Language selector

Scegli la versione a contrasto elevatoVisualizza con caratteri di grandezza normaleIngrandisci i caratteri

Questa pagina è disponibile in 24 lingue

Diritto


Profili in ambito giuridico

Profilo giuridico

Video

Per saperne di più, guarda il video di alcuni funzionari che già lavorano in questo ambito: Agnis (Segretariato generale della Commissione europea), Silvija (Commissione europea DG ENV) e Simonetta (Consiglio dell'Unione europea).

Inizio pagina

Giurista (AD)

La normativa e la giurisprudenza delle istituzioni europee incidono sulla vita di 500 milioni di persone in 28 paesi.
I giuristi impiegati dalle istituzioni lavorano spalla a spalla con colleghi di diversa nazionalità al fine di:

  • sviluppare un vasto corpus legislativo
  • redigere i documenti relativi alle politiche dell'UE
  • coordinare le attività con le autorità nazionali con l'obiettivo di migliorare la legislazione nazionale
  • condurre ricerche ed analisi dettagliate
  • offrire consulenza giuridica agli alti dirigenti
  • implementare programmi di attività
  • supervisionare ed assistere i colleghi.

 

Requisiti (indicativi)

Il candidato deve:

  • dimostrare una buona padronanza di almeno 2 lingue europee (una delle quali deve essere l'inglese, il francese o il tedesco)
  • aver conseguito (o conseguire entro l'anno) un diploma di laurea in giurisprudenza per essere inquadrato al grado AD 5
  • aver maturato diversi anni di esperienza professionale pertinente per poter essere inquadrato ad un livello più alto (grado AD 7).

Inizio pagina

Giurista linguista (grado AD 7)

I giuristi linguisti dell'Unione ricoprono un ruolo vitale nella produzione normativa in quanto assicurano l'equivalenza delle diverse versioni linguistiche delle nuove normative.
Per ricoprire questo ruolo è necessario essere un giurista competente con eccellenti doti linguistiche, esperto nella redazione o traduzione, verifica o revisione di testi giuridici. I giuristi linguisti devono saper cogliere esattamente gli intenti della normativa europea, restituendone fedelmente il senso nella rispettiva lingua madre.

 

Requisiti (indicativi)

Il candidato deve:

  • dimostrare la perfetta padronanza di una lingua dell'UE e un'ottima conoscenza di almeno altre due lingue
  • aver conseguito un diploma di laurea in giurisprudenza.

La previa esperienza nella traduzione di testi giuridici e la conoscenza di altre lingue possono costituire titolo preferenziale.

Inizio pagina