Il padiglione dell'Unione europea a Expo Milano 2015

L’accesso al cibo sarà per tutti solo se collaboriamo. È questo il messaggio chiave del Padiglione dell’Unione Europea, situato nel cuore di Expo Milano 2015, ovvero all'interno del Padiglione Italia, di fronte a Palazzo Italia e a pochissimi passi dall'Albero della Vita.

Il Padiglione europeo si sviluppa su tre piani: il percorso espositivo è al piano terra; il primo piano ospita gli uffici, una sala conferenza da 99 posti e una sala stampa che può contenere fino a 28 persone. Il terzo piano è costituito invece da un'ampia terrazza con vista su "Lake Arena".

Al piano terra i visitatori sono introdotti alle tematiche affrontate dalla narrazione del Padiglione: la catena alimentare, la nutrizione e la sostenibilità ambientale. Il prodotto simbolo scelto come trait d’union per tutti i Paesi membri è il grano e il pane, alimenti base nella cultura e nel processo di civilizzazione dell'Europa. In quest'area dello spazio espositivo, i visitatori possono conoscere Alex & Sylvia, gli avatar di un film animato che accompagneranno il percorso. La storia, intitolata "The Golden Ear" ("La spiga d'oro"), vuole rispondere alla domanda: è possibile raggiungere la sicurezza alimentare attraverso la buona cooperazione non solo fra i diversi Paesi ma anche fra scienza e agricoltura, fra innovazione e tradizione? I protagonisti sono infatti è una ricercatrice e un agricoltore: due vicini di casa molto diversi fra loro, metafora del motto dell'Unione Europea: l'unità nella diversità.

Un percorso…a tappe

Nel corridoio d’ingresso sono collocate le tappe storiche più importanti dell'Unione Europea, dalla dichiarazione Schuman (1950) all’adozione dell’euro nel 1999, dal Trattato di Roma del 1957 a quello di Maastricht del 1992, fino al Premio Nobel per la Pace (2012), che qui è esposto quasi al termine del Padiglione. Una curiosità: da quando è stata costituita, l’Unione Europea ha sempre partecipato alle varie Esposizioni Universali, compresa l’ultima di Shanghai (in questo caso, come parte del Padiglione del Belgio).

Si entra così nel pre-show, un ambiente che trasporta il visitatore direttamente nella realtà dei personaggi del cartone animato Alex e Sylvia. È una stanza divisa in due, arredata in due modi diversi: a sinistra la scenografia ricorda la tipica casa di campagna, a destra la stanza di una ricercatrice. Un video di circa quattro minuti racconta la vita di Alex & Sylvia dalla nascita fino al punto in cui stanno per incontrarsi.

La visione del cortometraggio animato avviene nella sala successiva, in un cinema che consente la proiezione in 4D, con una grafica di altissima qualità (è candidato agli Oscar come corto animato) e soprattutto con effetti speciali che stupiscono di continuo il visitatore: dalla pedana che vibra al passaggio di un trattore al temporale che fa tuonare la sala del cinema.

Una parte informativa, che prosegue anche a casa

Dopo la visione de "La Spiga d'Oro", il percorso del Padiglione prosegue nel cosiddetto post show, caratterizzato da pannelli che forniscono un mix di informazione e intrattenimento. Attraverso un'interazione con grandi monitor touch screen, i visitatori ottengono informazioni relative alle politiche dell'Unione europea. La stanza è divisa in tre sezioni: produzione, sviluppo (in particolare attraverso le Pmi), cooperazione. Ognuna informa sull'attività che la Commissione europea e il Parlamento svolgono quotidianamente in materia di agricoltura sostenibile, pesca, sicurezza alimentare e molti altri temi. È possibile inserire il proprio indirizzo e-mail e ricevere così informazioni direttamente sulla posta personale in merito all’argomento che interessa di più.