RSS
Indice alfabetico

Glossario

Concorrenza

Un mercato in cui il gioco della concorrenza è libero è un mercato in cui le imprese, indipendenti le une dalle altre, esercitano la stessa attività e rivaleggiano per attirare i consumatori. In altre parole, si tratta di un mercato in cui ogni impresa è sottoposta alla pressione concorrenziale delle altre. Una concorrenza effettiva offre quindi un ambiente competitivo alle imprese ma anche numerosi vantaggi ai consumatori (prezzi ridotti, migliore qualità, più ampia scelta, ecc).

La politica europea di concorrenza intende garantire l'esistenza di una concorrenza libera e legale nell'Unione europea. Le norme comunitarie di concorrenza (artt. da 101 a 109 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea - TFUE) si articolano intorno a cinque assi principali:

  • il divieto degli accordi e pratiche commerciali anticoncorrenziali e degli abusi di posizione dominante suscettibili di ostacolare la concorrenza in seno al mercato comune (norme antitrust);
  • il controllo preventivo delle operazioni di concentrazione, che presentano una dimensione europea allo scopo di stabilire se esse limitano la concorrenza;
  • il controllo degli aiuti concessi dagli Stati membri che minacciano di falsare la concorrenza favorendo talune imprese o certe produzioni;
  • l'apertura alla concorrenza di settori precedentemente controllati dai monopoli pubblici come i mercati delle telecomunicazioni, dei trasporti o dell'energia;
  • la cooperazione con autorità di concorrenza esterne all'Unione.

La Commissione europea e le autorità nazionali di concorrenza vegliano al rispetto delle norme comunitarie di concorrenza. La loro cooperazione, attraverso la Rete europea di Concorrenza (REC), assicura l'applicazione effettiva e coerente di queste disposizioni.

Si consulti:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina