RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Il rafforzamento del metodo di coordinamento aperto in materia di protezione e integrazione sociale

Il metodo di coordinamento aperto (in appresso “MCA sociale”) nel settore della protezione sociale e dell’integrazione sociale è uno strumento essenziale per lo sviluppo del modello sociale europeo. La presente comunicazione definisce i settori nei quali è possibile rafforzare i suoi obiettivi, i suoi metodi e la sua visibilità. Tale riforma deve permettere di potenziare l'MCA sociale e di sfruttare meglio le sue potenzialità al fine di accrescere la coesione sociale e la solidarietà all’interno dell’Unione europea (UE).

ATTO

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni, del 2 luglio 2008, intitolata “Un rinnovato impegno a favore dell’Europa sociale: rafforzamento del metodo di coordinamento aperto per la protezione sociale e l'integrazione sociale" [COM(2008) 418 def. - Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].

SINTESI

L’MCA sociale viene utilizzato dagli Stati membri per sostenere la definizione, l'attuazione e la valutazione delle loro politiche sociali e per sviluppare la loro reciproca cooperazione. Il metodo, dimostratosi uno strumento di governance fondato su obiettivi e indicatori comuni, completa gli strumenti legislativi e finanziari della politica sociale. Esso partecipa alla realizzazione del processo di coordinamento delle politiche sociali, in vista soprattutto della rinnovata strategia di Lisbona.

L’MCA sociale unico, istituito nel 2005, prevede diversi settori di intervento:

  • lotta contro la povertà e l’esclusione sociale;
  • garanzia di sistemi pensionistici adeguati e sostenibili;
  • assistenza sanitaria e assistenza a lungo termine accessibile, sostenibile e di qualità elevata.

Il processo dell'MCA è stato strutturato come un ciclo triennale, da cui scaturiscono le relazioni nazionali, sintetizzate dalla Commissione e dal Consiglio in una relazione congiunta. Il corretto sviluppo del processo viene esaminato periodicamente dal comitato per la protezione sociale, in sede di dialogo con i rappresentanti della società civile e le parti sociali.

RAFFORZAMENTO DEL METODO

Il potenziale dell'MCA sociale può essere sfruttato meglio al fine di raggiungere gli obiettivi comuni prefissati in materia di integrazione e di protezione sociale. Il rafforzamento del metodo mira a consolidare le pratiche esistenti e a definire nuovi orientamenti.

Impegno politico e visibilità

L'MCA sociale dovrebbe adottare progressivamente la metodologia della rinnovata strategia di Lisbona. Ciò vale soprattutto per l’adozione di obiettivi politici congiunti e per l’interazione con le raccomandazioni della Commissione in materia sociale.

Parimenti, gli Stati membri dovranno fissare alcuni obiettivi quantitativi per gestire meglio alcuni settori della politica sociale (precipuamente in materia di povertà infantile, povertà dei lavoratori e degli anziani). Tali obiettivi quantitativi si baseranno su indicatori sociali, che possono essere differenziati per paese o per gruppi di paesi. Utilizzando l’approccio di Lisbona, l’MCA potrà valutare meglio i risultati delle riforme e renderli più visibili.

Interazione con le altre politiche comunitarie

Conformemente agli obiettivi dell’agenda sociale rinnovata, tutte le politiche europee devono avere un impatto sociale, valutato dalla Commissione. In quest’ottica, il ruolo di coordinamento orizzontale dell‘MCA deve essere rafforzato. Dovrà altresì essere potenziato il coordinamento tra il comitato per la protezione sociale e gli altri comitati di alto livello coinvolti nell’elaborazione delle politiche sociali ed economiche europee.

Strumenti analitici

L’elaborazione delle politiche sociali deve avvalersi più estesamente di dati scientifici e indicatori comuni agli Stati membri; il loro impiego permette di migliorare la realizzazione degli obiettivi comuni fissati nel quadro dell'MCA. Il programma per l'occupazione e la solidarietà sociale (PROGRESS) permette di sviluppare la raccolta e l’analisi dei dati statistici e la definizione degli indicatori rispetto ai temi trattati dall’MCA.

Consenso di tutti i soggetti interessati

La fase di revisione paritetica dell’MCA (peer reviews) dovrebbe favorire il mutuo apprendimento e il trasferimento delle conoscenze. Il programma PROGRESS può servire come strumento di trasferimento di know-how e di esperienze nel quadro di progetti comunitari o di formazione in relazione al processo dell’MCA sociale.

Un maggiore coinvolgimento di tutte le parti interessate in tutto il ciclo, e in particolare degli enti locali e della società civile, è fondamentale per la corretta realizzazione degli obiettivi dell’MCA.

Contesto

L’MCA sociale viene lanciato in occasione del Consiglio di Lisbona nel marzo 2000 con il fine di identificare e promuovere le politiche sociali più efficaci. Il periodo 2003-2006 è stato dedicato alla razionalizzazione del processo. Nel 2008 la Commissione ha proposto un rafforzamento dell'MCA sociale unico, coerentemente con gli obiettivi dell'agenda sociale rinnovata e le conclusioni del Consiglio del marzo 2008 (pdf) (FR ) a favore di una migliore integrazione delle politiche economiche, sociali e dell’occupazione.

L’agenda sociale e la strategia di Lisbona per la crescita e l’occupazione saranno riviste nel 2010.

Ultima modifica: 17.02.2009

Vedi anche

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet della direzione generale Occupazione, affari sociali e pari opportunità (EN) della Commissione europea.

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina