RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 5 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Esenzione per accordi di specializzazione

Il presente regolamento prevede un’esenzione per categoria e, attraverso tale esenzione, si propone di garantire una protezione efficace della concorrenza e offrire la necessaria certezza del diritto per le parti che contraggono accordi di specializzazione.

ATTO

Regolamento (UE) n. 1218/2010 della Commissione, del 14 dicembre 2010, relativo all’applicazione dell’articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell’Unione europea a talune categorie di accordi di specializzazione.

SINTESI

L’articolo 101, paragrafo 1 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE) non è applicabile agli accordi di specializzazione * (compresi gli accordi di produzione comune), purché l’accordo non preveda restrizioni fondamentali della concorrenza e la quota di mercato detenuta congiuntamente dalle parti non superi il 20 %. L’esenzione prevista dal regolamento (CEE) n. 2821/71 si estende anche agli accordi di specializzazione che contengono disposizioni relative alla cessione o alla concessione in licenza di diritti di proprietà intellettuale, purché tali disposizioni non costituiscano l’oggetto principale di tali accordi, ma siano invece direttamente collegate e necessarie all’esecuzione degli stessi. Inoltre, il presente regolamento prevede un’esenzione laddove le parti assumano obblighi di acquisto esclusivo o di fornitura esclusiva dei prodotti che fabbricano nel contesto dell’accordo di specializzazione o di produzione comune.

La quota di mercato è calcolata sulla base del valore delle vendite sul mercato; qualora non siano disponibili tali dati, la quota di mercato detenuta dalle parti può essere determinata usando stime basate su altre informazioni di mercato attendibili. Se, dopo un certo periodo, la quota di mercato supera la soglia del 20 % senza tuttavia eccedere il 25 %, l’esenzione continua ad applicarsi per due anni. Tuttavia, se la quota di mercato supera il 25 %, l’esenzione si applica per tutto l’anno successivo.

Restrizioni fondamentali

L’esenzione non si applica agli accordi di specializzazione che, direttamente o indirettamente, hanno per oggetto:

  • la fissazione dei prezzi;
  • la limitazione della produzione o delle vendite;
  • la ripartizione di mercati o clienti.
Termini chiave dell'atto
  • Accordo di specializzazione:
    1. accordo di specializzazione unilaterale: un accordo tra due soggetti operanti nello stesso settore merceologico, in forza del quale una parte si obbliga a cessare interamente o parzialmente la fabbricazione di determinati prodotti o ad astenersi dalla fabbricazione degli stessi e ad acquistarli dall’altra parte, la quale si impegna a fabbricare e fornire i prodotti in questione;
    2. accordo di specializzazione reciproca: un accordo tra due o più soggetti operanti nello stesso settore merceologico, in forza del quale due o più parti si obbligano reciprocamente a cessare interamente o parzialmente la fabbricazione di prodotti distinti e ad acquistarli dalle controparti, le quali si impegnano a fabbricare e fornire i prodotti in questione;
    3. accordo di produzione comune: un accordo in forza del quale due o più parti convengono di fabbricare in comune determinati prodotti.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigore - Data di scadenzaData limite di trasposizione negli Stati membriGazzetta ufficiale
Regolamento (UE) n. 1218/2010

1.1.2011 – 31.12.2022

-

GU L 335, 18.12.2010

Ultima modifica: 25.05.2011
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina