You are here:

Corte dei conti europea

Sintesi

  • Ruolo: controllare che i fondi dell’UE siano raccolti e utilizzati correttamente, e contribuire a migliorare la gestione finanziaria dell’UE.
  • Presidente: Vítor Manuel da Silva Caldeira
  • Membri: uno per ciascun paese dell’UE
  • Anno di istituzione: 1977
  • Sede: Lussemburgo
  • Sito web: Corte dei conti europea

In quanto revisore esterno indipendente dell'UE, la Corte dei conti europea tutela gli interessi dei contribuenti dell'UE. Non è dotata di poteri legali, ma opera per migliorare la gestione da parte della Commissione europea del bilancio dell'UE e riferisce sullo stato delle finanze dell'Unione.

Cosa fa la Corte dei conti europea?

  • Effettua una revisione contabile delle entrate e delle uscite dell'UE per controllare che i fondi UE siano raccolti e spesi correttamente, usati in modo ottimale e debitamente contabilizzati
  • controlla ogni persona od organizzazione che gestisce fondi dell'UE, effettuando anche controlli in loco presso le istituzioni dell'Unione (soprattutto la Commissione), gli Stati membri e i paesi che beneficiano degli aiuti dell'UE
  • descrive risultati e raccomandazioni nelle relazioni di audit destinate alla Commissione europea e ai governi nazionali
  • segnala i casi sospetti di frode, corruzione o altra attività illegale all'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF)
  • redige una relazione annuale per il Parlamento europeo e il Consiglio dell'UE che il Parlamento esamina prima di decidere se approvare la gestione del bilancio dell'UE da parte della Commissione
  • fornisce il suo parere in qualità di esperto ai responsabili politici dell'UE su come le finanze dell'Unione possano essere gestite meglio e in modo più trasparente per i cittadini.

Pubblica, inoltre, pareri sui lavori preparatori che avranno un impatto sulla gestione finanziaria dell’UE, nonché i documenti di sintesi, i riesami e le pubblicazioni ad hoc su questioni riguardanti le finanze pubbliche dell’UE.

Per essere efficace, la Corte deve essere indipendente dalle istituzioni e dagli organi che controlla. A tal fine, è libera di decidere su:

  • cosa sottoporre a verifica
  • le modalità con cui effettuarla
  • la forma e i tempi con cui presentarne i risultati.

Il lavoro di audit della Corte si concentra principalmente sulla Commissione europea - il principale organo responsabile dell’esecuzione del bilancio UE. La Corte collabora inoltre strettamente con le autorità nazionali, assieme alle quali la Commissione gestisce la maggior parte dei fondi UE (circa l'80%).

Video: Tutto sulla Corte dei conti europea

Questo contenuto non è disponibile nella vostra lingua.

Composizione

I membri della Corte sono nominati dal Consiglio, previa consultazione del Parlamento per periodi di sei anni rinnovabili, e scelgono uno di loro come presidente per un periodo di tre anni (anch'esso rinnovabile).

Come funziona la Corte?

la Corta effettua tre tipi di controlli:

  • audit finanziari, in cui verifica che i conti presentino accuratamente la posizione finanziaria, i risultati e il flusso di cassa dell'anno
  • audit di conformità, in cui verifica che le transazioni finanziarie rispettino le norme
  • controlli di gestione, in cui verifica che i fondi UE conseguano gli obiettivi con la minore spesa possibile e nel modo più economico.

La Corte è divisa in gruppi di audit detti "sezioni", che preparano relazioni e pareri che saranno poi adottati dai membri della Corte che li rendono in tal modo ufficiali.

La Corte dei conti europea e i cittadini

La Corte offre tirocini.

La Corte organizza ogni due anni un premio accademico per la ricerca nel campo dell'audit nel settore pubblico al quale potete partecipare.

Corte dei conti europea

Contatti

Indirizzo

12, rue Alcide De Gasperi

L-1615 Luxembourg

Luxembourg

Tel
+352 4398 1
Fax
+352 4393 42
Visite

Tipo di visita: sessione informativa

Numero minimo di partecipanti: max 50 persone

Prenotazione: 2 mesi prima

Età minima dei visitatori: 14 anni

Visitate la Corte dei conti europea