RSS
Indice alfabetico

Glossario

Difesa collettiva

Dalla fine della seconda guerra mondiale, l’Unione dell’Europa occidentale (UEO) e la NATO sono i principali garanti della sicurezza in Europa. I trattati di ciascuna di queste organizzazioni prevedono una clausola di difesa collettiva (articolo V del trattato di Bruxelles che istituisce l’UEO e articolo 5 del trattato del Nord-Atlantico), in base alla quale gli Stati firmatari sono tenuti a fornirsi reciproca assistenza in caso di aggressione per ristabilire la sicurezza.

Anche il trattato di Lisbona incorpora nelle norme europee applicabili alla politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC) una clausola di difesa collettiva (articolo 41, paragrafo 7 del trattato sull’Unione europea). Qualora un paese dell’Unione europea (UE) subisca un’aggressione armata nel suo territorio, gli altri Stati membri dell’UE sono tenuti a prestargli aiuto e assistenza con tutti i mezzi in loro possesso. Quest’obbligo non pregiudica gli eventuali impegni assunti dai paesi dell’UE nell’ambito della NATO.

Si consulti:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina