RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Latte conservato

Il latte conservato parzialmente o totalmente disidratato destinato al consumo umano deve essere conforme alle specifiche disposizioni previste dalla direttiva 2001/114/CE. Tali disposizioni completano le regole generali di etichettatura dei prodotti alimentari previste dal diritto comunitario.

ATTO

Direttiva 2001/114/CE del Consiglio, del20 dicembre 2001, relativa a taluni tipi di latte conservato parzialmente o totalmente disidratato destinato all'alimentazione umana [Cfr. atto(i) modificativo(i)].

SINTESI

Il latte conservato è definito in base alla composizione e ai processi di preparazione, al fine di promuovere un uso commerciale corretto e non fuorviante nelle rispettive denominazioni.

Latte conservato

I prodotti oggetto della presente direttiva sono:

  • il latte parzialmente disidratato (zuccherato o meno);
  • il latte totalmente disidratato (contenente differenti percentuali di grasso).

Inoltre, la direttiva definisce le denominazioni specifiche utilizzate in alcuni paesi e in certe lingue (Cfr. allegato II della direttiva).

Etichettatura

La presente direttiva stabilisce le disposizioni specifiche per l'etichettatura del latte conservato. Tali disposizioni si applicano fatte salve le norme generali in materia di etichettatura e presentazione dei prodotti alimentari.

L'etichettatura del latte conservato deve contenere:

  • la percentuale di grasso (ad eccezione del latte condensato, del latte concentrato scremato e del latte in polvere parzialmente scremato);
  • la percentuale di latte solido non grasso (per i diversi tipi di latte parzialmente disidratato);
  • il metodo di diluizione o di ricostituzione (per il latte in polvere);
  • che il prodotto "non è inteso per l'alimentazione dei neonati sotto i dodici mesi" (per il latte in polvere).

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Direttiva 2001/114/CE

17.1.2002

17.7.2003

GU L 15 del 17.1.2002

Atto(i) modificativo(i)Data di entrata in vigoreTermine ultimo per il recepimento negli Stati membriGazzetta ufficiale

Direttiva 2007/61/CE

7.10.2007

31.8.2008

GU L 258 del 4.10.2007

Ultima modifica: 12.10.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina