Percorso di navigazione

Ulteriore espansione

2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2004 | 2005 | 2006 | 2007 | 2008 | 2009

L’11 settembre 2001 alcuni terroristi dirottano gli aerei su cui erano saliti a bordo contro le torri gemelle del World Trade Center di New York e l’edificio del Pentagono a Washington. Le vittime sono quasi 3 000. I paesi dell’UE appoggiano fermamente gli Stati Uniti nella lotta al terrorismo internazionale.

1º gennaio 2002

Arrivano le banconote e le monete in euro. La stampa, coniazione e distribuzione degli esemplari nei 12 paesi comporta una vasta operazione logistica. Vengono coniate oltre 80 miliardi di monete. Le banconote sono identiche per tutti i paesi; le monete, invece, hanno una faccia comune sulla quale è indicato il valore, mentre sull’altra faccia è impresso un emblema nazionale. Tutti gli esemplari circolano liberamente: acquistare un biglietto della metropolitana di Madrid con una moneta euro finlandese (o di qualsiasi altro Stato) fa ora parte della normalità.

31 marzo 2003

Nell’ambito della propria politica estera e di sicurezza, l’UE assume la direzione di missioni di mantenimento della pace nei Balcani, dapprima nell’ex Repubblica iugoslava di Macedonia e successivamente in Bosnia-Erzegovina. In entrambi i casi, le forze dirette dall’UE sostituiscono le unità della NATO. A livello interno, l’UE decide la creazione di uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia per tutti i cittadini entro il 2010.

1º maggio 2004

Otto paesi dell’Europa centrale e orientale — Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria — entrano a far parte dell’UE, ponendo fine alla divisione dell’Europa decisa dalle grandi potenze sessant’anni prima alla conferenza di Yalta. Anche Cipro e Malta aderiscono all’UE.

Stati membri Stati membri: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna e Svezia.

Nuovi Stati membriNuovi Stati membri: Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria.

Paesi candidati all’adesionePaesi candidati all’adesione: Bulgaria, Romania e Turchia.

Mappa – Gli Stati membri dell’UE 2004 © Stefan Chabluk

Elenco dei paesi membri dell'UE in ordine cronologico DeutschEnglishfrançais

29 ottobre 2004

I 25 paesi dell’UE firmano un trattato che istituisce una Costituzione per l’Europa . L’obiettivo è di semplificare il processo democratico decisionale e la gestione in un’Unione di 25 e più paesi. Viene inoltre istituita la figura del ministro degli Affari esteri dell’Unione europea. Prima di entrare in vigore, il trattato deve essere ratificato da tutti i 25 paesi.

 

Il Protocollo di Kyoto, trattato internazionale che mira a limitare il riscaldamento del pianeta e a ridurre le emissioni dei gas ad effetto serra, entra in vigore nel febbraio 2005. L’UE ha partecipato attivamente a molti interventi realizzati per ridurre l’impatto dei cambiamenti climatici. Gli Stati Uniti non aderiscono al Protocollo di Kyoto.

Prosegue la rivoluzione nel settore delle comunicazioni. Numerose scuole e abitazioni private sono dotate dell’accesso ad Internet ad alta velocità. Messaggi di testo e SMS sono il modo preferito dai giovani per stare in contatto e comunicare fra loro. I televisori grandi e a schermo piatto e i DVD sono le ultime novità per l’intrattenimento domestico.

1º gennaio 2007

Altri due paesi dell’Europa dell’Est, la Bulgaria e la Romania, entrano a far parte dell’UE, facendo salire così il numero degli Stati membri a 27. I paesi candidati all’adesione sono ora la Croazia, l’ex Repubblica iugoslava di Macedonia e la Turchia.

Stati membri Stati membri: Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria.

Nuovi Stati membriNuovi Stati membri: Bulgaria e Romania.

Paesi candidati all’adesionePaesi candidati all’adesione: Croazia, l’ex Repubblica iugoslava di Macedonia Deutsch (de) English (en) français (fr) e la Turchia Deutsch (de) English (en) français (fr) .

Carta: Stati membri nel 2007 © Stefan Chabluk

Elenco dei paesi membri dell'UE in ordine cronologico DeutschEnglishfrançais

13 Dicembre 2007

I 27 paesi dell'UE firmano il trattato di Lisbona, che reca modifica dei trattati precedenti. Esso è inteso a rendere l’UE più efficiente e trasparente, e quindi in grado di far fronte alle sfide globali quali il cambiamento climatico, la sicurezza e lo sviluppo sostenibile. Il trattato di Lisbona viene ratificato da tutti i paesi dell’UE prima di entrare in vigore il 1° dicembre 2009.

Settembre 2008

Una grave crisi finanziaria investe l’economica mondiale. I problemi hanno inizio con i mutui ipotecari negli Stati Uniti. Anche diverse banche europee incontrano difficoltà. La crisi porta a una più stretta collaborazione in campo economico tra i paesi dell’UE.

2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2004 | 2005 | 2006 | 2007 | 2008 | 2009

 Vedi anche:

PER CONTATTARCI

Richieste d'informazione di carattere generale

Chiama il numero
00 800 6 7 8 9 10 11 Come funziona il servizio telefonico?

Invia le tue domande per e-mail

Contatti e informazioni sulle visite alle istituzioni, contatti con la stampa

Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?