RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 15 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Cooperazione e dialogo tra l'UE, l'Africa e la Cina

Un partenariato trilaterale tra l’Unione europea (UE), l’Africa e la Cina deve contribuire a far fronte alle sfide mondiali legate allo sviluppo e ad adattare meglio le strategie di cooperazione alle esigenze dell'Africa.

ATTO

Comunicazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento europeo, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni, del 17 ottobre 2008, intitolata: "UE, Africa e Cina: verso un dialogo e una cooperazione trilaterali" [COM(2008) 654 def. - Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].

SINTESI

La Commissione propone un nuovo approccio trilaterale al fine di rafforzare la cooperazione e il dialogo tra l’Unione europea (UE), l’Africa e la Cina. La Commissione riconosce l'interesse comune di completare i partenariati bilaterali esistenti per favorire lo sviluppo stabile e sostenibile dell'Africa.

L’UE, l'Africa e la Cina dovrebbero basare la loro cooperazione su obiettivi comuni, definiti in maniera progressiva e coerenti con le strategie di sviluppo nazionale e regionale.

Questo nuovo approccio può contribuire a una più stretta collaborazione in materia di strategie di sviluppo e a una migliore efficacia degli aiuti. Lo scambio di esperienze e delle pratiche migliori dovrebbe concorrere a questo obiettivo, in particolare per quanto riguarda gli strumenti finanziari, gli aiuti pubblici allo sviluppo (APS) e gli investimenti diretti esteri.

In una prima fase il partenariato potrebbe concentrarsi su cinque obiettivi prioritari:

  • il rafforzamento della sicurezza e il sostegno alle operazioni di pace;
  • lo sviluppo di infrastrutture sostenibili e abbordabili, atte a potenziare l'interconnettività e l'integrazione regionale. Il partenariato UE-Africa per le infrastrutture potrebbe contribuire a questo obiettivo;
  • la tutela dell'ambiente e la gestione delle risorse naturali in una prospettiva di crescita economica e commerciale. La Commissione propone di avviare una collaborazione con la Commissione dell'Unione africana (CUA) e con i paesi africani al fine di favorire la gestione sostenibile, il trasferimento di tecnologia e gli investimenti;
  • il potenziamento della produzione agricola, della qualità della produzione e della sicurezza alimentare, ai fini del conseguimento degli obiettivi del programma dettagliato di sviluppo dell'agricoltura africana.

Il partenariato trilaterale rappresenta un prolungamento dei dialoghi politici bilaterali, condotti tra l’Unione africana (UA), l’UE e la Cina, e del dialogo tra l’UE e la Cina. Il partenariato si baserà su dialoghi strategici regolari e consultazioni specifiche.

La Commissione propone di istituire una rete di scambi e di informazione fra le autorità nazionali e regionali competenti. L'organizzazione di una riunione annuale di coordinamento dei partner dello sviluppo dovrebbe contribuire a valutare le priorità della cooperazione, integrando le iniziative delle organizzazioni internazionali, dei donatori e della società civile.

Contesto

In occasione del vertice tenutosi a Lisbona nel 2007, i capi di Stato e di governo dell'UE e dei paesi africani hanno adottato un nuovo partenariato strategico comune. Questa strategia offre un quadro globale per approfondire le relazioni UE-Africa e un piano d'azione per il periodo 2008-2010. L'UE è il primo donatore di aiuti pubblici allo sviluppo (APS) nonché il primo partner commerciale dell'Africa. Questo partenariato mira anche a creare sinergie con altri partner e donatori internazionali.

La cooperazione tra Cina e Africa è principalmente basata sugli scambi commerciali, sugli investimenti, sui progetti infrastrutturali, sugli aiuti in campo sociale e formativo. Questo partenariato è stato rafforzato attraverso l'adozione di una nuova strategia nel 2006, in occasione del forum di cooperazione sino-africano (FOCAC).

I loro rispettivi meccanismi di cooperazione contribuiscono al conseguimento degli obiettivi del partenariato per lo sviluppo (OSM) nonché alla partecipazione dell'Africa all'economia mondiale.

Ultima modifica: 20.02.2009

Vedi anche

Per ulteriori informazioni visitare i seguenti siti Internet:

- Unione africana (UA) (EN)

- Forum di cooperazione sino-africano (FOCAC) (EN)

- Dichiarazione congiunta del decimo vertice Cina-UE tenutosi il 28 novembre 2007 a Pechino (PDF) (EN )

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina