RSS
Indice alfabetico

Glossario

Partenariato euromediterraneo

Il partenariato euromediterraneo o «Unione per il Mediterraneo» costituisce la politica dell'Unione europea nei confronti dei paesi mediterranei. Esso mira a rafforzare i legami fra l'Unione e i paesi partner, favorendo nel contempo il miglioramento dei collegamenti tra i paesi del Mediterraneo.

Avviata nel 1995 in esito alla dichiarazione di Barcellona, la partnership ha lo scopo di favorire la pace e la stabilità nella regione perseguendo un dialogo politico nel rispetto dei valori comuni condivisi dalle varie parti, quali la democrazia e lo Stato di diritto. Tale partnership ha del pari l'obiettivo di favorire la prevenzione e la composizione delle controversie, nonché la prosperità, in particolare tramite la creazione di una zona di libero scambio e lo sviluppo di cooperazioni idonee.

In tale contesto, il partenariato euromediterraneo riunisce gli Stati membri dell'Unione e 16 paesi mediterranei attorno ad un vasto programma di collaborazioni basato su tre aspetti distinti: l'aspetto politico e di sicurezza, l'aspetto economico e finanziario e l'aspetto sociale e culturale. Il potenziamento della cooperazione in materia di giustizia, di migrazione e di integrazione sociale costituisce del pari un elemento importante di tale processo.

La realizzazione della partnership è basata su due dimensioni: una dimensione bilaterale e una dimensione regionale. Per quanto riguarda la dimensione bilaterale, le relazioni vengono adattate alle esigenze specifiche di ogni paese partner per il quale gli accordi di associazione euromediterranei costituiscono un aspetto importante. L’assistenza finanziaria comunitaria si basa principalmente sullo strumento europeo di vicinato e partenariato (ENPI) e sul Fondo euromediterraneo di investimenti e partenariato (FEMIP) della Banca europea per gli investimenti.

Il partenariato è stato rafforzato dal lancio dell’Unione per il Mediterraneo, in occasione del vertice per il Mediterraneo tenutosi a Parigi nel luglio 2008. È stata istituita una presidenza a rotazione fra i partner del Nord e del Sud ed è stato creato un segretariato permanente con sede a Barcellona per assicurare la gestione dei progetti regionali, subregionali e transnazionali.

I partner dell’Unione per il Mediterraneo si sono posti diversi obiettivi prioritari:

  • il disinquinamento del Mar Mediterraneo;
  • lo sviluppo delle vie di trasporto marittime e terrestri;
  • l’organizzazione della protezione civile contro le catastrofi naturali e quelle causate dall’uomo;
  • la produzione di energia solare;
  • lo sviluppo delle imprese, in particolare delle microimprese e delle PMI;
  • l’istituzione di un’università euromediterranea con sede in Slovenia.

Si veda:

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina