza (CPS) nel caso della PESC o il Comitato per l’occupazione per quanto riguarda l’occupazione, tali comitati operano nel rispetto delle prerogative del Coreper.

Si consulti:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina