RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 9 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Piattaforma europea contro la povertà e l’esclusione sociale

La lotta contro la povertà e l’esclusione sociale costituisce una delle priorità dell’Unione europea (UE), che sostiene infatti la cooperazione tra gli Stati membri in materia di politica sociale, occupazione, protezione sociale e a favore dello sviluppo di un’economia più inclusiva. In tale contesto, la piattaforma europea istituita dalla Commissione propone un quadro d’azione al complesso di soggetti coinvolti a livello europeo, nazionale e regionale.

ATTO

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni del 16 dicembre 2010 «La Piattaforma europea contro la povertà e l’esclusione sociale: un quadro europeo per la coesione sociale e territoriale» [COM(2010) 758 definitivo – Non pubblicata sulla Gazzetta ufficiale].

SINTESI

La piattaforma europea contro la povertà e l’esclusione sociale rappresenta una delle iniziative faro della strategia Europa 2020. La sua attuazione da parte della Commissione dovrà favorire l’azione dell’Unione europea (UE) finalizzata a far uscire dalla povertà e dall’esclusione sociale almeno 20 milioni di persone prima del 2020.

Lotta contro la povertà a livello europeo

Il coordinamento delle politiche degli Stati membri dell’UE è essenziale per realizzare gli obiettivi europei in materia di lotta contro la povertà. La cooperazione degli Stati membri si fonda in particolare sul metodo di coordinamento aperto in materia di protezione e inclusione sociale, nonché su statistiche e indicatori sociali comuni.

I loro progressi saranno monitorati e controllati dalla Commissione, al fine di raggiungere gli obiettivi della strategia UE 2020.

Nell’UE, la disoccupazione è la principale causa di povertà e di esclusione. Tuttavia, anche il numero di lavoratori poveri risulta in aumento dal 2000. Inoltre, alcune categorie di persone sono esposte a un rischio più grave, in particolare:

  • i bambini e i giovani;
  • le famiglie monoparentali e le famiglie con persone a carico;
  • le donne;
  • le persone disabili e le famiglie da cui dipendono;
  • le persone provenienti da famiglie migranti e alcune minoranze etniche;
  • le persone anziane.

Esistono alcune forme di esclusione grave, quali l’esclusione dalla possibilità di disporre di un alloggio, l’emarginazione finanziaria, la precarietà dell’accesso all’energia (in particolare l’elettricità e il riscaldamento) e a utenze domestiche essenziali.

Obiettivi della piattaforma

La piattaforma deve riunire tutti i soggetti interessati in modo che procedano attraverso il partenariato finalizzato alla lotta contro la povertà. Tali soggetti possono essere costituiti da Stati membri, istituzioni dell’UE, autorità nazionali, regionali e locali, nonché parti sociali, ONG e le stesse persone in situazione di indigenza.

La loro attività in partenariato mira a sviluppare approcci trasversali a tutti gli ambiti legati all’inclusione sociale che, in particolare, riguardano:

  • l’accesso all’occupazione, attraverso la valutazione di strategie nazionali di inclusione e della strategia europea per lo sviluppo di nuovi lavori e nuove competenze dei lavoratori;
  • l’accesso ai servizi essenziali e sociali, in particolare in un quadro generale caratterizzato dall’invecchiamento demografico e dall’aumento dell’esclusione sociale;
  • l’istruzione e la gioventù, allo scopo di ridurre l’abbandono scolastico e le disuguaglianze nel sistema educativo;
  • l’integrazione economica e sociale degli immigrati, attraverso una nuova strategia europea;
  • la lotta contro le discriminazioni, in particolare rispetto a minoranze, persone disabili, persone senza casa, ma anche il miglioramento dell’indipendenza economica e dell’uguaglianza di trattamento delle donne;
  • l’accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ai servizi di rete, finanziari ed energetici.

La Commissione promuove l’innovazione sociale e la modernizzazione delle politiche sociali attraverso scambi di esperienze e di buone pratiche. La piattaforma sostiene l’attuazione di programmi sociali innovativi, nonché lo sviluppo di strumenti di cooperazione tra gli Stati membri.

Inoltre, la piattaforma favorisce lo sviluppo dell’economia sociale, nell’ottica di un miglioramento del quadro giuridico e dell’accesso ai finanziamenti europei, basandosi anche sull’iniziativa europea per l’imprenditoria sociale 2011 (EN). Le imprese sociali rappresentano il 10 % delle imprese europee e impiegano oltre 11 milioni di salariati, in particolare persone in situazione di emarginazione.

Tali obiettivi dovranno essere anche perseguiti dai paesi partner del processo di allargamento dell’UE e della politica europea di vicinato.

Finanziamento

Gli obiettivi previsti dalla piattaforma dovranno essere attuati essenzialmente dagli Stati membri e attraverso i finanziamenti del Fondo sociale europeo (FSE), del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e del programma PROGRESS per l’occupazione e la solidarietà.

Analogamente, lo strumento di microfinanza Progress dovrà aiutare le persone vulnerabili a creare piccole imprese o a esercitare attività autonome.

Contesto

La piattaforma offre un quadro mirato per garantire la continuità dell’azione europea in materia di lotta contro la povertà. Sarà pertanto possibile proseguire le iniziative avviate durante l’Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale (2010). La sua attuazione sarà valutata ogni anno in occasione di un convegno annuale, che analizzerà con gli Stati membri i progressi compiuti nell'anno in corso e proporrà azioni per l'anno seguente.

Ultima modifica: 07.06.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina