RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 9 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Erasmus Mundus 2009-2013

La presente decisione istituisce il programma d’azione comunitario Erasmus Mundus per il periodo 2009-2013. Questo programma si basa su quello del precedente periodo di programmazione 2004-2008 e su tre azioni specifiche. Esso mira a promuovere la qualità nell’istruzione superiore in Europa e nei paesi terzi, a rafforzare le qualifiche degli studenti e a sviluppare la loro comprensione interculturale attraverso la cooperazione con i paesi terzi.

ATTO

Decisione n. 1298/2008/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, che istituisce il programma d’azione Erasmus Mundus 2009-2013 per il miglioramento della qualità nell’istruzione superiore e la promozione della comprensione interculturale mediante la cooperazione con i paesi terzi.

SINTESI

La presente decisione istituisce il programma Erasmus Mundus per promuovere la qualità nell’istruzione superiore in Europa, migliorare le potenzialità degli studenti e promuovere la comprensione interculturale. Mira inoltre a sostenere lo sviluppo dell’istruzione superiore nei paesi terzi. Il programma è attuato per il periodo compreso fra il 1° gennaio 2009 e il 31 dicembre 2013.

Obiettivi specifici

Il programma mira in particolare a migliorare:

  • la cooperazione tra gli istituti di istruzione superiore europei;
  • la qualità dell’istruzione superiore;
  • le qualifiche e le competenze dei cittadini (europei e dei paesi terzi) tramite la mobilità;
  • gli istituti di istruzione superiore nei paesi terzi in termini di risorse umane e di cooperazione internazionale;
  • la visibilità e l’accessibilità dell’istruzione superiore europea, anche per i cittadini di paesi terzi.

Azioni

L’attuazione del programma Erasmus Mundus prevede tre azioni, ovvero:

  • programmi comuni Erasmus Mundus di eccellente qualità accademica, comprendenti sia master che dottorati;
  • partenariati Erasmus Mundus tra istituti di istruzione superiore europei e di paesi terzi;
  • misure di promozione dell’istruzione superiore europea.

Tali azioni possono essere condotte applicando vari tipi di approccio volti a sostenere lo sviluppo di programmi congiunti e di reti di cooperazione, la mobilità delle persone (in particolare verso l’Europa), le conoscenze linguistiche e la comprensione delle diverse culture, progetti pilota basati su partenariati a dimensione esterna e l’analisi delle tendenze e degli sviluppi nell’istruzione superiore in un contesto internazionale.

La Commissione garantirà la diffusione più ampia possibile delle informazioni relative alle attività e agli sviluppi del programma, in particolare attraverso il sito Internet del programma.

Partecipazione

Possono partecipare al programma Erasmus Mundus:

  • gli istituti di istruzione superiore, i centri di ricerca e le imprese;
  • gli studenti di tutti i livelli del ciclo di istruzione superiore;
  • i ricercatori post-dottorali, gli accademici e il personale dell’istruzione superiore;
  • altre strutture che operano nel settore dell’istruzione superiore (pubbliche o private).

Il programma è aperto alla partecipazione degli Stati membri dell’Unione europea (UE), ai paesi EFTA membri del SEE, ai paesi candidati all’adesione all’UE, nonché ai paesi dei Balcani occidentali e alla Confederazione svizzera, a condizione che con tale paese sia stato concluso un accordo che ne prevede la partecipazione.

Attuazione

La Commissione assicura la realizzazione efficace e trasparente delle azioni comunitarie. Essa deve tenere conto della cooperazione bilaterale con i paesi terzi condotta dagli Stati membri nonché di altri programmi e azioni comunitari nel settore dell’istruzione superiore e della ricerca. Deve altresì consultare le associazioni e le organizzazioni europee competenti e tenere regolarmente informate le sue delegazioni nei paesi terzi in merito ad ogni elemento utile per il pubblico relativamente al programma.

Gli Stati membri, ai fini dell’attuazione del programma, devono garantire un adeguato coinvolgimento di tutte le parti interessate, devono sforzarsi di adottare le misure che risultino opportune per rimuovere qualsiasi barriera legata ai programmi di scambio con i paesi terzi e fornire agli studenti e agli istituti informazioni precise sul programma. Gli Stati membri devono inoltre designare strutture appropriate incaricate di cooperare con la Commissione e favorire le sinergie con altri programmi comunitari ed eventuali iniziative nazionali analoghe.

Il programma deve promuovere la strategia di Lisbona, la diversità e l’insegnamento interculturale, la parità tra uomini e donne e le pari opportunità per tutti, in particolare per gli studenti con bisogni speciali, la lotta a tutte le forme di discriminazione e lo sviluppo dei paesi terzi.

La dotazione finanziaria per il programma Erasmus Mundus 2009-2013 è fissata a 493.690.000 euro per le azioni 1 e 3. Per l’azione 2 sono indicativamente stanziati 460.000.000 euro.

Monitoraggio e valutazione

Il programma è oggetto di un monitoraggio periodico effettuato dalla Commissione in collaborazione con gli Stati membri. La Commissione esegue inoltre una valutazione periodica del programma e deve presentare una relazione intermedia al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni entro il 31 marzo del secondo anno successivo all’inizio effettivo dei corsi istituiti a titolo del programma. La Commissione deve altresì presentare una comunicazione sul proseguimento del programma entro il 30 gennaio 2012 nonché una relazione di valutazione ex post entro il 31 dicembre 2015.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigore – Data di scadenzaTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale
Decisione n. 1298/2008/CE20.12.2008 – 99/99/9999-GU L 340 del 19.12.2008
Ultima modifica: 12.03.2009

Vedi anche

Per ulteriori informazioni, si consultino i siti su Erasmus Mundus della Commissione europea Direzione generale Istruzione e cultura (EN) e Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EN).

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina