1970 | 1971 | 1972 | 1973 | 1974 | 1975 | 1976 | 1977 | 1978 | 1979

1979

Gennaio

1

La Francia assume la presidenza del Consiglio delle Comunità europee. 

17

Adesione alla convenzione di Lomé di Tuvalu, che diventa il 55° Stato dell'Africa, Caraibi, Pacifico (ACP).

Febbraio

5

Apertura ufficiale a Bruxelles dei negoziati di adesione della Spagna alla Comunità. 

6

Il Consiglio adotta formalmente alcuni orientamenti comunitari in materia di politica regionale e alcune modifiche al regolamento del 1975 che istituisce il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR). 

20

Sentenza della Corte di giustizia nella causa Cassis de Dijon. La Corte stabilisce che i consumatori possono accedere a prodotti alimentari provenienti da altri Stati membri a condizione che i prodotti in questione siano legalmente prodotti e commercializzati in uno degli Stati membri e che non si possa opporre all'importazione degli stessi un divieto per gravi ragioni sanitarie o ambientali. 

26

Adesione alla convenzione di Lomé della Dominica, che diventa il 56° Stato dell'Africa, Caraibi, Pacifico (ACP).

Marzo

6-7

La Commissione partecipa a titolo di osservatore alla prima conferenza dei ministri responsabili della sicurezza sociale dei paesi membri del Consiglio d'Europa. 

12-13

Il Consiglio europeo, riunito a Parigi, Francia, stabilisce l'entrata in vigore del Sistema monetario europeo (SME) a decorrere dal 13 marzo 1979 e prende in esame la situazione economica e sociale, la politica agricola comune e i problemi energetici. 

13

Entrata in vigore del Sistema monetario europeo. 

16

Decesso di Jean Monnet.

19-27/4

La Comunità partecipa in veste di osservatore alla prima parte dell'ottava sessione della terza conferenza delle Nazioni Unite sul diritto del mare. 

19-8/4

Una conferenza plenipotenziaria delle Nazioni Unite adotta un atto costitutivo in base al quale l'Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale (UNIDO) diventerà un'agenzia specializzata.

Aprile

4

La Commissione adotta un memorandum sull'adesione della Comunità europea alla convenzione europea di salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. 

12

I negoziati commerciali multilaterali nel quadro dell'Accordo generale sulle tariffe doganali e il commercio (GATT) (Tokyo Round) entrano nella fase conclusiva.

Maggio

7-3/6

La Comunità partecipa in veste di osservatore alla quinta sessione della conferenza delle Nazioni Unite per il commercio e lo sviluppo (UNCTAD) che si svolge a Manila, Filippine.

28

Firma ad Atene, Grecia, degli atti relativi all'adesione della Grecia alle Comunità.

Giugno

7-10

Prime elezioni del Parlamento europeo a suffragio universale diretto.

15

Prima sessione dei negoziati di adesione con la Spagna a livello dei supplenti. 

21-22

Il Consiglio europeo, riunito a Strasburgo, Francia, raggiunge un accordo sulla definizione di una strategia comune in materia di energia e prende in esame i problemi relativi alla convergenza delle realizzazioni economiche degli Stati membri. 

28

Il Parlamento ellenico ratifica il trattato di adesione della Grecia alla Comunità europea. Adesione alla convenzione di Lomé di Santa Lucia, che diventa il 57° Stato dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP).

28-29

Vertice economico occidentale a Tokyo, Giappone.

Luglio

1

L'Irlanda assume la presidenza del Consiglio delle Comunità europee. 

16-24/8

La Comunità partecipa alla seconda parte dell'ottava sessione della terza conferenza delle Nazioni Unite sul diritto del mare.

17-20

Prima sessione a Strasburgo, Francia, del Parlamento eletto a suffragio universale diretto. Simone Veil è eletta presidente, alla seconda votazione, a maggioranza assoluta.

25

Riunione del consiglio dei rappresentanti dell'Accordo generale sulle tariffe doganali e il commercio (GATT).

31

La Commissione sottopone al Consiglio una proposta di direttiva relativa al diritto di soggiorno dei cittadini degli Stati membri sul territorio di un altro Stato membro. 

Settembre

18

Apertura della trentaquattresima sessione ordinaria dell'assemblea generale delle Nazioni Unite. Il presidente in carica del Consiglio espone sinteticamente la posizione degli Stati membri della Comunità sui principali temi all'ordine del giorno. In particolare presenta la posizione della Comunità e dei suoi Stati membri sul proseguimento del dialogo fra paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo e sottolinea l'importanza dell'elezione diretta del Parlamento europeo nonché dell'introduzione del Sistema monetario europeo (SME). 

19

La Comunità e i suoi Stati membri firmano la convenzione relativa alla conservazione della flora e della fauna selvatiche e del loro habitat naturale in Europa. 

Ottobre

4

La Corte di giustizia emette un parere consultivo sui poteri della Comunità in materia di accordi internazionali con particolare riferimento all'accordo di stabilizzazione per la gomma naturale.

30

Adesione alla convenzione di Lomé di Kiribati, che diventa il 58° Stato dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP). 

31

Adesione alla convenzione di Lomé di Kiribati, che diventa il 58° Stato dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP). 

Novembre

20

Il Consiglio approva i risultati dei negoziati commerciali multilaterali del GATT. 

26-30

Sessione annuale delle parti contraenti del GATT: approvazione per consenso dei risultati del "Tokyo Round".

29-30

Il Consiglio europeo riunito a Dublino, Irlanda, prende in esame i seguenti temi: convergenza delle realizzazioni economiche degli Stati membri e questioni di bilancio; disposizioni procedurali per l'esame della relazione del "comitato dei saggi" sulle modifiche da apportare ai meccanismi e alle procedure delle istituzioni comunitarie; proposte della Commissione per un più efficace controllo dei mercati agricoli. 

Dicembre

13

Dibattito del Parlamento sui risultati del "Tokyo Round" e su una serie di proposte della Commissione in materia di politica commerciale. 

17

La Comunità firma gli accordi sui negoziati commerciali multilaterali nell'ambito del GATT (Tokyo Round).

Dicembre

13

Dibattito del Parlamento sui risultati del "Tokyo Round" e su una serie di proposte della Commissione in materia di politica commerciale.

17

La Comunità firma gli accordi sui negoziati commerciali multilaterali nell'ambito del GATT (Tokyo Round).

 Vedi anche:

PER CONTATTARCI

Richieste d'informazione di carattere generale

Chiama il numero
00 800 6 7 8 9 10 11 Come funziona il servizio telefonico?

Invia le tue domande per e-mail

Contatti e informazioni sulle visite alle istituzioni, contatti con la stampa

Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?