1970 | 1971 | 1972 | 1973 | 1974 | 1975 | 1976 | 1977 | 1978 | 1979

1976

Gennaio

1

Il Lussemburgo assume la presidenza del Consiglio delle Comunità europee.

7

Leo Tindemans, primo ministro belga, pubblica la sua relazione sull'Unione europea richiesta dal Consiglio europeo.

7-8

Riunione del comitato interinale del Fondo monetario internazionale (FMI) a Kingston, Giamaica. Nel quadro della riforma del sistema monetario internazionale viene raggiunto un accordo concernente le quote, il nuovo regime dell'oro, il regime dei cambi e l'ampliamento delle possibilità di accesso alle risorse del Fondo. 

21

Sospensione delle quotazioni ufficiali delle valute in Italia. 

Febbraio

2-16

Partecipazione della Commissione alla conferenza di Barcellona, Spagna, in cui viene adottato un progetto di convenzione per la protezione del Mediterraneo dall'inquinamento. 

4

Misure del governo italiano a favore della lira, destinate in particolare ad aumentare i depositi bancari presso la Banca centrale e a ridurre il tempo di impiego delle valute straniere da parte degli esportatori.

9

Il Consiglio si pronuncia a favore della domanda di adesione della Grecia alla Comunità. 

Marzo

1

Ripresa delle quotazioni ufficiali delle divise in Italia.

4

Firma di due protocolli con Malta. L'accordo di associazione del 1970 viene esteso ai settori dell'agricoltura e della cooperazione. 

15

Il Consiglio procede all'esame della situazione economica della Comunità sulla base di due comunicazioni della Commissione: una relativa alle politiche economiche seguite nel 1975 dagli Stati membri e l'altra all'adeguamento degli orientamenti di politica economica per il 1976. 

17-18

Il governo italiano emana misure volte a limitare il deprezzamento della lira e a risanare le finanze pubbliche. 

Aprile

1

Entrata in vigore della convenzione CEE-ACP firmata a Lomé il 28 febbraio 1975. 

1-2

Durante il Consiglio europeo, riunito a Lussemburgo, i capi di governo procedono ad uno scambio di opinioni preliminare sulla relazione sull'Unione europea pubblicata il 7 gennaio. 

6

Nel corso dei negoziati commerciali multilaterali del GATT (Tokyo Round) la Commissione presenta la sua offerta di concessioni commerciali a favore dei paesi in via di sviluppo per i prodotti tropicali.

8

Sentenza della Corte di giustizia delle Comunità europee nella causa Defrenne: la Corte si pronuncia a favore dell'applicabilità diretta del principio della parità di retribuzione fra lavoratori di sesso maschile e femminile. 

14

La Commissione decide formalmente di respingere la richiesta avanzata dal governo irlandese di deroga al principio della parità di retribuzione fra lavoratori di sesso maschile e femminile. 

25-27

Firma degli accordi di cooperazione fra la Comunità e i paesi del Magreb (Algeria, Marocco e Tunisia).

Maggio

5

La Commissione autorizza l'Italia ad adottare misure di salvaguardia della lira e, in particolare, la autorizza ad esigere, per qualsiasi acquisto di valuta e per l'approvvigionamento di conti esteri in lire, un deposito improduttivo in contanti presso la Banca d'Italia per un periodo di tre mesi.

6-7

A Dublino, Irlanda, riunione costitutiva del consiglio d'amministrazione della Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro.

11

Su richiesta italiana, i governatori delle banche centrali degli Stati membri della CEE decidono di accordare all'Italia un sostegno monetario a breve termine. 

31

Conclusione della quarta sessione della conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo (UNCTAD). I principali risultati della conferenza sono i seguenti: viene adottato un programma integrato che prevede lo studio e la negoziazione di accordi individuali per talune materie prime e l'istituzione di un fondo comune incaricato di coordinare il finanziamento delle scorte equilibratrici; si chiede l'applicazione di un codice di condotta per i trasferimenti di tecnologie; la revisione della convenzione di Parigi sulla proprietà industriale dovrà avvenire in modo da rispettare gli interessi dei paesi in via di sviluppo; entro la fine del 1976 si dovranno definire gli orientamenti per il regolamento, caso per caso, dei debiti dei paesi in via di sviluppo. 

Giugno

1

Firma di un accordo di cooperazione commerciale fra la CEE e il Pakistan. 

16

Esame e voto al Parlamento della mozione di censura presentata il 13 maggio contro la Commissione riguardo alle modalità di consultazione del Parlamento in merito ad un fatto specifico. Questa mozione, la prima ad essere messa ai voti, viene respinta con 109 voti contrari, 18 favorevoli e 4 astensioni. 

24

Si svolge a Lussemburgo la conferenza tripartita sulla situazione economica e sociale, con la partecipazione della Commissione, dei rappresentanti dei governi e delle parti sociali dei "Nove". 

Luglio

1

I Paesi Bassi assumono la presidenza del Consiglio delle Comunità europee. 

6

Firma ad Ottawa, Canada, dell'accordo generale di cooperazione economica e commerciale CEE-Canada. 

12-13

Il Consiglio europeo, riunito a Bruxelles, Belgio, raggiunge un accordo sul numero e la ripartizione dei seggi del Parlamento che verrà eletto nel 1978 a suffragio universale diretto. Designazione di Roy Jenkins a futuro presidente della Commissione da parte del Consiglio.

14

Sentenza della Corte di giustizia delle Comunità europee nella causa Kramer. La Corte definisce i ruoli rispettivi della Comunità e degli Stati membri nel quadro della pesca internazionale.

27

Avvio ufficiale dei negoziati di adesione alla Comunità della Grecia.

Settembre

13

La Comunità firma la convenzione di Barcellona per la protezione del Mediterraneo contro l'inquinamento. 

17

Conclusione della quinta sessione della conferenza delle Nazioni Unite sul diritto del mare. La delegazione comunitaria chiede l'inserimento nel testo della futura convenzione d'una clausola che permetta alla Comunità in quanto tale di aderirvi. 

20

Firma degli strumenti relativi all'elezione del parlamento europeo a suffragio universale diretto. 

22

Il governo francese adotta il piano Barre di lotta all'inflazione, che prevede fra l'altro una riduzione dell'IVA.

Ottobre

1

Il governo italiano adotta il "piano Andreotti" per arrestare il deprezzamento della lira con misure fiscali, monetarie e sociali. 

Novembre

3

Il Consiglio decide che a decorrere dal 1° gennaio 1977 gli Stati membri estenderanno le loro zone di pesca a 200 miglia al largo delle coste del Mare del Nord e dell'Atlantico settentrionale. Questa decisione segna l'inizio della politica comune della pesca.

29-30

Il Consiglio europeo, riunito a L'Aia, Paesi Bassi, prende in esame la situazione economica della Comunità, riafferma il proprio interesse per le questioni relative al dialogo Nord-Sud e pubblica una dichiarazione sulla costruzione dell'Unione europea. 

Dicembre

13

I rappresentanti dei governi degli Stati membri designano i membri della nuova Commissione per il periodo dal 6 gennaio 1977 al 5 gennaio 1981.

Presentazione di una mozione di censura in merito al rifiuto della Commissione di comunicare alla sottocommissione di controllo del Parlamento una relazione del suo controllore finanziario sul settore del malto. La mozione viene ritirata senza essere posta ai voti.

 Vedi anche:

PER CONTATTARCI

Richieste d'informazione di carattere generale

Chiama il numero
00 800 6 7 8 9 10 11 Come funziona il servizio telefonico?

Invia le tue domande per e-mail

Contatti e informazioni sulle visite alle istituzioni, contatti con la stampa

Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?