RSS
Indice alfabetico
Questa pagina è disponibile in 11 lingue

We are migrating the content of this website during the first semester of 2014 into the new EUR-Lex web-portal. We apologise if some content is out of date before the migration. We will publish all updates and corrections in the new version of the portal.

Do you have any questions? Contact us.


Organizzazione comune dei mercati nel settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola

Archivi

Il regolamento istituisce un'organizzazione comune dei mercati nel settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola. Il regime di sostegno di questi prodotti è disciplinato dal pacchetto mediterraneo, che completa la grande riforma della politica agricola comune (PAC) del giugno 2003 con le disposizioni relative ai settori del luppolo, del cotone, degli oliveti e del tabacco. Il regolamento resta in vigore fino al 31 giugno 2008.

ATTO

Regolamento (CE) del Consiglio n. 865/2004 relativo all'organizzazione comune dei mercati nel settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola e recante modifica del regolamento (CEE) n. 827/68.

SINTESI

A partire dal 1° luglio 2008 i prodotti di che entrano nel campo di applicazione del regolamento succitato saranno disciplinati dall'organizzazione comune unica dei mercati agricoli.

Il presente regolamento fa parte del pacchetto mediterraneo e contiene una revisione profonda dell'organizzazione comune dei mercati (OCM) nel settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola.

Prevede un regime di intervento sul mercato interno e determinate misure di sostegno dei prodotti europei nell'ambito degli scambi sui mercati mondiali.

Campo di applicazione

L'attuale OCM disciplina:

  • l'olio di oliva e le sue frazioni;
  • le olive, fresche o sottoposte a determinati trattamenti come la refrigerazione, la cottura e la preparazione sotto aceto;
  • i residui e la sansa di oliva.

Pagamento unico

L'OCM nel settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola è stata profondamente modificata con il passaggio parziale al regime del pagamento unico per azienda.

Questo sistema si applica all'OCM nel settore dell'olio di oliva e delle olive da tavola a partire dalla campagna di commercializzazione 2005/2006.

Campagna di commercializzazione

La campagna di commercializzazione inizia il 1° luglio di ogni anno e termina il 30 giugno dell'anno successivo. La campagna di commercializzazione 2005/2006 è iniziata tuttavia il 1° novembre 2005.

MERCATO INTERNO

Campagna di commercializzazione

Norme di commercializzazione

Per l'olio di oliva e gli altri oli ottenuti dall'olio di oliva possono essere stabilite norme di commercializzazione riguardanti, in particolare, la classificazione in categorie di qualità, l'imballaggio e la presentazione.

Intervento

In caso di grave turbativa del mercato nell'Unione europea o in alcune delle sue regioni, la Commissione europea può autorizzare l'ammasso. Si fa ricorso al meccanismo dell'ammasso in particolare quando il prezzo medio registrato sul mercato durante un periodo rappresentativo è inferiore a:

  • 1779 EUR/tonnellata per l'olio extra vergine di oliva*,
  • 1710 EUR/tonnellata per l'olio di oliva vergine*,
  • 1524 EUR/tonnellata per l'olio di oliva lampante* avente un grado di acidità libera pari a 2; per quest'olio, l'importo è ridotto di 36,70 EUR/tonnellata per ogni ulteriore grado di acidità.

Organizzazioni di operatori

Le organizzazioni professionali o le organizzazioni di operatori possono elaborare programmi di attività intesi a migliorare il mercato dell'olio di oliva e delle olive in termini di qualità, di impatto ambientale, di diffusione delle informazioni e di gestione amministrativa.

I finanziamenti di tali iniziative oscillano fra il 50% e il 100% dei massimali destinati agli aiuti diretti. Gli Stati membri possono finanziare fino al 50% dei costi esclusi dal finanziamento comunitario.

SCAMBI CON I PAESI TERZI

Rilascio di titoli d'importazione

L'importazione di alcuni prodotti è soggetta al rilascio di titoli d'importazione da parte degli Stati membri. Se la situazione al mercato lo richiede può essere imposta anche la presentazione di titoli di esportazione.

Tariffa doganale comune

A tutti i prodotti si applicano le aliquote dei dazi della tariffa doganale comune, ma si possono prevedere deroghe nel caso in cui i prezzi superino in misura considerevole i prezzi medi per almeno tre mesi.

Ostacoli agli scambi

In linea di massima negli scambi con i paesi terzi sono vietate la riscossione di qualsiasi tassa avente effetto equivalente a un dazio doganale e l'applicazione di qualsiasi restrizione quantitativa o misura di effetto equivalente. Il ricorso al regime di perfezionamento attivo può essere vietato.

Misure di salvaguardia

Se le importazioni rischiano di perturbare il mercato comunitario, nel rispetto degli obblighi internazionali della Comunità possono essere adottate misure di salvaguardia per tutti i prodotti contemplati.

ALTRE DISPOSIZIONI

Prezzo degli altri oli vegetali

Gli Stati membri non possono aumentare il prezzo di altri oli vegetali per agevolare lo smercio della produzione di olio d'oliva.

Comunicazione

Gli Stati membri e la Commissione si scambiano le informazioni necessarie per l'applicazione del regolamento e per il rispetto degli obblighi internazionali in materia di olio di oliva e di olive.

Comitatologia

Ai fini dell'applicazione del regolamento, la Commissione è assistita dal comitato di gestione per l'olio di oliva e le olive da tavola (FR), composto dai rappresentanti degli Stati membri e presieduto da un membro della Commissione.

Questa organizzazione comune dei mercati sostituisce l'organizzazione comune dei mercati nel settore dei grassi ( (DE) (EN) (ES) (FR))

Contesto

La riforma dell'OCM dell'olio di oliva e delle olive da tavola è stata negoziata nell'ambito del cosiddetto «pacchetto mediterraneo» (luppolo, cotone e tabacco (castellanodeutschenglishfrançais)), ma è stata oggetto di un regolamento ad hoc. In un secondo tempo (aprile 2004) questi prodotti sono stati inseriti nella grande riforma della politica agricola comune (PAC) del giugno 2003, con l'approvazione del passaggio dai regimi di sostegno diretto (in cui gli aiuti sono erogati per ettaro o per unità di quantità o capo di bestiame) al regime del pagamento unico per azienda.

Nel 2007, l'OCM del settore dell'olio d'oliva è stata integrata nella normativa della OCM unica che ha sostituito le attuali 21 OCM settoriali, semplificando il quadro giuridico della politica agricola comune.

Termini chiave dell'atto
  • Olio extra vergine di oliva: Olio di oliva vergine la cui acidità libera, espressa in acido oleico, è al massimo di 0,8 g per 100 g.
  • Olio di oliva vergine: Olio di oliva vergine la cui acidità libera, espressa in acido oleico, è al massimo di 2 g per 100 g.
  • Olio di oliva lampante: Olio di oliva vergine la cui acidità libera, espressa in acido oleico, è superiore a 2 g per 100 g.

RIFERIMENTI

AttoData di entrata in vigoreTermine di trasposizione negli Stati membriGazzetta ufficiale
Regolamento (CE) n. 865/20047.5.2004-GU L 161 del 30.4.2004

ATTI COLLEGATI

Regolamento (CE) n. 2153/2005 della Commissione, del 23 dicembre 2005, relativo al regime di aiuto all'ammasso privato di olio di oliva [Gazzetta ufficiale L 342 del 24.12.2005].

Regolamento (CE) n. 2080/2005 della Commissione, del 19 dicembre 2005, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 865/2004 del Consiglio per quanto riguarda le organizzazioni di operatori del settore oleicolo, i loro programmi di attività e il relativo finanziamento [Gazzetta ufficiale L 333 del 20.12.2005].

Regolamento (CE) n. 1345/2005 della Commissione, del 16 agosto 2005, recante modalità d'applicazione del regime dei titoli d'importazione nel settore dell'olio d'oliva [Gazzetta ufficiale L 212 del 17.8.2005].

Regolamento (CE) n. 1019/2002 della Commissione, del 13 giugno 2002, relativo alle norme di commercializzazione dell'olio d'oliva [Gazzetta ufficiale L 155 del 14.6.2002].
Versione consolidata (pdf )

Ultima modifica: 07.03.2008
Avviso legale importante | Informazioni su questo sito | Ricerca | Per contattarci | Inizio pagina