RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Recupero di vapori di benzina durante il deposito

La presente direttiva è volta a ridurre le emissioni di composti organici volatili derivanti dall’evaporazione della benzina in tutti gli stadi della catena di deposito e distribuzione dei carburanti.

ATTO

Direttiva 94/63/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 dicembre 1994, sul controllo delle emissioni di composti organici volatili (COV) derivanti dal deposito della benzina e dalla sua distribuzione dai terminali alle stazioni di servizio [Cfr. atti modificativi].

SINTESI

La presente direttiva si applica ai procedimenti, agli impianti, ai veicoli e alle navi adibiti al deposito, al carico e al trasporto della benzina da un terminale ad un altro o da un terminale ad una stazione di servizio.

La direttiva adotta specifiche tecniche armonizzate per la progettazione e il funzionamento:

  • degli impianti di deposito dei terminali;
  • delle attrezzature di caricamento e di scaricamento di cisterne mobili presso i terminali;
  • delle cisterne mobili;
  • delle attrezzature di caricamento degli impianti di deposito delle stazioni di servizio.

Sono previsti periodi di transizione per l’attuazione di tali specifiche.

Gli Stati membri possono mantenere o prescrivere misure più rigorose in tutto il loro territorio o in aree geografiche ove, in considerazione di condizioni particolari, sia stato stabilito che esse sono necessarie per tutelare la salute umana o l'ambiente.

La direttiva prevede una procedura di adeguamento degli allegati al progresso tecnico.

Le relazioni sull'attuazione della presente direttiva sono elaborate conformemente alle disposizioni della direttiva 91/692/CEE del Consiglio, del 23 dicembre 1991.

RIFERIMENTI

AttoEntrata in vigoreTermine ultimo di recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Direttiva 94/63/CE

20.1.1995

31.12.1995

GU L 365 del 31.12.1994

Atto(i) modificatore(i)Entrata in vigoreTermine ultimo di recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 1882/2003

20.11.2003

-

GU L 284 del 31.10.2003

Regolamento (CE) n. 1137/2008

11.12.2008

-

GU L 311 del 21.11.2008

ATTI COLLEGATI

Direttiva 2009/126/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, relativa alla fase II del recupero di vapori di benzina durante il rifornimento dei veicoli a motore nelle stazioni di servizio [Gazzetta ufficiale GU L 285 del 31.10.2009].
La presente direttiva stabilisce misure intese a garantire il recupero di vapori di benzina nocivi emessi dal serbatoio del carburante di un veicolo a motore durante il rifornimento in una stazione di servizio. I distributori di benzina di un gran numero di stazioni di servizio europee devono installare dei sistemi per catturare almeno l'85 % dei vapori. Essi contribuiscono all'emissione di inquinanti atmosferici come il benzene o l'ozono troposferico che sono nocivi per la salute umana e l’ambiente.

Ultima modifica: 12.04.2010
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina