RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 15 lingue
Nuove lingue disponibili:  CS - HU - PL - RO

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Deregolamentazione dei formati degli imballaggi

La liberalizzazione delle dimensioni degli imballaggi promuove la libera circolazione delle merci nel mercato interno. La presente direttiva mira a eliminare i potenziali ostacoli alla competitività e ad agevolare l'accesso per le imprese europee ai mercati nei diversi paesi dell'Unione europea (UE).

ATTO

Direttiva 2007/45/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 settembre 2007, che stabilisce le regole relative alle quantità nominali di prodotti in preimballaggi, che abroga le direttive 75/106/CEE e 80/232 CEE del Consiglio, e modifica la direttiva 76/211/CEE del Consiglio.

SINTESI

Gli Stati membri non possono vietare o limitare la circolazione dei prodotti preconfezionati e degli imballaggi preconfezionati nel mercato interno dell'Unione europea (UE).

Tuttavia, fino all'11 ottobre 2012 gli Stati membri possono continuare a fissare le quote di messa in circolazione per il latte, il burro, la pasta secca e il caffè. Allo stesso modo, gli Stati che prescrivono quantità per lo zucchero bianco possono continuare ad applicarle fino all'11 ottobre 2013.

Casi particolari

I vini e le bevande spiritose (vedi allegato) che sono presenti in imballaggi preconfezionati sono soggetti a tempistiche e quantità di immissione sul mercato. La presente direttiva non si applica ai prodotti elencati nell’allegato che sono venduti in negozi esenti da tassazione per essere consumati al di fuori dell’Unione europea.

I generatori di aerosol recano un’indicazione della capacità nominale totale del loro contenitore oltre all'indicazione del volume nominale del contenuto. L'indicazione del peso nominale del contenuto è facoltativa.

Contesto

La presente legislazione abroga la direttiva 75/106/CEE sul precondizionamento di taluni liquidi e la direttiva 80/232/CEE sulle gamme di quantità e le capacità nominali ammesse per taluni prodotti.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Direttiva 2007/45/CE

11.10.2007

11.10.2008

GU L 247 del 21.9.2007

Ultima modifica: 21.10.2011

Vedi anche

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina