RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 11 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Cipro

Archivi

1) RIFERIMENTI

Relazione della Commissione COM(98) 710 def. [Non pubblicato sulla Gazzetta ufficiale]
Relazione della Commissione COM(99) 502 def. [Non pubblicata sulla Gazzetta ufficiale]
Relazione della Commissione COM(2000) 702 def. [Non pubblicata sulla Gazzetta ufficiale]
Relazione della Commissione COM(2001) 700 def. - SEC(2001) 1745 [Non pubblicata sulla Gazzetta ufficiale]
Relazione della Commissione COM (2002) 700 def. - SEC (2002) 1400 [Non pubblicata sulla Gazzetta ufficiale]
Relazione della Commissione COM (2003) 675 def. - SEC (2003) 1202 [Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale]
Trattato di adesione dell'Unione europea [Gazzetta ufficiale L 236 del 23.09.2003]

2) SINTESI

La normativa cipriota è conforme all'acquis del 1989. Sarà tuttavia necessario applicarsi per tener conto delle modifiche apportate all'acquis nel 1997. Le autorità competenti si sono impegnate ad adeguare quanto prima le disposizioni nazionali alla normativa comunitaria.
La relazione dell'ottobre 1999 sottolineava la conformità della legislazione cipriota con l'acquis e insisteva sul recepimento delle definizioni e sull'adeguamento di adattamenti in materia di pubblicità, televendite e radiodiffusione.
La relazione del novembre 2000 indicava che Cipro aveva realizzato importanti progressi e che la legislazione relativa all'audiovisivo era pienamente conforme all'acquis comunitario.
La relazione del novembre 2001 rilevava che Cipro continuava ad allineare la sua legislazione culturale e audiovisiva all'acquis comunitario.
La relazione dell'ottobre 2002 constatava che dall'ultima relazione la situazione era migliorata nel settore della politica dell'audiovisivo.
La relazione del novembre 2003 mette in evidenza le misure che Cipro deve ancora adottare per completare il recepimento dell'acquis.
Il trattato di adesione è stato firmato il 16 aprile 2003 e l'adesione ha avuto luogo il 1° maggio 2004.

"ACQUIS" COMUNITARIO

In materia di audiovisivo l'acquis comunitario consiste nella fornitura e nella libera circolazione dei servizi audiovisivi nell'Unione europea e mira alla promozione dell'industria europea dei programmi nell'ambito del mercato interno. L'acquis è contenuto nella direttiva " Televisione senza frontiere " che si applica a tutti gli organismi di radiodiffusione, a prescindere dal modo di trasmissione (via antenna, cavo o satellite) e dallo statuto di ente pubblico o privato, e definisce le norme di base in materia di radiodiffusione transfrontaliera.
I punti principali sono i seguenti:

  • garantire la libera circolazione dei programmi televisivi tra Stati membri;
  • promuovere la produzione e la distribuzione di opere audiovisive europee (fissando percentuali minime di tempi di trasmissione per le opere europee e quelle di produttori indipendenti);
  • definire delle norme di base nel campo della pubblicità televisiva;
  • garantire la protezione dei minori e concedere il diritto di replica.

VALUTAZIONE

Nel febbraio 2000 sono state apportate modifiche alla normativa cipriota in materia di audiovisivo, le quali migliorano il suo allineamento all'acquis comunitario. L'autorità amministrativa incaricata della radio e della televisione vede così migliorata la sua capacità amministrativa ed estesi i suoi poteri.
Nel 2001, la relazione della Commissione sottolineava che Cipro continuava a migliorare la sua capacità amministrativa per applicare la legge sulla radio e sulla televisione. L'autorità amministrativa incaricata della radio e della televisione (CRTA) si era fatta conoscere presso il pubblico.

Nel 2002, nel quadro dell'allineamento alle disposizioni di cui alla direttiva "Televisione senza frontiere", la CRTA ha stabilito criteri che consentono di definire quali avvenimenti debbano essere considerati di grande importanza per il pubblico cipriota e ne ha redatto un elenco. La CRTA ha peraltro elaborato una relazione vertente sul rispetto, da parte delle società cipriote radiotelevisive, delle disposizioni relative alla diffusione di una grande parte di opere audiovisive europee. Da ciò è derivato che tutte le emittenti nazionali ad accesso libero rispettano la normativa specifica vigente. Inoltre, la CRTA si è dimostrata particolarmente attiva su questioni quali la protezione dei minori dai contenuti potenzialmente pericolosi delle trasmissioni.

Cipro ha ratificato il protocollo della convenzione del Consiglio d'Europa sulla televisione transfrontaliera. Il paese ha inoltre adottato alcuni provvedimenti per partecipare ai programmi comunitari MEDIA Plus e MEDIA Formazione, a decorrere dal 2003.

La relazione del 2003 indica che Cipro deve ancora introdurre alcune modifiche d'ordine giuridico per completare il recepimento dell'acquis comunitario. La capacità di attuazione dell'acquis nel settore audiovisivo è giudicata soddisfacente. Tuttavia, le autorità cipriote dovranno continuare a rafforzare l'organismo di regolamentazione per garantire un controllo adeguato di tutte le stazioni emittenti.

Nel settore della cultura, Cipro risponde ai criteri richiesti per la partecipazione alle attività comunitarie.

Il presente documento di sintesi, diffuso a titolo informativo, non è inteso ad interpretare né a sostituire il documento di riferimento.

 
Ultima modifica: 08.01.2004
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina