RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 11 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Carne bovina

Archivi

L'organizzazione comune di mercato (OCM) nel settore delle carni bovine disciplina la concessione degli aiuti agli allevatori e gli scambi con i paesi terzi.

ATTO

Regolamento (CE) n. 1254/1999 del Consiglio, del 17 maggio 1999, relativo all'organizzazione comune dei mercati nel settore delle carni bovine. [Vedere atti modificativi]

SINTESI

A decorrere dal 1° luglio 2008, i prodotti che rientrano nel campo di applicazione del suindicato regolamento sono disciplinati dall'organizzazione comune dei mercati agricoli.

Campo d'applicazione

I prodotti interessati sono gli animali della specie bovina, le carni, le frattaglie, le farine e i grassi.

Mercato interno

È possibile adottare misure comunitarie a favore delle iniziative professionali o interprofessionali al fine di migliorare:

  • l'orientamento dell'allevamento,
  • l'organizzazione della produzione, della trasformazione e della commercializzazione,
  • la qualità,
  • le previsioni,
  • la rilevazione dell'andamento dei prezzi sul mercato.

La riforma della politica agricola comune del 2003 ha introdotto il disaccoppiamento dell'aiuto per capo e la sua sostituzione con un aiuto unico al reddito per azienda, basato sui diritti storici. In questo nuovo quadro normativo, il regolamento (CE) n. 1782/2003, che stabilisce norme comuni per i regimi di sostegno diretto, abolisce i pagamenti diretti di cui al presente regolamento. Secondo il nuovo regime instaurato da tale regolamento, l'aiuto è calcolato in base all'importo dei pagamenti diretti percepiti dagli agricoltori negli anni 2000, 2001 e 2002. Rimane in vigore un regime di premi (speciali, alla destagionalizzazione, per vacca nutrice e alla macellazione) e di pagamenti a favore dell'estensivizzazione, erogati a determinate condizioni sotto forma di pagamenti supplementari.

. A decorrere dal 1° luglio 2002, possono essere concessi aiuti all'ammasso privato qualora il prezzo medio rilevato sul mercato comunitario sia inferiore al 103 % del prezzo di base, fissato a 2 224 euro la tonnellata per le carcasse di bovini maschi. Il Consiglio può modificare questo prezzo. A decorrere dalla stessa data, viene aperto l'intervento pubblico se il prezzo medio di mercato in uno Stato membro o in una regione di uno Stato membro è inferiore a 1 560 euro la tonnellata per due settimane consecutive. In questo caso, il prezzo di acquisto e i relativi quantitativi sono determinati mediante gara.

Scambi con i paesi terzi

L'importazione nella Comunità di animali vivi della specie bovina diversi dai riproduttori di razza pura, di carni e di conserve o di preparazioni non cotte è soggetta al rilascio di un titolo d'importazione da parte degli Stati membri. Per le esportazioni non è obbligatorio il rilascio di un titolo. Per gli altri prodotti, la presentazione di un titolo di esportazione o d'importazione non è necessaria, ma può essere richiesta.

Ai prodotti del settore delle carni bovine si applicano le aliquote dei dazi della tariffa doganale comune. In determinate circostanze, tali prodotti possono essere soggetti a dazi addizionali all'importazione, intesi a proteggere il mercato comunitario. I contingenti tariffari che danno diritto a un dazio doganale ridotto sono gestiti secondo vari metodi, descritti dal presente regolamento.

Per consentire l'esportazione dei prodotti di questo settore, possono essere istituite restituzioni all'esportazione a copertura della differenza tra il prezzo comunitario e i prezzi del mercato mondiale. Esse sono fissate periodicamente o per quantitativi determinati mediante gara, tenuto conto dell'andamento del mercato.

Il ricorso ai regimi di perfezionamento attivo e passivo può essere vietato qualora ciò risulti necessario per il buon funzionamento dell'OCM o qualora il mercato comunitario rischi di subire perturbazioni.

Negli scambi con i paesi terzi sono vietate le tasse di effetto equivalente a un dazio doganale e l'applicazione di restrizioni quantitative all'importazione o di misure di effetto equivalente.

Qualora il mercato rischi di subire perturbazioni causate dalle importazioni o dalle esportazioni, possono essere adottate misure di salvaguardia.

Altre disposizioni

Gli Stati membri controllano i prezzi dei bovini e della carne bovina secondo le modalità prescritte dalla Commissione.

In caso di aumento o di calo duraturo dei prezzi o di malattie animali, possono essere adottate misure straordinarie a sostegno del mercato. Tale sostegno è concesso a condizione che lo Stato membro che lo richiede abbia preso adeguati provvedimenti veterinari e sanitari. La partecipazione della Comunità al finanziamento di tali misure straordinarie varia secondo le malattie.

La Commissione è assistita da un comitato per le carni bovine composto dai rappresentanti degli Stati membri e presieduto da un membro della Commissione.

Regioni ultraperiferiche

Le regioni ultraperiferiche dell'Unione europea (isole Canarie, Azzorre e Madera, nonché Guadalupa, Guyana, Martinica e Riunione) sono soggette a misure specifiche introdotte dal regolamento (CE) n. 1455/2001, che limitano in modo specifico:

  • il numero di animali ammissibili ai premi speciali,
  • i premi per il mantenimento delle vacche nutrici e
  • i premi alla macellazione.

Paesi aderenti

Per ulteriori informazioni sulle modifiche di questa OCM conseguenti all'entrata dei nuovi paesi aderenti, consultare l'atto di adesione.

RIFERIMENTI

Atto

Entrata in vigore

Termine per il recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 1254/9926.6.19991.1.2000GU L 160 del 26.6.1999

Atto(i) modificativo(i)

Entrata in vigore

Termine per il recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 1455/200124.7.2001-GU L 198 del 21.7.2001
Regolamento (CE) n. 1512/200126.7.200126.7.2001 (art. 1 applicabile il 26.7.2001)

1.1.2002

-
Regolamento (CE) n. 2345/20014.12.20011.1.2002 (art. 4)GU L 315 dell'1.12.2001
Atti relativi all'adesione della Repubblica ceca, della Repubblica di Estonia, della Repubblica di Cipro, della Repubblica di Lettonia, della Repubblica di Lituania, della Repubblica di Ungheria, della Repubblica di Malta, della Repubblica di Polonia, della Repubblica di Slovenia e della Repubblica slovacca all'UE.1.5.2004-GU L 236 del 23.9.2003
Regolamento (CE) n. 1782/200328.10.2003Applicazione dal 2005, salvo alcune applicazioni parziali nel 2003 e 2004.GU L 270 del 21.10.2003
Regolamento (CE) n. 1913/20052.12.2005-GU L 307 del 25.11.2005

Le modifiche e correzioni successive del regolamento (CE) n. 1254/1999 sono state integrate nel testo di base. La versione consolidata (pdf ) ha valore puramente documentale.

ATTI CONNESSI

Classificazione

Regolamento (CE) n. 1183/2006 [Gazzetta ufficiale L 214 del 4.8.2006]
Tabella comunitaria di classificazione delle carcasse di bovini adulti.

Etichettatura

Regolamento (CE) n. 1760/2000 [Gazzetta ufficiale L 204 dell'11.8.2000]
Sistema di identificazione e di registrazione dei bovini.
Cfr. versione consolidata (pdf ).

Misure sanitarie

Direttiva 64/432/CEE [Gazzetta ufficiale L 121 del 29.7.1964]
Problemi di polizia sanitaria in materia di scambi intracomunitari di animali delle specie bovina e suina.
Cfr. versione consolidata (pdf ).

Decisione 80/1025/CEE [Gazzetta ufficiale L 304 del 13.11.1980]
Controlli sul posto circa l'applicazione dei piani nazionali per l'eradicazione della brucellosi, tubercolosi e leucosi dei bovini.

Regolamento (CE) n. 639/2003 [Gazzetta ufficiale L 93 del 10.4.2003]
Norme in materia di benessere degli animali vivi della specie bovina durante il trasporto ai fini della concessione di restituzioni all'esportazione.
Cfr. versione consolidata (pdf ).

Misure di sostegno

Regolamento (CE) n. 690/2001 [Gazzetta ufficiale L 95 del 5.4.2001]
Misure speciali di sostegno nel settore delle carni bovine.


Modificato dal:
Regolamento (CE) n. 1592/2001 [Gazzetta ufficiale L 210 del 3.8.2001]
Regolamento (CE) n. 1648/2001 [Gazzetta ufficiale L 219 del 14.8.2001]
Regolamento (CE) n. 2155/2001 [Gazzetta ufficiale L 289 del 6.11.2001]
Regolamento (CE) n. 2595/2001 [Gazzetta ufficiale L 345 del 29.12.2001]
Regolamento (CE) n. 1757/2005 [Gazzetta ufficiale L 285 del 28.10.2005]

Ammasso

Regolamento (CEE) n. 1805/77 [Gazzetta ufficiale L 198 del 5.8.1977]
Magazzinaggio e movimenti dei prodotti acquistati da un organismo d'intervento.

Intervento

Regolamento (CE) n. 2561/2000 [Gazzetta ufficiale L 293 del 22.11.2000]
Disposizioni particolari per la concessione dell'aiuto all'ammasso privato di carni di vacca.

Regolamento (CE) n. 907/2000 [Gazzetta ufficiale L 105 del 3.5.2000]
Aiuti all'ammasso privato nel settore delle carni bovine.
Cfr. versione consolidata (pdf ).

Regolamento (CE) n. 1669/2006 [Gazzetta ufficiale L 312 dell'11.11.2006]
Regimi di acquisto all'intervento pubblico nel settore delle carni bovine.

Cfr. versione consolidata (pdf ).

Esportazioni

Regolamento (CE) n. 800/99 [Gazzetta ufficiale L 102 del 17.4.1999]
Regime delle restituzioni all'esportazione per i prodotti agricoli.
Cfr. versione consolidata (pdf ).

Regolamento (CE) n. 433/2007 [Gazzetta ufficiale L 104 del 21.4.2007]
Condizioni per la concessione di restituzioni particolari all'esportazione nel settore delle carni bovine.

Regolamento (CE) n° 1359/2007 [Gazzetta ufficiale L 304 del 22.11.2007].

Condizioni per la concessione di restituzioni particolari all'esportazione per talune carni bovine disossate.

Regolamento (CE) n° 376/2008 [Gazzetta ufficiale L 114 del 26.4.2008].

Regime dei titoli d'importazione, di esportazione e di fissazione anticipata relativi ai prodotti agricoli.

Importazioni

Regolamento (CE) n. 2249/99 [Gazzetta ufficiale L 275 del 26.10.1999]
Apertura di un contingente tariffario comunitario per l'importazione di carni della specie bovina disossate, secche.

Regolamento (CE) n° 659/2007 [Gazzetta ufficiale L 155 del 15.6. 2007]

Apertura e gestione di contingenti tariffari di importazione per tori, vacche e giovenche, diversi da quelli destinati alla macellazione, di alcune razze alpine e di montagna.

Regolamento (CE) n° 1528/2007 [Gazzetta ufficiale L 348 del 31.12.2007].

Regimi per prodotti originari di alcuni Stati appartenenti al gruppo degli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP) previsti in accordi che istituiscono, o portano a istituire, accordi di partenariato economico.

Regolamento (CE) n° 382/2008 [Gazzetta ufficiale del 29.4.2008].

Regime dei titoli di importazione e di esportazione nel settore delle carni bovine.

Decisione 2008/155/CE [Gazzetta ufficiale del 23.2.2008].

Elenco dei gruppi di raccolta e produzione di embrioni di Paesi terzi riconosciuti ai

fini dell’importazione di embrioni di bovini nella Comunità.

Ultima modifica: 20.08.2008

Vedi anche

Per ulteriori informazioni sull'OCM carni bovine, consultare il sito della direzione generale dell'Agricoltura e il repertorio della legislazione.

Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina