1990 | 1991 | 1992 | 1993 | 1994 | 1995 | 1996 | 1997 | 1998 | 1999

1999

Gennaio

1

La Germania assume la presidenza del Consiglio dell'Unione europea. Lancio ufficiale dell'euro. Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna adottano l'euro quale moneta ufficiale.

5

La Spagna deposita gli strumenti di ratifica del trattato di Amsterdam.

12

Jacques Santer, presidente della Commissione europea, chiede la fiducia del Parlamento.

18

Jan Karlsson è eletto presidente della Corte dei conti.

19

La Corte di giustizia delle Comunità europee stabilisce che l'espulsione a vita dal territorio di uno Stato membro è incompatibile con il diritto comunitario.

20

La Commissione adotta un Libro verde sull'informazione del settore pubblico nella società dell'informazione.

27

La Commissione adotta un Libro bianco sul commercio.

Febbraio

1

Entrano in vigore l'accordo fra le Comunità europee e la Slovenia e l'accordo quadro di cooperazione con il Cile.

17

Il Belgio deposita gli strumenti di ratifica del trattato di Amsterdam.

Marzo

11

La Commissione europea pubblica i codici di condotta riguardanti i membri della Commissione e le relazioni tra questi e i servizi della Commissione.

15

La Commissione si dimette in blocco in seguito alla presentazione della relazione del Comitato di esperti indipendenti sui presunti casi di frode, cattiva gestione e nepotismo in seno alla Commissione.

16

La Corte di giustizia delle Comunità europee annulla la registrazione del termine "Feta" come denominazione di origine protetta.

22

Il Portogallo deposita gli strumenti di ratifica del trattato di Amsterdam.

23

La Grecia deposita gli strumenti di ratifica del trattato di Amsterdam.

24

Il Consiglio europeo adotta una dichiarazione sulla nomina di Romano Prodi quale nuovo presidente della Commissione.

24-25

Si riunisce a Berlino, in Germania, un Consiglio europeo straordinario che raggiunge un accordo globale su Agenda 2000 e chiede a Romano Prodi di accettare di assumere la presidenza della prossima Commissione europea. Vengono adottate anche dichiarazioni sul Kossovo, sul processo di pace in Medio Oriente e sull'ampliamento; è approvato l'accordo sugli scambi e sulla cooperazione con il Sudafrica.

30

La Francia deposita gli strumenti di ratifica del trattato di Amsterdam.

Aprile

15-16

Si tiene a Stoccarda, in Germania, la terza conferenza euro-mediterranea. Per la prima volta vi partecipa la Libia in qualità di invitato speciale della presidenza. I ministri convengono in merito alla necessità di dare nuovo impeto alle tre aree di cooperazione (questioni politiche e di sicurezza; economiche e finanziarie; sociali, culturali ed umanitarie) identificate in occasione della Conferenza di Barcellona, incentivando in particolare la cooperazione intra e subregionale e la partecipazione di soggetti non governativi alle attività intraprese.

23

Il Consiglio adotta una posizione comune concernente il divieto di fornitura e vendita di petrolio e di prodotti petroliferi alla Repubblica federale di Iugoslavia.

26

Il Consiglio adotta un'azione comune concernente il sostegno all'accoglienza e al rimpatrio volontario dei profughi, degli sfollati e dei richiedenti asilo, compreso un aiuto urgente alle persone fuggite a causa dei recenti avvenimenti verificatisi nel Kossovo. Esso adotta inoltre una decisione che permette al Tribunale di primo grado di statuire nella persona di un giudice unico su determinate controversie.

28

Il Consiglio adotta un Libro bianco sulla modernizzazione delle norme per l'applicazione degli articoli 85 e 86 del trattato CE (politica di concorrenza).

Maggio

1

Entra in vigore il trattato di Amsterdam.

5

Il Parlamento europeo approva la nomina di Romano Prodi alla presidenza della Commissione.

28

Il presidente della Corte di giustizia delle Comunità europee presenta al Consiglio dei ministri della Giustizia proposte e suggerimenti sul futuro del sistema giudiziario dell'Unione europea.

Giugno

3-4

Si riunisce a Colonia, in Germania, il Consiglio europeo, che adotta la prima strategia comune dell'Unione europea nei confronti della Russia, nonché dichiarazioni sul Kossovo e sul rafforzamento della politica europea comune in materia di sicurezza e di difesa e nomina Solana Madariaga alla carica di Alto rappresentante per la PESC e Segretario generale del Consiglio. Esso adotta inoltre il patto europeo per l'occupazione, definisce il mandato della prossima Conferenza intergovernativa e decide l'elaborazione di una carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.

10

Si tengono nel Regno Unito, nei Paesi Bassi ed in Danimarca le elezioni del Parlamento europeo.

11

Si tengono in Irlanda le elezioni del Parlamento europeo.

13

Si tengono in Austria, Belgio, Spagna, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Portogallo e Svezia le elezioni del Parlamento europeo.

14

Il Consiglio adotta conclusioni in merito alla contaminazione da diossina di determinate sostanze alimentari.

17

Si tiene a Bonn, in Germania, un vertice Unione europea-Canada. Le due parti sottoscrivono un accordo sull'applicazione delle rispettive normative in materia di concorrenza e si compiacciono dei progressi realizzati nell'applicazione del piano di azione comune del 1996 e dell'iniziativa sul commercio da esse lanciata nel 1998, in particolare della tavola rotonda sul dialogo commerciale. Preparano inoltre il prossimo ciclo di negoziati commerciali multilaterali, individuando obiettivi.

18

È istituito l'Ufficio europeo per la lotta antifrode.

18-20

Si tiene a Colonia, in Germania, il vertice annuale del G8. I capi di Stato e di governo stabiliscono le priorità per affrontare le sfide del XXI secolo, in particolare la globalizzazione, che comprendono l'attuazione delle politiche macroeconomiche e delle riforme strutturali necessarie per promuovere una crescita sostenibile, l'elaborazione di politiche volte ad aumentare i posti di lavoro, nonché il rafforzamento delle garanzie sociali. Rientrano inoltre fra le priorità la concessione di incentivi per la ripresa economica in Russia, la costruzione di un sistema commerciale a livello mondiale (facente capo all'Organizzazione mondiale del commercio – OMC) che soddisfi le esigenze di tutti, l'avvio di un nuovo ciclo di negoziati multilaterali di ampia portata, nonché l'avvio di un'iniziativa volta alla riduzione del debito dei paesi in via di sviluppo. I partecipanti adottano inoltre una dichiarazione sulle questioni regionali, compiacendosi dell'adozione del patto di stabilità per l'Europa sudorientale e riaffermando il proprio sostegno alla presenza di forze internazionali civili e militari nel Kossovo.

20

Si tiene a Bonn, in Germania, l'ottavo vertice Unione europea-Giappone. Le due parti sottolineano il desiderio di stringere relazioni più strette e di collaborare, in particolare, alla realizzazione di progetti di natura politica, alla preparazione del successivo ciclo di negoziati commerciali multilaterali, nonché alla conclusione di un accordo di reciproco riconoscimento.

21

Si tiene a Bonn (Germania) il vertice UE-USA. In una dichiarazione congiunta UE e Stati Uniti si impegnano a rafforzare la collaborazione in seno alla nuova Agenda transatlantica, soprattutto per la risoluzione delle crisi di livello internazionale. Le parti sottolineano l'importanza di elaborare una politica europea in materia di sicurezza e difesa. È inoltre deciso di istituire un sistema di preallarme che, allertando tempestivamente le due parti sui segnali premonitori di eventuali conflitti, permetta loro di disinnescare situazioni potenzialmente esplosive e di evitare rovinose guerre commerciali. Le parti dedicano grande attenzione al Kossovo ed all'Europa sudorientale, cercando di organizzare al meglio la propria cooperazione per facilitare le operazioni di ricostruzione di tale regione. Esse convengono che la Commissione si affianchi alla Banca mondiale per coordinare le attività dei donatori.

28-29

È adottata la dichiarazione di Rio, in occasione del primo vertice dei capi di Stato e di Governo dei paesi dell'Unione europea, dell'America latina e dei Caraibi. Essa sottolinea come sia importante sviluppare una partnership strategica fra le due regioni e identifica 55 azioni prioritarie. Fra le priorità di natura politica figurano la cooperazione nell'ambito di forum internazionali, la lotta al crimine organizzato, alla corruzione, alla droga ed al terrorismo, la prevenzione delle catastrofi e lo sviluppo sostenibile. In campo economico la priorità è attribuita alle azioni comuni per l'attuazione delle conclusioni dell'Uruguay round, all'avvio, nel reciproco interesse, di un nuovo ciclo di negoziati commerciali multilaterali ed al consolidamento del sistema finanziario internazionale. I capi di Stato e di governo chiedono infine alla Banca europea per gli investimenti di intensificare le proprie attività in America latina e nei Caraibi.

Luglio

1

La Finlandia assume la presidenza del Consiglio dell'Unione europea.

9

La Commissione adotta alcune decisioni recanti misure di protezione contro la contaminazione da diossina di alcuni prodotti di origine animale destinati al consumo umano o animale ed alcune decisioni che autorizzano pacchetti di aiuti per gli allevatori e le imprese colpiti dalla crisi della diossina in Belgio.

19

Come stabilito nelle conclusioni del Consiglio europeo di Vienna, si tiene a Bruxelles un incontro fra i Ministri degli esteri dei 15 Stati membri dell'UE, i 10 paesi candidati dell'Europa centrale ed orientale, Cipro, Malta e Svizzera (la Turchia declina l'invito). Punti focali della riunione sono la lotta al crimine organizzato transnazionale e la situazione nei Balcani occidentali.

20

Il nuovo Parlamento europeo elegge alla Presidenza Nicole Fontaine.

23

La Commissione adotta una decisione che fissa al 1° agosto la data in cui possono iniziare le spedizioni di prodotti bovini dal Regno Unito nel quadro del programma di esportazione su base cronologica.

28

La Commissione adotta un Libro verde sulla responsabilità civile per danno da prodotti difettosi. 

30

Il Comitato economico e sociale organizza la prima convenzione su "Ruolo e contributo della società civile organizzata rispetto alla costruzione europea".

Agosto

30

Il Comitato di esperti indipendenti del Parlamento europeo pubblica una seconda relazione.

30-7/9

Il Parlamento sottopone ad audizione i membri designati per la nuova Commissione.

Settembre

15

Il Parlamento europeo vota per approvare la nuova Commissione.

29-1/10

SSi tiene a Vienna, Austria, una conferenza internazionale UE-USA sulla lotta alla pornografia infantile su Internet.

Ottobre

11-14

Si tiene a Nassau, nelle Bahamas, la ventinovesima Assemblea paritetica dei paesi ACP-UE.

15-16

Si riunisce a Tampere, in Finlandia, il Consiglio europeo: si tratta di un vertice speciale nel quale vengono concordati orientamenti e priorità politiche riguardanti in particolare il diritto di asilo, l'immigrazione, l'accesso alla giustizia e la lotta alla criminalità. Sono inoltre adottate decisioni relative alle modalità di elaborazione del progetto di carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.

18-19

Si tiene a Lussemburgo una sessione straordinaria dell'Assemblea dell'UEO dal titolo "Sicurezza e difesa, la sfida per l'Europa dopo Colonia".

19

Il Consiglio pubblica la prima relazione annuale dell'UE sui diritti umani.

22

Si tiene a Helsinki, in Finlandia, un vertice UE-Russia. Il conflitto in Cecenia monopolizza gran parte della discussione.

26

La Corte di giustizia delle Comunità europee stabilisce che le decisioni nazionali riguardanti l'organizzazione e la gestione delle forze armate devono osservare il principio generale della parità di trattamento fra uomini e donne.

28

Il Tribunale di primo grado europeo emette la prima sentenza pronunciata dal Giudice unico. 

Novembre

25

Philippe Maystadt è nominato presidente della Banca europea per gli investimenti.

26

La Commissione presenta uno studio intitolato "Esposizione alla diossina e salute".

30 - 3/12

Si tiene a Seattle, negli USA, il Millennium Round dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC): dovrebbe consentire di avviare un nuovo ciclo di negoziati commerciali, ma si conclude senza che i partecipanti riescano a trovare un accordo.

Dicembre

9

La Commissione europea decide di concedere ai Balcani occidentali un'assistenza comunitaria per l'associazione e la ricostruzione (programma CARA).

10-11

Si riunisce a Helsinki, in Finlandia, il Consiglio europeo. Esso decide di avviare i negoziati di adesione con la Romania, la Slovacchia, la Lettonia, la Bulgaria e Malta, di considerare la Turchia come paese candidato, nonché di convocare nel febbraio 2000 una Conferenza intergovernativa per la revisione dei trattati.

16

Si tiene ad Ottawa, in Canada, il vertice europeo UE-Canada. Le due parti adottano una dichiarazione congiunta sul commercio elettronico e sulla società dell'informazione, sulla cooperazione settentrionale e sulle armi leggere. Le discussioni riguardano inoltre i risultati della conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) di Seattle ed altre questioni commerciali. I partecipanti si compiacciono per il successo dell'iniziativa bilaterale sul commercio.

17

Si tiene ad Washington, negli USA, il vertice europeo UE-USA. Le due parti adottano dichiarazioni congiunte sull'Europa sudorientale, sulla Cecenia, sulla dimensione settentrionale dell'Europa, sulle armi portatili e sull'Organizzazione mondiale del commercio. In merito a quest'ultima le due parti si impegnano a portare avanti la preparazione di un nuovo ciclo di negoziati commerciali multilaterali onnicomprensivi e sottolineano la necessità di rendere tale organizzazione più trasparente e di fare in modo che i negoziati presentino una maggiore attrattiva per i paesi in via di sviluppo. I partecipanti convengono infine di rinforzare la cooperazione in materia di giustizia e affari interni e quella nel campo delle biotecnologie.

21

Si tiene a Pechino, in Cina, il vertice UE-Cina. Le discussioni vertono principalmente sul processo di riforma del paese ospitante, su questioni legate ai diritti umani, sulle relazioni economiche e commerciali ed in particolare sull'adesione della Cina all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC). Vengono fra l'altro annunciati nel corso del vertice l'istituzione di una Camera di Commercio Cina-UE a Pechino e la decisione di portare avanti il dialogo commerciale fra i due paesi.

 Vedi anche:

PER CONTATTARCI

Richieste d'informazione di carattere generale

Chiama il numero
00 800 6 7 8 9 10 11 Come funziona il servizio telefonico?

Invia le tue domande per e-mail

Contatti e informazioni sulle visite alle istituzioni, contatti con la stampa

Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?