RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Sviluppo di statistiche sull’istruzione e sull’apprendimento permanente

Scopo del presente regolamento è creare un quadro comune di norme statistiche per la produzione di dati armonizzati nel settore dell’istruzione e dell’apprendimento permanente.

ATTO

Regolamento (CE) n. 452/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2008, relativo alla produzione e allo sviluppo di statistiche sull’istruzione e sull’apprendimento permanente.

SINTESI

Per sviluppare le strategie in materia d’istruzione e di apprendimento permanente e per monitorare i progressi realizzati nella loro attuazione, è di fondamentale importanza produrre dati statistici comparabili. È altresì fondamentale che la produzione di statistiche si basi su un quadro di concetti coerenti. Pertanto, è necessario creare un sistema integrato d’informazione statistica in materia di istruzione, formazione e apprendimento permanente a livello dell’Unione europea (UE).

SETTORI

Il presente regolamento si applica alla produzione di statistiche a livello UE sull’istruzione e l’apprendimento permanente nei seguenti settori:

Sistemi d’istruzione e di formazione

Dati comparabili sono raccolti in modo particolare in tema di partecipazione ai programmi d’istruzione e del loro completamento, nonché in materia di costo e risorse destinate all’istruzione e alla formazione. I dati riguardano le attività interne d’istruzione e comprendono tutti i tipi di studenti e tutte le fasce di età. Essi consentono inoltre di calcolare gli indicatori sui sistemi di istruzione e di formazione. I paesi dell’UE devono fornire i dati relativi a questo settore ogni anno.

Partecipazione degli adulti all’apprendimento permanente

I dati comparabili raccolti sulla partecipazione e la mancata partecipazione degli adulti all’apprendimento permanente si riferiscono alla popolazione di età compresa tra 25 e 64 anni. La raccolta supplementare di dati sulla partecipazione ad attività sociali e culturali avviene unicamente su base volontaria. I dati relativi a questo settore devono essere forniti ogni cinque anni e, la prima volta, non prima del 2010.

Altre statistiche sull’istruzione e sull’apprendimento permanente

Si tratta di dati comparabili a sostegno delle politiche specifiche dell’UE che non rientrano nei due settori citati sopra, come le statistiche sul capitale umano o sui benefici sociali ed economici dell’istruzione. Questi dati sono tratti da fonti statistiche esistenti a livello UE.

AZIONI STATISTICHE

Le seguenti azioni statistiche individuali vengono attuate per produrre statistiche a livello UE:

  • per i primi due settori, la trasmissione periodica e puntuale di statistiche da parte dei paesi dell’UE;
  • nell’ambito del terzo settore, l’ottenimento di variabili ed indicatori statistici supplementari attraverso altri sistemi d’informazione statistica e altre indagini;
  • l’elaborazione, il miglioramento e l’aggiornamento di norme e di manuali riguardanti i quadri di riferimento, i concetti e i metodi statistici;
  • il miglioramento della qualità dei dati nel contesto del quadro di qualità.

La Commissione terrà conto delle capacità di cui i paesi dell’UE dispongono per quanto riguarda le azioni sopra elencate. Ove opportuno, particolare considerazione sarà data alla dimensione regionale e alla ripartizione per genere dei dati raccolti.

Per quanto possibile, la Commissione (Eurostat) cercherà inoltre di cooperare con l’Istituto di statistica (UIS) dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (Unesco), con l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (OCSE) ed altre organizzazioni internazionali onde garantire la comparabilità dei dati sul piano internazionale ed evitare duplicazioni degli sforzi.

Qualora emergano nuove necessità di dati o sia constatata l’insufficienza della qualità di questi ultimi, la Commissione organizzerà, prima di qualsiasi raccolta di dati, studi pilota che i paesi dell’UE realizzeranno su base volontaria.

MISURE DI ATTUAZIONE

Per completare il regolamento vengono adottate alcune misure di attuazione aggiuntive intese a modificare elementi non essenziali del medesimo. Tali misure tengono conto, in particolare, dell'evoluzione economica e tecnica nella raccolta, trasmissione ed elaborazione dei dati. Qualora tali misure determinino la necessità di raccogliere nuovi dati, le decisioni di attuazione saranno prese solo dopo aver effettuato un’analisi del rapporto costi/benefici.

Qualora necessario, e sulla base di ragioni oggettive, possono essere accordati ai paesi dell’UE deroghe e periodi di transizione limitati.

La Commissione è assistita dal comitato del programma statistico per quanto riguarda la produzione e lo sviluppo di statistiche sull’istruzione e l’apprendimento permanente.

RIFERIMENTI

AttoEntrata in vigoreTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 452/2008

24.6.2008

-

GU L 145 del 4.6.2008

ATTI COLLEGATI

Regolamento (UE) n. 88/2011 della Commissione, del 2 febbraio 2011, che attua il regolamento (CE) n. 452/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla produzione e allo sviluppo di statistiche sull'istruzione e sull'apprendimento permanente per quanto riguarda le statistiche relative ai sistemi d'istruzione e di formazione [Gazzetta ufficiale L 29 del 3.2.2011].

Decisione 2010/786/UE della Commissione, del 17 dicembre 2010, che autorizza misure derogatorie all’attuazione del regolamento (CE) n. 452/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla produzione e allo sviluppo di statistiche sull’istruzione e sull’apprendimento permanente per quanto riguarda il Belgio, la Germania, l’Estonia, l’Irlanda, la Grecia, la Spagna, la Francia, l’Italia, l’Ungheria, Malta, la Polonia, il Portogallo, la Finlandia e il Regno Unito [Gazzetta ufficiale L 335 del 18.12.2011].

Regolamento (UE) n. 823/2010 della Commissione, del 17 settembre 2010, che attua il regolamento (CE) n. 452/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alla produzione e allo sviluppo di statistiche sull’istruzione e sull’apprendimento permanente per quanto riguarda le statistiche sulla partecipazione degli adulti all’apprendimento permanente [Gazzetta ufficiale L 246 del 18.9.2010].
Il presente regolamento stabilisce le misure in vista dell’attuazione di singole iniziative statistiche finalizzate alla produzione delle statistiche relative alla partecipazione degli adulti all’apprendimento permanente.
La prima indagine sull’istruzione degli adulti riguarda la partecipazione degli adulti all’istruzione e alla formazione nel periodo 1° luglio 2010 – 30 giugno 2011 e gli aspetti correlati quali le difficoltà incontrate. I dati vengono raccolti nel periodo 1° luglio 2011 – 30 giugno 2012 e successivamente ogni cinque anni. L’indagine riguarda la popolazione compresa nella fascia di età tra 25 e 64 anni, ma in via facoltativa possono essere prese in considerazione anche le fasce di età 18-24 anni e 65-69 anni.
Al fine di conseguire un elevato livello di armonizzazione dei risultati dell’indagine tra i paesi, la Commissione, in stretta collaborazione con i paesi dell’UE, produce un “Manuale dell’indagine sull’istruzione degli adulti”.
Il regolamento fissa le prescrizioni minime per garantire un’elevata qualità dei dati trasmessi. I suoi allegati specificano le variabili per quanto riguarda i temi dell’indagine nonché il campione e i requisiti di precisione. I paesi dell’UE devono presentare relazioni sulla qualità dell’indagine alla Commissione; a tal fine, l’allegato del regolamento fissa prescrizioni in tema di qualità.

Ultima modifica: 03.03.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina