RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Croazia – Salute e consumatori

I paesi candidati conducono negoziati con l’Unione europea (UE) al fine di prepararsi all’adesione. Tali negoziati di adesione riguardano l’adozione e l’applicazione della legislazione europea (acquis) e specificatamente le priorità identificate congiuntamente dalla Commissione e dai paesi candidati, nel corso dello screening dell’acquis politico e legislativo dell’UE. Ogni anno la Commissione esamina i progressi compiuti dai candidati al fine di valutare gli sforzi ancora da effettuare fino alla loro adesione. Questo monitoraggio è oggetto di relazioni annuali presentate al Consiglio e al Parlamento europeo.

ATTO

Relazione della Commissione [COM(2010) 660 def. – SEC(2010) 1326 - Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].

SINTESI

Nella relazione del 2010 la Commissione constata importanti passi avanti nella protezione dei consumatori e della salute. L’allineamento rispetto all’acquis ha infatti registrato progressi. Tuttavia, occorre ancora rafforzare le risorse e la capacità d’azione dell’amministrazione.

ACQUIS DELL’UNIONE EUROPEA (secondo i termini della Commissione)

L'acquis comunitario in questo settore contempla sia la tutela degli interessi economici dei consumatori (pubblicità ingannevole e comparativa, indicazione dei prezzi, credito al consumo, clausole abusive nei contratti, vendite a distanza e a domicilio, viaggi "tutto compreso", multiproprietà, provvedimenti inibitori a tutela degli interessi dei consumatori, taluni aspetti della vendita e delle garanzie dei beni di consumo) che la sicurezza generale dei prodotti (responsabilità per danno da prodotti difettosi, imitazioni pericolose e sicurezza generale dei prodotti e commercializzazione a distanza di servizi finanziari ai consumatori). Gli Stati membri dell’Unione europea (UE) sono tenuti a recepire l'acquis nella legislazione nazionale e ad istituire strutture amministrative e organismi esecutivi indipendenti che permettano una vera sorveglianza del mercato e l’applicazione efficace dell’acquis. Inoltre devono prevedere opportune procedure giudiziarie e meccanismi extra-giudiziali di risoluzione delle vertenze e assicurare l’informazione e l’educazione dei consumatori, nonché la partecipazione attiva delle organizzazioni di difesa dei consumatori. Questo capitolo contempla inoltre alcune norme vincolanti nel settore della salute pubblica.

VALUTAZIONE (secondo i termini della Commissione)

Si registrano buoni progressi in materia di tutela dei consumatori e della salute, e si è raggiunto un buon livello di allineamento.

Occorre un impegno costante per rafforzare ulteriormente la capacità amministrativa.

ATTI CONNESSI

Relazione della Commissione [COM(2009) 533 def. – SEC (2009) 1333 def. – Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].
La relazione dell’ottobre 2009 invitava la Croazia a rafforzare la sua capacità amministrativa, in particolare in materia di vigilanza del mercato e controllo dei prodotti. Poiché agiscono nell’interesse dei consumatori, le organizzazioni della società civile dovevano essere maggiormente sostenute e l’accesso dei cittadini alla giustizia doveva essere migliorato.

Relazione della Commissione [COM(2008) 674 def. – SEC (2008) 2694 def. – Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].
La relazione del novembre 2008 rilevava l'apprezzabile livello di allineamento della legislazione croata con l'acquis comunitario nel settore della sicurezza dei prodotti. Tuttavia, il paese doveva ancora migliorare l'applicazione di queste disposizioni.

Relazione della Commissione [COM(2007) 663 def. – SEC (2007) 1431 – Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].
La relazione del novembre 2007 notava numerosi progressi. La legislazione croata aveva già raggiunto un buon grado di allineamento rispetto alla legislazione comunitaria.

Relazione della Commissione [COM(2006) 649 def. - SEC (2006) 1385 def. – Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].
La relazione dell'ottobre 2006 riscontrava la creazione di un nuovo dipartimento responsabile della tutela dei consumatori nel ministero dell'Economia, del lavoro e delle imprese, e il finanziamento delle campagne d'informazione per i consumatori. Rimanevano tuttavia da recepire le direttive sulla sicurezza dei prodotti, sulle imitazioni pericolose e sulla cooperazione amministrativa. Per quanto attiene alle misure non collegate alla sicurezza, la Croazia doveva ancora allinearsi in materia di pratiche commerciali sleali, commercializzazione a distanza di servizi finanziari, provvedimenti inibitori e pubblicità ingannevole e comparativa.

Relazione della Commissione [COM(2005) 561 def. - SEC (2005) 1424 def. – Non pubblicata nella Gazzetta ufficiale].
La relazione dell'ottobre 2005 non segnalava alcun passo in avanti nel recepimento dell'acquis comunitario in materia di responsabilità dei prodotti difettosi e di sicurezza dei prodotti. Quanto alle misure non collegate alla sicurezza, la principale legislazione comunitaria da integrare era quella relativa ai provvedimenti inibitori a tutela degli interessi dei consumatori, a taluni aspetti della vendita e delle garanzie e alla commercializzazione a distanza di servizi finanziari.

Parere della Commissione [COM(2004) 257 def. - Non pubblicato nella Gazzetta ufficiale].
Il parere dell'ottobre 2004 incoraggiava la Croazia a proseguire il suo percorso di recepimento dell'acquis comunitario sulla tutela dei consumatori, soprattutto in materia di responsabilità dei prodotti difettosi e di creazione di un sistema di vigilanza del mercato. Per quanto riguarda le misure non collegate alla sicurezza, la relazione raccomandava agli organismi pubblici di rafforzare le organizzazioni di consumatori e di lanciare campagne d'informazione e di educazione dei consumatori.

Ultima modifica: 02.12.2010

Vedi anche

  • Sito della direzione generale Allargamento, strategia di allargamento e relazioni sui progressi compiuti 2010 (DE) (EN) (FR)
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina